5 motivi per puntare sul coworking

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Fino a qualche tempo fa chi svolgeva lavoro da casa o era un libero professionista, capitava che non aveva un luogo fisso dove lavorava, negli ultimi però è stato realizzato il coworking, Esso non è altro che uno stile di lavoro che va a radunare persone che svolgono attività lavorative differenti in unico posto, ciò porta ad evitare a coloro che svolgono ciò di lavorare in isolamento o in luoghi improvvisati, come ad esempio in un bar. Esso si sta sviluppando sempre più in Europa ma anche in Italia se ne stanno avvistando sempre di più, tutto ciò avviene perché è un modo nuovo di lavorare a favore sia del lavoratore che di tanti altri fattori. La guida che abbiamo deciso di realizzare qui di seguito infatti, serve proprio a dare una maggiore luce su questo fenomeno in continua evoluzione in questi ultimi tempi, che vede sempre più persone al suo seguito. Continuando a leggere, si potranno capire quali sono i 5 motivi per cui puntare sul coworking.

26

Favorisce lo sviluppo economico e politico

In Italia grazie al coworking si sono viste tanti vantaggi in diverse città, come ad esempio a Lucca dove è stato indetto un bando per farne uno al femminile, oppure a Milano dove è stato creato il sistema dei voucher. Non vanno però nemmeno dimenticati il progetto Millepiani di Roma ed il tavolo per il coworking della regione Toscana.

36

E' congeniale per le piccole imprese

Nell'economia della nostra penisola, le piccole e medie imprese giocano un ruolo fondamentale e con l'avvento del coworking esse sono andate anche migliorando visto che riescono ad arricchirsi con l'aggiunta di persone che hanno delle competenze specializzate.

Continua la lettura
46

Evita la fuga dei cervelli altrove

Prima capitava spesso che per trovare lavoro bisognava spostarsi per trovare lavoro, da quando c'è l'espansione del coworking, molte persone possono rimanere nelle città di appartenenza, andando così a favorire l'economia locale. Ciò quindi fa capire che i vantaggi possono essere sia per la persona che per la collettività.

56

Molto utile per la nascita di startup

Il coworking permette di lavorare dedicandosi all'innovazione, con ciò viene più facile la creazione di startup che una volta ottenuto il successo sperato aprono nuovi margini lavorativi, ovvero l'assunzione di posti di lavoro che così vanno a ridurre, come meglio possibile, la percentuale di disoccupazione.

66

Può diventare un distretto per le innovazioni

In merito a quanto già detto in precedenza, lo sviluppo di questo coworking porta ad un'espansione sempre più ampia, così si verrà a creare un distretto dove le innovazioni non fanno altro che avere uno spazio sempre in crescita e di primo rilievo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Coworking: le principali regole di convivenza

Se siete al passo con i tempi e vi piace documentarvi ed essere sempre aggiornati, sicuramente avrete sentito parlare di coworking: il coworking è una modalità lavorativa in cui un unico ambiente di lavoro viene suddiviso ed utilizzato da più professionisti,...
Lavoro e Carriera

Coworking: i vantaggi per i lavoratori

Coworking: che cos'è? La parola suggerisce l'attività del co-operare o più letteralmente del ''lavorare insieme''. Allora è un tipo di azienda? Sembra, ma non lo è. Le aree adibite al coworking hanno il classico aspetto di un ufficio, sono piene...
Lavoro e Carriera

Ufficio condiviso: i 5 vantaggi del coworking

Nei tempi odierni, il mondo del lavoro sta lasciando ampio spazio ad una più innovativa e peculiare modalità di svolgimento dell'attività lavorativa, ovvero la possibilità di condividere il proprio spazio di lavoro con altre persone, svolgendo le...
Lavoro e Carriera

Coworking: regole per andare d'accordo

Negli ultimi anni, soprattutto negli Stati Uniti, ma ormai anche in alcuni paesi del Nord Europa, come Svezia e Germania, ha preso sempre più piede il coworking, come dice la parola stessa, la condivisione dello spazio lavorativo. In pratica, un vero...
Lavoro e Carriera

5 buoni motivi per lavorare all'estero

Per gli italiani questa è come non mai un'epoca ricca di dilemmi. Ci tocca infatti decidere se rimanere in Italia oppure andarcene all'estero. Cercare un lavoro qui, ormai è risaputo, rischia di compromettere la tua potenziale e folgorante carriera....
Lavoro e Carriera

Aspettativa: i motivi per chiederla

Chi non ha mai pensato ad un periodo di evasione dal lavoro? Stress, noia, gravi motivi di carattere familiare o desiderio di migliorare la propria formazione aggiungendo un titolo di studio agognato ma fino ad oggi mai preso.La legge n.53 del 2000 norma...
Lavoro e Carriera

5 buoni motivi per non lasciare il tuo lavoro

Spesso capita a chi lavora già da molti anni, di voler abbandonare la propria attività a causa di svariati motivi che possono essere personali, legati ad uno stato di salute particolare oppure a seguito di litigi con il datore di lavoro o con i colleghi....
Lavoro e Carriera

5 buoni motivi per lasciare il proprio lavoro

Attualmente, con i tempi che corrono, lasciare il proprio lavoro non è esattamente una cosa da fare, ma va detto che esistono alcune situazioni particolari che possono giustificare tale decisione. Se è vero che la crisi economica che ha investito l'Italia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.