5 cose da sapere sulla maternità anticipata

Tramite: O2O 01/07/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per le donne durante il periodo di gravidanza, è sicuramente fastidioso recarsi al lavoro, perché molte aziende non riescono a concedere il periodo che spetta da dedicare alla maternità. In realtà secondo la legge, deve essere assolutamente previsto un periodo di maternità anticipata, soprattutto in alcuni casi. Per avere dei chiarimenti merito a tale questione, è importante sapere 5 cose fondamentali per salvaguardare la salute delle donne.

27

In cosa consiste

Per ogni donna è importante capire in cosa consiste realmente la maternità anticipata prima di procedere a tale richiesta. La maternità anticipata secondo le ultime leggi che riguardano il "Testo unico di maternità o di paternità", affermano che la maternità anticipata, non è altro che un'anticipazione del congedo obbligatorio di maternità che viene appunto riconosciuta dalla legge.

37

In quali casi viene concessa

È fondamentale anche capire in quali casi viene concessa la maternità anticipata. La maternità anticipata, può essere richiesta quando esistono condizioni di lavoro che possono compromettere la salute della donna in gravidanza o del bambino. La maternità anticipata, può anche essere richiesta quando ci sono delle complicazioni durante la gravidanza che possono mettere a rischio la donna e il bambino oppure quando la donna esegue lavori eccessivamente pesanti, pericolosi o faticosi per la salute.

Continua la lettura
47

A chi spetta

Il terzo fattore fondamentale da sapere, è che la maternità anticipata può essere richiesta da tutte le lavoratrici dipendenti. Sono incluse sicuramente anche le lavoratrici domestiche in tale contesto. Per quanto riguarda le lavoratrici che vengono sospese nell'arco di 2 mesi esatti, che usufruiscono di indennità di disoccupazione o che sono già in cassa integrazione, è possibile richiedere la maternità anticipata solo nel caso di gravi complicanze durante la gravidanza.

57

Cosa fare per richiederla

Dopo tali premesse, è fondamentale anche sapere cosa bisogna fare per effettuare tale richiesta di maternità anticipata. Bisogna innanzitutto recarsi nell'ASL del paese di residenza e richiedere un provvedimento di interdizione anticipata dal lavoro per gravi complicanze che possono avvenire durante la gravidanza. Solo l'Asl potrà rilasciare il certificato esatto.

67

Chi paga il trattamento economico percepito

Per per finire per ogni donna è importante sapere chi paga il trattamento economico percepito durante questo periodo di maternità. Per la maternità anticipata, è previsto lo stesso trattamento che equivale al congedo classico di maternità non anticipata che sarà a carico dell'INPS.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità facoltativa

Quando una lavoratrice è in dolce attesa segue, su indicazione del suo medico, un fitto protocollo di analisi e visite di controllo, per monitorare lo sviluppo del bambino. Ma è necessario che sia informata su diritti e doveri che le spettano e, soprattutto,...
Previdenza e Pensioni

Come ottenere la pensione anticipata

Avete lavorato tutta la vita e ora desiderate finalmente un po' di riposo, vero? Sognate un camper con cui viaggiare e una casetta sul mare. L'orto da coltivare, la pesca, il volontariato.... Peccato che per voi la pensione sia un sogno ancora lontano!...
Previdenza e Pensioni

Pensione anticipata: come fare domanda

APE, Acronimo di Anticipo Pensionistico, si regge in base ad una serie di valutazioni da effettuare prima della sua ricezione. Scopriamo insieme della pensione anticipata come fare domanda. In generale, il lavoratore e l'Inps devono rispettare diversi...
Previdenza e Pensioni

Come fare la domanda di pensione anticipata

Negli ultimi anni, per merito anche dell'allungamento della vita media, anche l'età pensionabile è stata prolungata fino a 67 anni e 6 mesi. Tuttavia, a partire da gennaio 2012, tutti i lavoratori che hanno un'anzianità contributiva minima hanno diritto...
Previdenza e Pensioni

Come trattare contabilmente il periodo di astensione per maternità

Le assunzioni di impiegate femminili aumentano sempre di più, come dovrebbero, ma anche i problemi non fanno che moltiplicarsi. Quando un datore di lavoro assume una lavoratrice di sesso femminile, essa avrà bisogno di un periodo di astensione dagli...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sui contratti dei lavoratori domestici

Avere un lavoro continuativo nella vita risulta piuttosto difficile, quindi bisogna accontentarsi spesso di quello che si trova. Una soluzione rischiosa è quella di tentare una carriera in proprio, aprendo una società con partita IVA. Impegnandosi si...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla busta arancione dell'INPS

A partire dall’anno 2016, l’INPS sta inviando a casa dei lavoratori iscritti alle gestioni assicurative del fondo lavoratori dipendenti FPLD, dei lavoratori autonomi come commercianti e artigiani, e delle gestioni separate, la busta arancione. Questa...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla trasmissione delle dimissioni on line

Le dimissioni rappresentano uno dei momenti più delicati in un rapporto lavorativo. Arrivare a prendere questa decisione può essere una conseguenza di una serie di comportamenti adottati nei nostri confronti dal datore di lavoro, che ci hanno portato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.