5 consigli per condurre una trattativa immobiliare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quando si affronta una compravendita immobiliare, sia da venditore che da acquirente, occorre avere ben chiaro come condurre una trattativa immobiliare. Gli interessi in gioco, infatti, sono chiaramente contrapposti e per arrivare ad una transazione nelle quali entrambe le parti possano dichiararsi soddisfatte non è sufficiente parlare di prezzo e descrizione del bene. Gli aspetti da tenere in considerazione sono vari. Questa guida offre 5 consigli per condurre una trattativa: sul piano comunicativo, psicologico e negoziale. Non basterà seguire la guida per ottenere il miglior prezzo, ma seguirla consentirà, che voi siate il venditore o il promissario acquirente, di affrontare la vostra trattativa in modo più consapevole.

28

Occorrente

  • Disponibilità e affabilità
38

Fissare un budget

Per prima cosa è bene avere un budget oltre il quale non andare, se siete il potenziale acquirente o al di sotto del quale non scendere, se siete il proprietario dell'immobile da vendere. Avere questo primo paletto vi consentirà di gestire sempre al meglio la trattativa senza essere trascinati dal proprio interlocutore. Il consiglio è quello di non rivelare mai questa cifra. Nemmeno dopo il buon esito della trattativa. Scoprire le carte, infatti, potrebbe essere motivo per la vostra controparte di condizionarvi e condurvi anche a derogare dai limiti che vi eravate prefissati. Spesso è utile dissimulare fissando limiti che vi aiutino a tenere il prezzo quanto più vicino possibile alle vostre aspettative e sperare così di concludere la trattativa secondo gli obiettivi auspicati.

48

Comunicare in modo chiaro e assertivo

Non bisogna mai sottovalutare l'importanza del messaggio che deve essere trasmesso per raggiungere lo scopo della trattativa. Far trasparire insicurezza sulle proprie posizioni è il miglior modo per consentire al vostro interlocutore di incunearsi fra le vostre debolezze verbali e prendere in mano la trattativa. Se si hanno dei dubbi sulla propria capacità di mantenere sempre una sufficiente sicurezza sulle affermazioni che si faranno, basterà soffermarsi e condurre il discorso solo su quei pochi punti su cui sentite di avere maggiori certezze anche sotto il profilo dialettico. Mai mostrarsi eccessivamente chiusi per non pregiudicare il negoziato ma allo stesso tempo mai troppo flessibili rispetto alla richieste altrui. Solo così si potrà sperare di mantenere sufficiente credibilità negoziale.

Continua la lettura
58

Mostrare sempre la massima correttezza

Uno dei modi più rapidi per far indispettire la controparte al tavolo delle trattative è agire in modo scorretto. Non occorre essere sempre accondiscendenti nè considerare il proprio interlocutore un avversario sul quale avere la meglio. Per essere sicuri di avere le carte in regola basterà essere corretti ovvero fornire sempre informazioni veritiere. Questo atteggiamento permetterà di poter essere credibili e quindi capaci di condurre il vostro interlocutore a riconoscere la bontà delle vostre posizioni. Servirà inoltre ad evitare che si creino situazioni conflittuali potenzialmente rischiose per la buona conclusione della trattativa.

68

Mostrare disponibilità

Il negoziato altro non è che una mediazione fra interessi contrapposti. Da un lato il venditore che punta a realizzare il maggior profitto e dall'altro il compratore che mira a ridurre la spesa per l'acquisto. È chiaro anche ai negoziatori meno esperti che sarà difficile chiudere positivamente una trattativa se entrambe le parti rimarranno ferme sui loro rispettivi punti di partenza. Per questo motivo non occorre sentirsi degli sconfitti se nel corso della transazione sarete costretti a fare delle concessioni. Queste ultime sono imprescindibili per poter arrivare ad una fine vantaggiosa. L'importante è che siate consapevoli di doverne fare. Semmai sarà utile, prima di incominciare a negoziare, sapere quali fare, in modo tale da ridurre eventuali perdite o al contrario, per essere pronti a chiedere la vostra contropartita economica.

78

Affidare la trattativa immobiliare ad un professionista

Non va dimenticato infine, che il mercato delle professioni mette a disposizione numerose figure capaci di tutelare sia l'interesse del venditore che quello dell'acquirente. L'ausilio di un agente immobiliare, di un avvocato o di un Notaio potranno tornare utili per affrontare questioni più delicate senza intervenire direttamente ma affidandosi alla loro professionalità. Spesso l'intervento puntuale di uno o di tutti questi professionisti, potrà essere determinante per sbloccare o dipanare situazioni di stallo o di alta conflittualità.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sedersi al tavolo della trattativa consapevoli dei propri limiti e dei propri obiettivi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

5 motivi per acquistare casa con un'agenzia immobiliare

Acquistare una casa è sempre un passo importante. Il dilemma rimane quello di affidarsi o meno ad un'agenzia immobiliare. Gli intermediari hanno sempre un loro costo per svolgere il lavoro nell'interesse dei propri clienti. I motivi per acquistare casa...
Case e Mutui

Come calcolare le provvigioni dell'agenzia immobiliare

In questo articolo di oggi vi spieghiamo come calcolare le provvigioni dell'agenzia immobiliare. Gli agenti immobiliari sono delle figure professionali dove i loro guadagni derivano dalle provvigioni. Queste ultime, che sono relative all'agenzia immobiliare,...
Case e Mutui

Come capire se un'agenzia immobiliare è seria

Acquistare o vendere un'abitazione è un affare davvero complicato. Soprattutto oggi, in un momento di spiccata crisi economica, questo ambito può diventare molto difficile. Per questo motivo è sempre preferibile affidarsi ad un'agenzia immobiliare....
Case e Mutui

Come annullare un contratto di compravendita immobiliare

La compravendita immobiliare si stipula tramite un contratto con il quale un soggetto, detto venditore, si impegna a trasferire la proprietà di un bene immobile ad un altro, definito acquirente, in cambio di un corrispettivo. Ai sensi della normativa...
Case e Mutui

Come tutelarsi nella mediazione immobiliare

Quando si decide di acquistare un immobile, di qualsiasi tipo esso sia, ci si può interessare in prima persona. Oppure ci si può affidare ai professionisti del settore che agiranno come mediatori. Questo per tutelarci in queste operazioni che spesse...
Case e Mutui

5 dritte per l'acquisto della casa tramite agenzia immobiliare

Una casa rappresenta una fonte di reddito che in certi casi è necessario vendere per agevolarci con ulteriori spese, magari in forza di un trasferimento. In questo senso è essenziale che la vendita avvenga in tempi celeri, soprattutto quando ciò rientra...
Case e Mutui

Come ridurre i tempi di vendita nel settore immobiliare

È risaputo ormai che acquistare e vendere un appartamento è diventata un'impresa sempre più ardua, non solo per quanto riguarda il fattore economico. In Italia, infatti, i lunghi percorsi burocratici hanno penalizzato anche il mercato immobiliare,...
Case e Mutui

Come scegliere un’agenzia immobiliare

Con il lungo periodo di crisi che tutt'oggi stiamo attraversando, ogni maniera di accumulare denaro è ben accetta. Ecco perché i beni immobiliari vengono molte volte venduti, per poter magari arrivare a fine mese. Per permettere che ciò avvenga di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.