5 modi per nascondere i tatuaggi al lavoro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Attualmente la crisi non ci consente di trovare facilmente un buon posto di lavoro. Le occasioni scarseggiano e molto spesso le poche offerte disponibili si rivelano ingannevoli. Nel momento in cui, invece, si riesce a trovare un annuncio vantaggioso, insorgono alcuni piccoli problemi. Uno di questi riguarda l'aspetto che bisogna avere sia in sede di colloquio che sul posto di lavoro. In questo caso le persone che hanno dei tatuaggi si trovano svantaggiate. Questi segni distintivi non vengono infatti visti di buon occhio in alcuni luoghi. Di certo un tatuaggio non si può cancellare solo perché al lavoro non va mostrato. Esistono però dei piccoli trucchi che lo rendono invisibile. Basta difatti seguire qualche semplice accorgimento per nascondere in modo efficace frasi e disegni incisi sulla pelle. Qui di seguito prenderemo in esame 5 modi per nascondere i tatuaggi al lavoro.

26

Coprire i tattoo con un particolare fondotinta

Uno dei modi più semplici per nascondere i tatuaggi al lavoro consiste nel ricorrere al make-up. Esistono dei prodotti specifici che sono altamente coprenti, come ad esempio degli speciali fondotinta. Questi ultimi vengono spesso utilizzati nel cinema, per coprire i tattoo degli attori e delle controfigure. Effettuando una ricerca su Internet, si trovano molti prodotti per il make-up professionale. Se non ci si fida dei negozi online, si può sempre cercare il cosmetico giusto in profumeria. Basterà chiedere alle commesse quale prodotto applicare sui tatuaggi per renderli completamente invisibili. Con un'apposita spugnetta si avrà modo di stendere il fondotinta miracoloso in modo uniforme. Per i tatuaggi si consiglia l'impiego di prodotti waterproof, che resistono senza sbiadire anche per giorni interi.

36

Scegliere un abbigliamento adeguato

Uno dei modi più efficaci per nascondere i tatuaggi al lavoro comporta l'impiego di un abbigliamento adeguato all'occasione. Innanzitutto, le donne devono evitare rigorosamente gli indumenti provvisti di trasparenze. Per i tattoo sulle gambe è preferibile non indossare gonne né collant. Un paio di pantaloni o i leggings andranno bene. Per gli uomini un'ottima soluzione è la camicia a maniche lunghe. In alternativa si può ricorrere a felpe e maglioncini, soprattutto per coprire i tatuaggi presenti sulle braccia. Qualora si avesse un tattoo sul collo del piede, è bene utilizzare un paio di scarpe chiuse con un paio di calzini colorati. Per le donne si consiglia di evitare le decolleté, che scoprono troppo il piede. Meglio optare per le francesine o gli stivaletti, se si deve comunque indossare un tacco.

Continua la lettura
46

Indossare i foulard

Se si cercano altri modi per nascondere i tatuaggi al lavoro, quello del foulard è un ottimo rimedio. Le donne spesso indossano questo capo anche sotto forma di sciarpa o pashmina. Per i tatuaggi presenti sul collo questa è la soluzione perfetta, da utilizzare insieme a quella del make-up. In alternativa si possono anche portare i capelli sciolti, che andranno a coprire il collo in sostituzione del foulard durante il periodo estivo. Nel caso degli uomini, invece, la faccenda si complica un po'. Se si hanno i capelli lunghi non ci sono grossi problemi. Altrimenti questa soluzione vale soltanto in inverno, ed è quella dello scaldacollo. Indossando questa sorta di sciarpa si riuscirà a coprire il tatuaggio sul collo in modo tale che non se ne veda neanche un millimetro.

