Affitti nero: come tutelarsi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Ci sono molte irregolarità, a livello legislativo, che riguardano l'Italia. Al giorno d'oggi, nel nostro Paese, ormai quasi la stragrande maggior parte degli inquilini pagano un canone mensile sull'affitto, maggiore rispetto a quello che è già stato prestabilito nel contratto di locazione con l'affittuario. Tutto questo viene messo in pratica, dal momento che gli affittuari andranno ad indicare una cifra minore nella dichiarazione dei redditi di fine anno. Pertanto, di conseguenza, andranno a pagare meno tasse rispetto a quelle che dovrebbero versare. Questa modalità di pagamento, tuttavia, è tutt'altro che a norma, anzi totalmente fuori legge, in quanto si tratta di pagare in nero l'affittuario. Infatti in questa guida, composta da pochissimi ma allo stesso tempo semplicissimi passaggi, andremo a vedere come tutelarsi dagli affitti in nero. Tutto questo rappresenta un'operazione abbastanza facilissima, specialmente se seguirete con molta attenzione i seguenti passaggi di questa guida.

24

Affitti irregolari riguardanti studenti ed immigrati

Il classico esempio di affitto irregolare è quello che riguarda gli studenti universitari costretti ad alloggiare fuori sede. Si tratta del tipico caso in cui la maggior parte dei locatari stabilisce di non stendere alcuna tipologia di contratto, sia per gli affitti delle case, sia per quello delle camere. Il medesimo discorso vale anche per gli immigrati, e forse in questo caso la situazione riesce a presentarsi ulteriormente allarmante. Il fenomeno è comunque abbastanza esteso a livello generale, ed è necessario comprendere come riuscire a contrastarlo. L'Italia ha un enorme necessità di legalità e si deve cominciare anche da qui.

34

In cosa consiste il Decreto Legislativo del 2011

Nel 2011 è stato messo a punto un Decreto Legislativo che contiene un'importante norma. Precisamente, a chi denuncia un contratto di affitto in nero, viene fatto pagare un canone più basso rispetto al normale. Questo rappresenta un ottimo strumento per ribellarsi all'evasione fiscale, anche se non tutti quanti lo conoscono. Vediamo, dettagliatamente, in cosa consiste e specifichiamo che se ne possono avvalere alcune figure che andremo ora ad elencare. Prima di tutto interessa coloro che pagano un affitto senza alcun contratto, ma anche chi lo hanno ma versano al proprietario una somma più alta rispetto a quella dichiarata. Per concludere, riguarda gli inquilini in comodato 'gratuito', che invece tali non sono, ma pagano una quota.

Continua la lettura
44

Rivolgersi all'Agenzia delle Entrate se il contratto non è in regola

I cittadini che si riconoscono in quelli sopra elencati possono denunciare la loro situazione all'Agenzia delle Entrate. Contemporaneamente possono anche registrare il contratto di affitto secondo la cifra che effettivamente sborsano mensilmente. Tra le altre cose, occorre sottolineare che è tranquillamente possibile agire unilateralmente, ossia senza avere il coinvolgimento del proprietario. Come premio, l'Agenzia delle Entrate si occuperà di fornire all'affittuario un contratto di quattro anni, il quale potrà essere eventualmente esteso ad altri quattro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come negoziare l'affitto di una casa

Purtroppo in tempi di crisi, è diventato quasi impossibile farsi un mutuo, sia per quanto riguarda una casa, che per un ufficio; infatti la gente sempre più affitta le case ma essendo che gli affitti sono arrivati alle stelle, si cerca di negoziare....
Case e Mutui

Come esercitare l'opzione di cedolare secca per gli affitti

In questo articolo, che proponiamo a tutti i nostri lettori, vogliamo cercare di far capire come poter esercitare, nel modo corretto, l'opzione di cedolare secca, per gli affitti.Iniziamo subito con il dire che la materia delle locazioni può apparirci...
Richieste e Moduli

Come garantire il pagamento dell'affitto

Cominciamo col dire che l'attuale situazione economica del nostro Paese ha influito molto sul mercato immobiliare che sta attraversando un periodo non eccezionale. Infatti, la maggioranza delle persone sta vivendo una situazione lavorativa sempre più...
Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Case e Mutui

Come tutelarsi in un contratto d'affitto

Che siate inquilini o proprietari, gestire nel modo ottimale un contratto d'affitto non è sempre facile. Infatti, molte volte, per risparmiare da un lato e la volontà di lucrare dall'altro rendono il rapporto tra contraenti altamente conflittuale. Bastano...
Case e Mutui

Come trovare casa in affitto a Nizza

Nizza rappresenta una delle località più ambite della Costa Azzurra francese. Questo luogo affascinante è ubicato a pochi chilometri dal confine italiano. Possiede una marina che è tra le più stupende del mar Mediterraneo. Nizza si tratta di una...
Case e Mutui

Affitti brevi: come funzionano i contratti transitori

Se capita di leggere un annuncio su di un giornale di una casa in affitto, è importante verificare se il contratto di locazione è basato sul classico 4+4, oppure rientra nella tipologia dei cosiddetti affitti brevi. Quest'ultimi infatti come si evince...
Case e Mutui

Come affittare una casa in Germania

A differenza degli affitti relativi ad immobili presenti sul territorio italiano, gli affitti esteri presenti sui nostri quotidiani nazionali, sono di gran lunga inferiori, motivo per cui, alcune agenzie sul territorio locale, possono offrirci un valido...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.