5 domande cruciali nei colloqui di lavoro

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il colloquio di lavoro è sicuramente quella situazione che confronta due persone sconosciute, fino a quel momento. Lo scopo è quello di decidere in merito al lavoro che viene offerto. Un colloquio di lavoro infatti non deve essere visto solo ed esclusivamente come una prova d'esame, da dover superare a tutti i costi. Chi cerca del personale ha ben chiaro la persona giusta che servirà alla propria attività e chi invece vuole trovare un lavoro offre le proprie competenze ed esperienze. Quindi, non è una gara dove si vince o si perde, ma piuttosto l'incontro tra domanda e offerta dei requisiti giusti. L'importante è presentarsi al colloquio di lavoro completamente sereni e tranquilli, per favorire un primo contatto positivo tra candidato e selezionatore. Solo dopo sarà necessario conoscere a larghe linee la personalità e la vita professionale di chi si offre per quella specifica mansione. Il tempo che si ha a disposizione in un colloquio di lavoro è piuttosto limitato, di conseguenza vengono chiesti alcuni importanti quesiti generici a cui rispondere sinceramente e senza timore. Vediamo insieme allora le 5 domande cruciali nei colloqui di lavoro.

26

Mi parli un po' di sè

A questa domanda è bene rispondere parlando non della propria vita privata, ma preferire l'ambito professionale. In effetti il selezionatore vuole conoscere l'esperienza, gli studi portati a termine e i risultati ottenuti di questo o quel candidato, al fine di capire subito la competenza che gli viene offerta.

36

Perché vuole lavorare per noi?

Se ad un colloquio di lavoro viene posta questa domanda, l'unico modo per rispondere bene è quello di esporre la propria conoscenza sull'attività dell'azienda che offre il lavoro. Infatti, è una domanda che viene sottoposta quasi sempre e risulta inevitabile, proprio per sapere le varie intenzioni e affinità di chi si propone.

Continua la lettura
46

Quale può essere un suo difetto?

Ognuno di noi, chi più o chi meno, ha dei difetti, oltre a tante qualità e virtù. Tuttavia, in un colloquio di lavoro è consigliata la sincerità. Anche se sarà d'obbligo esporre pure le proprie capacità, ambizioni, ed equilibrio. È meglio quindi non esporre un difetto immaginario per evitare di parlare di se stessi.

56

Qual è la sua ambizione professionale?

Anche questa è una delle classiche domande fondamentali per capire meglio un potenziale dipendente e quali sono le sue aspirazioni future e la sua voglia di apprendere. Certamente chi risponde non dovrà esagerare nel raccontare sogni troppo diversi dalla realtà aziendale.

66

Perché vuole lasciare il suo attuale lavoro o lo ha già abbandonato?

Il selezionatore vuole sapere il perché la persona che ha di fronte vuole abbandonare il lavoro attuale o quello che ha già lasciato. I motivi possono essere tanti e conoscerli è importante per non assumere chi magari dopo qualche mese si dimette. Dall'altra parte, per rispondere al meglio, è bene spiegare che questa sarebbe una grande opportunità, da non perdere. Alla fine delle varie domande, lasciare il proprio curriculum, se non era già stato inviato, e congedarsi con una stretta di mano e un sorriso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Le 5 domande più temute nei colloqui

Il colloquio di lavoro è un passo importante ed indispensabile per una nuova occupazione. Tutte le aziende e gli uffici indicono dei colloqui conoscitivi per valute i candidati. Oltre a vestirsi in modo adeguato e curare la postura c'è il problema delle...
Lavoro e Carriera

Come gestire i conflitti durante i colloqui di lavoro

Durante un colloquio di lavoro tra le domande più frequenti rivolte al candidato c'è quella di descrivere come gestirebbe un conflitto.Poiché si tratta di un'eventualità piuttosto probabile, questa domanda ha l'obiettivo di valutare come il candidato...
Lavoro e Carriera

Le domande più frequenti in un colloquio di lavoro

Il colloquio conoscitivo è molto importante in ambito lavorativo perché sarà esso ad aprire la strada alla propria carriera. Dal colloquio dipenderanno molti fattori: la mansione che il dirigente vorrà affidarvi; la sua fiducia in voi e la possibilità...
Lavoro e Carriera

Domande da fare durante un colloquio di lavoro

In un periodo così complesso dal punto di vista economico e lavorativo, trovare la giusta opportunità di carriera non è di certo cosa semplice. L'alto numero di domanda spesso non coincide con le richieste del mercato ed è quindi molto complicato...
Lavoro e Carriera

Le domande da non fare al primo colloquio di lavoro

Affrontare un colloquio di lavoro non è facile. Nonostante le numerose esperienze lavorative, può essere stressante sottoporsi ad una candidatura. Chi ha fatto molta esperienza in questo campo, conosce già le regole di base. Tra queste ci sono le norme...
Lavoro e Carriera

Superare i colloqui: 10 consigli

I colloqui di lavoro sono spesso uno scaglione complesso da superare, tanto per i giovani quanto per i meno giovani. Le possibilità di commettere errori e dunque darsi da soli la cosiddetta zappa sui piedi è un rischio costante, specialmente per chi...
Lavoro e Carriera

5 domande da fare ad un colloquio

Quando ci rechiamo ad un colloquio di lavoro, e desideriamo riscuotere un maggior successo e fare soprattutto una buona impressione, il segreto e porre delle domande, ma non a carattere personale bensì in base proprio alla tipologia di lavoro. Questo...
Lavoro e Carriera

Le peggiori domande da fare ad un'intervista

Le interviste possono variare molto per la leggerezza dei temi trattati, eppure esistono domande che, a prescindere da chi sia l'intervistato, non andrebbero mai poste. Infatti, malgrado possa esserci curiosità verso argomenti privati e, magari, più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.