Amministratore di condominio: come sceglierlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando la propria abitazione si trova all'interno di una palazzina, è necessario avere un buon amministratore di condominio. In questo modo si cerca di gestire al meglio la convivenza civile tra i condòmini. Le decisioni riguardanti gli aspetti comuni ai residenti della palazzina vengono comunque prese da quest'ultimi dopo una riunione condominiale. Alla medesima deve risultare sempre presente l'amministratore di condominio, il quale ha la mansione di convocarla stabilendo data ed orario. Nel presente importante tutorial vediamo le caratteristiche di un buon amministratore di condominio, in modo da sapere come sceglierlo bene.

27

Occorrente

  • Palazzo condominiale
  • Amministratore di condominio
  • Riunione condominiale
37

Selezionare un amministratore di condominio avente un titolo di studio adeguato

Per decidere l'amministratore di condominio adeguato alla situazione, bisogna innanzitutto vedere il possesso dei titoli di studio giusti. Questo aspetto risulta veramente importante ai fini della scelta, ma non bisogna forzatamente optare per l'individuo con il più elevato titolo scolastico. Può accadere che un laureato ad un corso di laurea triennale abbia maggiori capacità e competenze per svolgere al meglio il compito da amministratore di condominio. In ogni caso, è comunque necessario che il soggetto al quale dar fiducia possegga almeno un diploma di scuola media superiore in ragioneria.

47

Scegliere un amministratore di condominio che ha seguito qualche corso parauniversitario

Una seconda condizione altrettanto importante e non essenziale riguarda il percorso di studio eseguito al di fuori dell'Università. Questo aspetto ha una grande valenza perché nel mondo universitario le situazioni pratiche non vengono generalmente affrontate. Quest'ultime si trattano invece più spesso durante la frequentazione di almeno un corso parauniversitario. Un altro punto a favore dell'amministratore di condominio è quello di aver esercitato già il mestiere in diversi palazzi condominiali. Questo perché ogni condominio richiede di affrontare personalità dei condòmini variegate.

Continua la lettura
57

Selezionare un amministratore di condominio avente un carattere pacifico e socievole

Una terza caratteristica dell'amministratore di condominio da considerare per sceglierlo bene riguarda la personalità. Nello specifico, il suo carattere deve risultare abbastanza pacifico. Questo perché in ogni condominio si verificano alcune discussioni più o meno gravi. L'amministratore di condominio deve quindi risolvere al meglio i seguenti litigi fra condòmini, trovando la soluzione o il compromesso più giusto. Tale professionista deve inoltre avere un carattere socievole ed una notevole dose di pazienza. Ecco dunque come scegliere un bravo amministratore di condominio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliere un amministratore di condominio che possegga almeno un diploma in ragioneria.
  • Accertarsi sull'esperienza passata dell'amministratore di condominio da scegliere.
  • Per approfondire l'argomento, è sufficiente leggere i link allegati in questo tutorial.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come Revocare Un Amministratore Di Condominio

L'amministratore di condominio è la persona che ha il potere esecutivo all'interno di un condominio. L'amministratore non instaura nessun rapporto con il condominio in quanto persona non giuridica, ma con i singoli condomini, che invece sono personalità...
Case e Mutui

Come revocare l'amministratore di condominio

La maggior parte dell'ente persone nell'epoca moderna vive in un condominio. Nonostante questo fatto abbia anche dei notevoli vantaggi, c'è comunque bisogno di designare un amministratore di condominio che si occupi di tutti i problemi e della gestione...
Case e Mutui

Come cambiare amministratore di condominio

L'amministratore gestisce le criticità di un condominio. Risolve i problemi ed i disguidi per i beni comuni. Mitiga eventuali incomprensioni tra i condomini, trovando un accordo tra le parti. Non sempre però questa figura professionale svolge adeguatamente...
Richieste e Moduli

Come gestire un condominio senza amministratore

Nella guida, andremo a spiegarvi come gestire un condominio senza amministratore.Ci sono tantissimi condomini che, per scelta, vengono fatti gestire appositamente da un soggetto che l'amministra. Inoltre, tramite una legge approvata nel 2015, è stata...
Case e Mutui

Come tutelarsi se un amministratore di condominio ha lasciato dei pagamenti insoluti

Non è raro scoprire che un amministratore di condominio abbia tralasciato il pagamento di alcune bollette condominiali come le bollette dell'acquedotto o altri pagamenti da sostenere per conto dei condomini. Con l'arrivo di un nuovo amministratore, vengono...
Case e Mutui

L'amministratore di condominio: obblighi e responsabilità

In questa guida ci occuperemo di elencare tutti gli obblighi (o comunque quelli più importanti) e le responsabilità che deve rispettare qualsiasi amministratore di condominio. Infatti, come si sa bene, tutti i condomini hanno bisogno di un rappresentante...
Lavoro e Carriera

Come diventare amministratore di condominio

L'amministratore di condominio è una persona che gestisce le spese. Egli si fa carico dei lavori da effettuare nel condominio e successivamente della supervisione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che sono stati eseguiti. Generalmente...
Richieste e Moduli

Come sollecitare l'intervento dell'amministratore di condominio

A partire dal 18 giugno 2013, avere un amministratore di condominio è diventato obbligatorio per tutti gli stabili in cui vi alloggiano più di otto nuclei familiari. Questo perché, maggiore è il numero di abitanti in un palazzo, maggiore è il rischio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.