5 cose da sapere sulla fatturazione dei pedaggi autostradali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le fatturazioni autostradali, sono dei documenti di pagamento richiesti da chi viaggia spesso in autostrada e deve spesso pagare il casello di transito da una zona autostradale all'altra. Per chi ha la partita IVA, è sempre opportuno richiedere tramite un apposito modulo la fatturazione ma è anche sensato per chi è alle prime armi con queste tematiche, saper almeno 5 delle cose fondamentali della fatturazione dei pedaggi autostradali.

26

Come si calcola la fatturazione del pedaggio autostradale

Per capire i meccanismi della fatturazione di pedaggio autostradale, è importante sapere per chi non ha alcuna pratica su tali argomenti, che il pedaggio e di conseguenza la fatturazione varia a seconda del mezzo che avete. Ciò significa che il pedaggio cambia in base all'altezza e al numero di assi del veicolo. La classe A comprende motociclette e auto, la classe B le auto che superano 1,3 metri di altezza, la classe C i veicoli a tre assi, a quattro e a cinque assi.

36

Come ottenere la fatturazione dei pedaggi

Per richiedere il modulo di fatturazione dei pedaggi autostradali, in base ai sensi del decreto ministeriale del 20 luglio 1979 pubblicato nella Gazzetta ufficiale N°201, è necessario sempre inviare le copie degli scontrini o delle apposite ricevute di pagamento del pedaggio insieme al modulo A e B di richiesta di fatturazione di pedaggio. È importante anche scrivere il nome della ditta o dell'azienda per cui lavorate, inviare copie dei documenti personali, ecc..

Continua la lettura
46

Come si calcola il pedaggio

I criteri per il calcolo del pedaggio da pagare al rispettivo casello autostradale, sono stabiliti da delle specifiche normative. Per capire qual è l'importo da pagare sulla successiva fatturazione, è importante capire il funzionamento di calcolo di tale pedaggio. Il calcolo deve essere fatto, moltiplicando la tariffa unitaria per chilometro da un casello autostradale a un altro casello.

56

Come calcolare l'IVA aggiunta nelle fatturazioni

Non appena otterrete la fatturazione dei pedaggi autostradali, noterete che sarà stato anche calcolato un importo dell'IVA pari al 22%. L'IVA, viene applicata sempre arrotondando per eccesso o per difetto l'importo totale di pagamento ai 10 centesimi di euro circa.

66

Cosa fare con la fatturazione in caso di mancato pagamento

In caso di mancato pagamento del pedaggio autostradale, per non avere problematiche future con le fatturazioni da richiedere, è possibile intervenire tempestivamente, pagando la cifra mancata tramite un pagamento online da fare su https://www.autostrade.it/it/rmpp oppure, pagare al casello dove non avete eseguito il pagamento. È possibile anche fare un bonifico bancario ad Autostrade per l'Italia S. P. A sull'apposito codice IBAN sia in banca che alla posta. Potete anche effettuare il pagamento mancato in uno specifico Punto Blu portando sempre con voi lo scontrino di mancato pagamento o di pagamento effettuato solo in parte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Fatturazione elettronica: i migliori software open source

Come sicuramente molti sanno, dallo scorso 6 giugno 2014, i Ministeri, le Agenzie fiscali e gli enti di previdenza non possono più ricevere alcuna fattura emessa o inviata in forma cartacea; dal 31 marzo 2015, infatti, la medesima disposizione verrà...
Richieste e Moduli

Come richiedere lo sconto telepass

In questi ultimi anni la vita dei pendolari è diventata estremamente più difficile, da un punto di vista prettamente economico. Visti i continui rincari della benzina, gli aumenti dei pedaggi autostradali all'ordine del giorno, oltre al traffico sempre...
Finanza Personale

Come Reclamare una Doppia Fatturazione dell'Energia Elettrica e/o Gas

Il decreto Bersani del 1999 n. 79 ha liberalizzato il Mercato elettrico. Il settore conta una maggior competitività, ma assicura più scelta agli utenti. Per il passaggio, ci si può affidare direttamente alla nuova azienda. Tuttavia, possono sorgere...
Lavoro e Carriera

Come compilare una fattura per una prestazione occasionale

Alcuni individui effettuano prestazioni lavorative occasionali che non raggiungono valori di fatturazioni elevati, tanto da obbligare all'apertura della partita IVA, in questi casi generalmente si ricorre alla fattura per prestazione occasionale la quale,...
Aziende e Imprese

Come comunicare la correzione di un dato di fatturazione

Durante l'emissione delle fatture potrebbe accadere, che per un errore di stampa o di distrazione venga immesso un dato errato. Questo può riguardare la data, l'IVA, l'importo imponibile, i dati del cliente. Ma come rimediare a tale errore? Innanzitutto,...
Aziende e Imprese

Come informatizzare un ufficio

I tempi sono ormai cambiati e, nel frenetico progresso del ventunesimo secolo, ciò che fino a pochi anni fa era considerato un ufficio funzionale è oggi visto come obsoleto. Il formato elettronico dei documenti ha ormai sostituito l'originale cartaceo,...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto

Quando si arriva al momento della chiusura di un esercizio commerciale, per poter depositare un corretto bilancio della situazione dell'attività stessa, può essere necessario contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto dei beni. Questi costi,...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche alle vendite

Tra le poste di bilancio maggiormente rappresentative di un'impresa deve essere senza dubbio annoverata, nel conto economico, la voce "Ricavi di vendita" facente parte del gruppo A- Ricavi della produzione, del conto, che accoglie i componenti positivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.