5 dritte sull'organizzazione di corsi di formazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida vi illustreremo 5 dritte sull'organizzazione di corsi di formazione, in quanto molti sono quelli convinti che per fare un corso basti semplicemente presentare in modo adeguato l'argomento interessato. Partiamo definendo il significato di corsi di formazione personale e di corsi di formazione lavoro. Innanzitutto sono corsi solitamente gratuiti, perché sponsorizzati dalla regione o dalla provincia e sono tenuti da docenti professionisti che permettono di ampliare le possibilità di trovare un'occupazione e di acquisire nuove abilità. Ovviamente dietro un corso di formazione c'è tutta un'organizzazione ed uno studio accurato di tutti i dettagli, tenendo conto non solo dei contenuti ma anche di 5 determinate dritte, elencate di seguito.

26

Scegliere cosa si vuole insegnare

Prima di organizzare un corso di formazione è indispensabile stabilire la materia o l'argomento che si vuole trattare, optando per qualcosa su cui si ha già da dire o si è preparati professionalmente nell'insegnarlo. Scegliere se si vuole realizzare un corso per principianti o un corso avanzato, un corso breve, di poche ore o un corso ampio, di più lezioni. Da tenere in considerazione è anche la fascia di utenti a cui ci si vorrebbe esporre, sfruttando gli eventuali giorni liberi, così che un lavoratore non debba necessariamente chiedere il permesso oppure le mamme chiamare la babysitter.

36

Stabilire la propria offerta

La seconda dritta da tenere ben salda in mente quando si propone un corso di formazione è la propria offerta, perché innumerevoli sono gli enti pubblici e privati, negozi, scuole, università, college e professionisti che preparano e presentano corsi. Questo per dire che bisogna tenere in considerazione la vasta gamma di concorrenza presente in giro, cercando in modi validi di emergere e differenziarsi includendo la propria personalità, dando origine ad un corso di formazione unico nel suo genere.

Continua la lettura
46

Iniziare con un solo corso

Come per qualsiasi attività è consigliabile iniziare col minimo, spianandosi delle basi solide per il futuro. È sbagliato cominciare con elevate ambizioni che causerebbero l'infrangere del proprio sogno col presentarsi di una piccola difficoltà. Perciò la terza dritta è quella di organizzare un solo corso per inaugurare questa nuova esperienza, decidendo in seguito se sia il caso di allargare la propria offerta. Essendo il primo corso è importante testarlo con persone fidate in casa propria, così da migliorare gli anelli deboli della catena, grazie ai feedback negativi e preziosi che gli amici esporranno.

56

Organizzare i contenuti e la durata del corso

Quando si intraprende un percorso del genere, il perno di tutto è l'organizzazione dei contenuti, suddividendoli in unità, facili da gestire dagli utenti. Di conseguenza il corso dev'essere suddiviso in lezioni, stabilendo per ognuna la durata media di studio, così da favorire l'apprendimento di tutte le lezioni a ciascun utente. Perciò l'organizzazione dei contenuti sta nel partire da un insieme, così da poter creare lezioni di egual durata, identificabili ciascuna da un titolo, derivato dall'argomento da trattare nello specifico in quell'occasione.

66

Integrare attività didattiche

È consigliabile, quando si tengono dei corsi, non sfruttare tutto il tempo della lezione esponendo l'argomento a voce, in quanto aumenta il rischio di far annoiare gli utenti. Proprio per questo ogni lezione deve prevedere una serie di attività didattiche, che assicurano e facilitano la totale comprensione dei contenuti. Tra le varie attività, quelle maggiormente consigliate sono: lo studio individuale dei materiali didattici, l'esercitazione a distanza, la partecipazione a forum di discussione ed infine lo svolgimento di test di autovalutazione, per meglio capire il proprio avanzamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come migliorare l'organizzazione in azienda

L'efficienza e la produttività di un'azienda sono fattori sempre migliorabili. Non importa se alla tue spalle ci sia una storia di successo o se la tua impresa è appena all'inizio. Se sei il proprietario di un' azienda e vuoi migliorarne l'assetto,...
Aziende e Imprese

L’organizzazione sindacale e l’autotutela collettiva: i principi fondamentali

I sindacati sono degli enti che si occupano della tutela dei diritti dei lavoratori durante il loro rapporto di lavoro. Se siamo molto interessati a questa particolare tematica e ci piacerebbe approfondirla maggiormente, non dovremo fare altro che ricercare...
Aziende e Imprese

5 dritte per la scelta del logo aziendale

La scelta del logo aziendale è un momento importante. Un buon logo, infatti, rende l'azienda subito riconoscibile e quindi rappresenta un valido aiuto per il nostro business. È di fondamentale importanza rivolgersi a dei professionisti, che conoscono...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sull'IRAP

L'IRAP è l' Imposta regionale sulle attività produttive. Essa viene introdotta nel nostro ordinamento con il decreto legislativo del 15 dicembre del 1997. In cambiamento di numerosi altri tributi allo scopo di avviare una prima forma di "federalismo...
Aziende e Imprese

Come inserire il nome della propria ditta sull'auto

Molto spesso infatti sulle auto sono apposti anche i contatti e i recapiti dell'azienda o ditta in questione. Per poter utilizzare questa forma di pubblicità, occorre però seguire delle regole precise. Questo per non andare incontro a pesanti sanzioni...
Aziende e Imprese

Come analizzare l'effetto leva fiscale sull'andamento del ROE

In questo articolo vedremo come analizzare l'effetto leva fiscale sull'andamento del Roe. Il rapporto tra il capitale "pulito" versato in un'attività economica, e l'utile netto dell'impresa in questione, da origine ad un'analisi di un patrimonio netto....
Aziende e Imprese

Come salvare un'azienda sull'orlo del fallimento

Gli imprenditori compiono degli enormi sforzi per le aziende che formano, sia personali che finanziari. Ecco che è per questo motivo che può essere particolarmente preoccupante quando un'azienda deve presentare istanza di fallimento per cancellare i...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sull'IVA

In quest'epoca di crisi finanziaria, i cittadini prestano più attenzione alle questioni fiscali. Abbiamo oramai una certa familiarità con termini quali IRPEF, TASI e non ultima IVA. Sono tutti acronimi di imposte con le quali facciamo i conti quotidianamente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.