56

Utilizzare i cerotti e le fasciature

Tra i 5 modi migliori per nascondere i tatuaggi al lavoro figura quello del cerotto. Quest'ultimo si può applicare praticamente ovunque. Ogni parte del corpo si può coprire alla perfezione, purché il tatuaggio sia di piccole dimensioni. Se invece è medio-grande, si può nascondere con una fasciatura tenuta ferma da un rotolo adesivo, uno di quelli impiegati per le medicazioni. Nel caso di tatuaggi molto grandi, la copertura si può effettuare soltanto con l'abbigliamento. I cerotti e le fasciature comunque sono ottime soluzioni che oltretutto si possono tranquillamente portare senza dover dare troppe spiegazioni. I cerotti poi vanno benissimo per i tatuaggi facciali, poiché non danno così tanto nell'occhio. L'importante è che non siano trasparenti, ovviamente.

66

Tatuarsi in punti strategici

I modi per nascondere i tatuaggi al lavoro non sono poi molti, come possiamo vedere. Tuttavia, esiste una misura preventiva che si potrebbe adottare onde evitare il rispetto delle regole precedentemente elencate. Ad esempio, ci si potrebbe tatuare in posti strategici che solitamente non risultano visibili. La schiena è una di quelle zone del corpo che non viene mai scoperta, almeno dagli uomini. Lo stesso dicasi per la pancia o le spalle. Naturalmente dipende dal tipo di tatuaggio. Ad ogni modo è comunque meglio scegliere un punto nascosto in base al tipo di mansione che si svolge. Nascondere i tatuaggi risulterà così estremamente semplice con il solo utilizzo di un outfit adeguato. Per le donne la faccenda non così semplice, poiché le parti scoperte sono numerose. Si può comunque trovare una valida soluzione, senza dover rinunciare a un bel tatuaggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Lavoro: riconoscere annunci truffa

Quando si va alla ricerca di un lavoro occorre fare molta attenzione, perché talvolta un'offerta di lavoro può nascondere delle vere e proprie truffe. Purtroppo, nel mondo in cui viviamo oggi, dove tutto sembra ruotare intorno al WEB, non sempre è...
Lavoro e Carriera

Come farsi apprezzare sul lavoro

Il lavoro è molto prezioso, specialmente oggi, a causa della forte crisi economica che ha colpito diverse nazioni. Avere un buon impiego rappresenta una fortuna che necessita di essere valorizzata. Conservare il proprio posto di lavoro è fondamentale,...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro in germania

La Germania è una delle nazioni europee che oggi gode di un'economia florida, e quindi rappresenta un punto di riferimento per i cittadini italiani in cerca di un'attività lavorativa di qualsiasi genere. In questo territorio infatti si possono trovare...
Lavoro e Carriera

Come organizzare il lavoro in ufficio

L'ufficio rappresenta un luogo di lavoro intricato e molto spesso stressante. Non è soltanto sufficiente svolgere delle mansioni che vengono affidate, oppure dei compiti per cui si è stati assunti. Invece è fondamentale avere anche una buona dose di...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una domanda di lavoro diretta

Molto spesso può capitare di compilare una domanda di lavoro per chiedere il primo impiego oppure anche per presentarsi, in modo tale da trovare una occupazione stabile. Sicuramente, la lettera che verrà inviata alla ditta in cui si desidera venire...
Lavoro e Carriera

Lavoro: come leggere e valutare un contratto

Nel clima economico attuale, qualsiasi offerta di lavoro utile può sembrare un regalo inatteso. Ma l'arrivo di un'offerta lavorativa spesso può nascondere delle sorprese inaspettate, soprattutto per gli aspiranti lavoratori più esigenti. È quindi...
Lavoro e Carriera

Come trovare lavoro a Basilea

La Svizzera ha sempre rappresentato per gli italiani la possibilità di trovare un lavoro certo, sicuro e ben retribuito, senza spostarci troppo lontano dalla nostra terra. I paesi svizzeri offrono delle ottime possibilità per la ricerca di una nuova...
Lavoro e Carriera

Come trovare un lavoro estivo in spagna

La Spagna è da sempre una meta molto ambita per tutti i giovani che vogliono svolgere un lavoro estivo oltre a trascorrere una vacanza indimenticabile. Le opportunità di trovare un impiego in Spagna nel periodo estivo aumentano in modo considerevole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.