5 consigli per un biglietto da visita che funzioni

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La comunicazione è un atto che accomuna tutti gli esseri. Ogni specie ha i suoi meccanismi di identificazione e di dialogo, a volte decifrabili altre volte rimasti sconosciuti. Nel caso dell' essere umano la condivisione di informazioni e di dati utili per identificarsi risulta molto più variegata e sofisticata che negli altri esseri. Possiamo comunicare la nostra posizione con un messaggio di chat, o presentarci ad un colloquio tramite videoconferenza, è perfino possibile pubblicizzare il nostro servizio e le nostre competenze su un sito online. Quando si tratta di presentarci ad altri il discorso non cambia; quello che però può fare la differenza è il modo e la qualità con cui compiamo questa presentazione a chi ancora non ci conosce. Un vecchio detto dice che la prima impressione e la prima stretta di mano sono sempre i migliori biglietti da visita, è pur vero però che un biglietto di presentazione per certi versi è insostituibile, soprattutto se si vuole davvero agevolare la comunicazione con la propria clientela. In questa occasione daremo 5 consigli utili per realizzare un biglietto da visita che funzioni, a dimostrazione di come tale strumento di presentazione è e non sarà mai facilmente sostituibile dallo sviluppo tecnologico.

26

Inserite in evidenza i dati essenziali

Ogni biglietto da visita che si rispetti possiede un impostazione chiara, precisa e per nulla caotica. Inserite solamente le informazioni essenziali, riguardanti la vostra professione, i titoli, i servizi che rendete, l'indirizzo e i contatti di comunicazione. Evitate lunghi giri di parole, il biglietto nella maggior parte dei casi fungerà da promemoria per il futuro.

36

Apponete una mappa sul retro del biglietto

Non sempre è facile tenere a mente tutti i luoghi in cui è stato possibile ottenere un buon servizio. In genere una mappa indicativa del luogo in cui recarsi sarà apprezzata sia dal vecchio cliente che si trovi nell'immediato bisogno che dal nuovo cliente che per esigenze di praticità troverà più comodamente il modo di orientarsi senza dover ricorrere ad altri mezzi.

Continua la lettura
46

Utilizzate materiali durevoli

Il biglietto da visita è destinato ad essere dimenticato nelle tasche delle giacche, nei portafogli e nelle borse, solo all'occorrenza verrà ripescato per essere riutilizzato. Proprio per questo motivo il biglietto da visita dev'essere costituito da materiali resistenti plastificati o cartonati, in modo che possa essere trasferito anche a terzi che ne hanno di bisogno.

56

Fate attenzione alle tonalità utilizzate

Il biglietto da visita deve dare tutte le informazioni in modo chiaro ed evidente. Per questo motivo l'impatto visivo non deve provocare confusione ma deve mirare a rendere l'esposizione dei dati essenziali quanto pi semplice e schematica possibile. Per raggiungere tale intento si consiglia l'utilizzo di colori chiari e neutri, dove gli spazi non siano opportunamente contrassegnati da timbri o marchi distintivi piuttosto che da colori e indicazioni caotiche.

66

Specificate più vie di comunicazione

Ogni cliente può aver bisogno di voi in circostanze che non sempre gli permetteranno di mandare una email, o una lettera via servizio postale o ancora di chiamarvi. Per questo motivo sarà sempre utile trovare su un unico biglietto da visita tutti gli indirizzi a cui sarà possibile trovarvi reperibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come conquistare la fiducia del cliente

Svolgere un lavoro in ambito commerciale, implica non solo il possesso di conoscenze pratiche inerenti ai prodotti che si intendono vendere ma anche, e soprattutto, il possesso di idonee e specifiche competenze relazionali; tra queste, spicca la capacità...
Lavoro e Carriera

Come presentarti a un cliente

Sono sempre di più le persone che svolgono un lavoro che li pone a stretto contatto con altri individui. Cercare clienti, rappresenta una vera e propria sfida, se si calcolano poi anche le difficoltà di mantenere nel tempo quella presunta relazione...
Lavoro e Carriera

Come gestire un cliente arrabbiato o insoddisfatto

Se abbiamo un'attività commerciale e nonostante l'impegno profuso, ci capita qualche volta di incappare in qualche cliente che si dimostra arrabbiato o insoddisfatto del nostro operato, è importante sapere che ci sono alcune linee guida da seguire,...
Lavoro e Carriera

Come presentare un progetto a un cliente

Nel mondo del lavoro capita di frequente che un prodotto o un progetto venga accompagnato da una presentazione, in modo da illustrare nel migliore dei modi le qualità di ciò che si vuole vendere ad un cliente. Una buona presentazione, esplicativa e...
Aziende e Imprese

Come gestire le lamentele di un cliente

Tutti coloro che gestiscono un'attività, oppure che semplicemente vi lavorano, sono chiamati ad intraprendere quotidianamente delle relazioni con i clienti. Indipendentemente dal tipo di prodotto o di servizio offerto, in qualsiasi tipo di impiego si...
Aziende e Imprese

Come gestire efficacemente un ordine di un cliente

Imparare e conoscere il meccanismo con cui avviene la gestione degli ordini è un compito importante per tutti coloro che mirano ad accrescere il proprio business. Dopotutto, bisogna dire che un business in crescita che gestisce gli ordini in modo accurato...
Lavoro e Carriera

Come gestire il front office

In ogni luogo di lavoro vi sono diverse figure che operano per soddisfare i bisogni di un cliente. All'interno di ogni azienda, piccola o grande che sia, si distinguono gli operatori che si occupano del back office e quindi della parte amministrativa...
Aziende e Imprese

Regime dei minimi: come fatturare a un cliente estero

Il regime fiscale, che consente ad una ben precisa categoria di persone di diminuire le spese amministrative in modo molto vantaggioso, è il cosiddetto regime dei minimi. Interessa in maggior modo le imprese individuali e quelle professionali. In questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.