5 tipologie di contratti di locazione residenziali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In Italia esistono ben 5 tipologie di contratti di locazione per fini residenziali. È facile confondersi e non sapere bene quale scegliere. In questa lista troverai indicate tutte le tipologie con le loro caratteristiche ed i loro regolamenti così da renderti tutto più facile. Ricorda che in ogni tipo di contratto è obbligatorio allegare il certificato di abitabilità dell'immobile e l'Attestato di Prestazione Energetica redatta da un tecnico abilitato ed iscritto al relativo albo.

26

Contratto di locazione a canone libero

Il contratto di locazione a canone libero è quello più utilizzato da locatore (il proprietario dell'immobile da affittare) e locatario (colui che prende in affitto un immobile).
Entrambi le parti, definiscono un prezzo congruo da pagare e si stipula il contratto della durata di 4 anni +4. Vuol dire che dopo i primi quattro anni viene automaticamente rinnovato per altri quattro. Se non vi è la volontà da parte del locatore o del locatario di voler rinnovare occorrerà fare una comunicazione con raccomandata con ricevuta di ritorno ed interrompere la durata del contratto.

36

Contratto di locazione a canone concordato

Il contratto di locazione a canone concordato, detto anche convenzionato, si può stipulare nei comuni ad alta densità abitativa. Consiste nello stabilire un prezzo "calmierato" cioè più basso di quello di mercato e concordato tra locatore e locatario attraverso una tabella predefinita in cui vi sono stabiliti dei parametri come la zona in cui si trova, i servizi di quartiere, le dimensioni dell'immobile e le finiture. La durata è di 3 anni +2. Anche qui sono obbligatori il certificato di abitabilità e l'APE.

Continua la lettura
46

Contratto di locazione transitorio

Il contratto di locazione transitorio è quello stipulato nel caso in cui chi affitta ha esigenze particolari e deve alloggiare solo per brevi periodi. Ha infatti una durata minima di un mese ed una durata massima di 18 mesi. Non è adatto a fini turistici. Il locatario deve dimostrare mediante documenti che non deve alloggiare per periodi superiori a quelli prestabiliti dalla tipologia del contratto. Alla scadenza del periodo prestabilito il contratto decade automaticamente.

56

Contratto di locazione transitorio per studenti

Il contratto di locazione transitorio per studenti è specifico per chi deve seguire corsi universitari ed alloggiare per periodi stabiliti. È possibile farlo solo in città in cui vi siano atenei universitari o sedi distaccate. La durata del contratto è compresa tra i 6 mesi ed i 36 mesi (3 anni). Se l'immobile viene affittato a più studenti il contratto può essere stipulato con uno solo di essi purché sia fuori sede. Il contratto può essere disdetto mediante comunicazione scritta fatta entro 3 mesi prima della scadenza naturale.

66

Contratto di locazione ad uso gratuito

Il contratto di locazione ad uso gratuito, come dice il nome stesso, è quello in cui il locatore cede l'immobile senza percepirne un compenso e quindi gratuito. L'immobile può essere lasciato libero in qualsiasi momento il proprietario lo richieda. Questa tipologia di contratto non può sostituire quelli precedentemente trattati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Guida ai contratti di locazione e di affitto

Oggigiorno, è diventato sicuramente più difficile acquistare una casa rispetto a qualche anno fa, complice anche la crisi economica che sta affliggendo il nostro paese e più in generale tutta l'Europa. Molti quindi, vedendosi chiuse molte delle possibilità...
Case e Mutui

Contratti di locazione: quale scegliere

Se stiamo pensando di affittare un appartamento o un locale di nostra proprietà, sicuramente sapremo che per farlo dovremo stipulare con il locatario un particolare contratto attraverso il quale noi ci impegniamo a mettere a disposizione il nostro bene...
Case e Mutui

Come rinnovare un contratto di locazione

Quando si parla di contratto di locazione occorre capire per prima cosa di cosa si tratta per procedere poi in base alle numerose leggi in vigore. È un documento molto diffuso e dalle varie tipologie, alcuni hanno durata annuale, con formula 4x4 e canone...
Case e Mutui

Come registrare online un contratto di locazione

Al giorno d'oggi, molte procedure burocratiche che una volta venivano compilate su cartaceo, vengono registrare tutte, in maniera digitale. Questo, porta chiaramente, un fortissimo risparmio, di tempo, sia per chi deve compilare e sicuramente anche per...
Case e Mutui

Locazione: tutto sulla registrazione del contratto

In questa guida parleremo di locazione: ecco tutto sulla registrazione del contratto. Cominciamo col dire che registrare un contratto di locazione è un obbligo dell'affittuario. Generalmente si deve provvedere alla registrazione solo se la locazione...
Case e Mutui

Contratto di locazione: come fare una disdetta

Quando abbiamo un locale od un appartamento da locare, capita a volte che si firmino i contratti di locazioni e ci troviamo in difficoltà per fare la disdetta per un cambio di programmi per diversi motivi. Con il tempo possono capitare questi cambi e...
Case e Mutui

Esigenze che giustificano la transitorietà del contratto di locazione

Molte giovani famiglie spesso di trovano nell'impossibilità di poter acquistare una casa: a volte non si dispone del congruo anticipo necessario, altre volte il mutuo sarebbe troppo elevato da sostenere. In questo caso, se si ha l'esigenza di creare...
Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.