5 consigli per avviare una start up

Tramite: O2O 26/04/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se siete giovani e con tanta voglia di mettervi in gioco, una bella idea è quella di avviare una start up. Un'impresa di questo tipo ha il grande vantaggio di crescere progressivamente e di poter fare il lavoro che davvero si desidera. Tuttavia, è bene seguire delle dritte per ottenere in breve tempo i primi brillanti risultati. Di seguito, vedremo 5 consigli per avviare una start up di successo.

27

Passione e competenza

Due caratteristiche che con devono mai mancare per avviare una start up sono passione e competenza. Difficilmente si riuscirà a fare un buon lavoro se non si ama ciò che si intende creare. Tuttavia i sogni non bastano e servono basi solide. Dunque, prima di avviare qualsiasi tipo di impresa, investite tempo nello studio e nella formazione professionale specifica. Una idea intelligente è quella di sfruttare gli Incubatori. Essi sono luoghi ideali per scambiarsi idee sulle proprie imprese e, cosa non da poco, creare reti di conoscenze ottimali per il networking.

37

Ottieni il brevetto

Un altro dei 5 consigli per creare una start up è quello di ottenere il brevetto. In questo modo salvaguarderai la tua idea e non avrai problemi di copyright. Il brevetto consente anche di accedere ai corsi regionali con sconti non indifferenti e di investire così professionalmente.

Continua la lettura
47

Fai un calcolo ottimale dei costi

Aprire una start-up non è così semplice come sembra. Oltre alle competenze teoriche e alla passione, serve una base economica. Prima di partire con l'attività, è bene fare un planning ragionato degli investimenti da mettere in campo. Tra questi rientrano i costi burocratici, la consulenza legale e commerciale e il luogo fisico. Per risparmiare, magari all'inizio, può essere interessante prendere in considerazione la possibilità del co-working.

57

Attenzione al mercato di riferimento

Una delle fasi essenziali per la creazione della start up è la costituzione della società. Inutile dire che se si vuole crescere occorre fatturare in maniera tale da superare gli investimenti. Almeno nei primi tempi, sarebbe meglio chiedere aiuto ad esperti. Essi andranno a studiare il mercato di riferimento e ottimizzare il pubblico al quale si rivolge la start up.

67

Investire nella pubblicità

Come si sa, la pubblicità è l'anima del commercio. Questo non esula dai 5 consigli per creare una start up. Progettate dunque campagne mirate a far conoscere l'azienda. Investite in campagne ad hoc, sia cartacee che social, senza dimenticare di associare la start up ad una pagina ufficiale social. A questo punto, non vi resta che mettervi d'impegno e far crescere la vostra nuova attività.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviare una start up in Svizzera

Alcuni imprenditori, nonostante la crisi economica, hanno pensato di aprire una azienda in altri paesi. Magari il problema è trovare proprio il posto giusto per far crescere la propria impresa. Per esempio si può prendere in considerazione l'apertura...
Aziende e Imprese

Come avviare una start up in Germania

La Germania è una potenza economica di livello mondiale, con decine di migliaia di società che vanno dalle piccole imprese individuali ai grandi conglomerati. Il governo tedesco è molto aperto alla creazione di tutti i tipi di imprese, soprattutto...
Aziende e Imprese

Come finanziare una start-up

Per raccogliere fondi per l'avvio di una start-up esistono diverse alternative, molteplici modalità che consentono di raccogliere capitale in modo adeguato ed efficiente, per avviare l'idea di una nuova azienda e investire sul suo successo senza rischi...
Aziende e Imprese

Come avviare un'impresa da zero

Avviare un'impresa da zero è il sogno di tantissimi italiani che ogni giorno cercano di mettersi in proprio, nonostante le difficoltà finanziarie, una burocrazia rallentata e tutta una serie di tassazioni snervanti. La voglia di aprire qualcosa dal...
Aziende e Imprese

Come aprire e avviare un ranch

Sono in tanti ad essere appassionati di cavalli e a sognare di aprire un bel ranch simile a quelli che si vedono all'interno dei telefilm americani. Molti, erroneamente, ritengono che sia possibile dedicarsi a quest'attività solo negli Stati Uniti ma,...
Aziende e Imprese

Come avviare un allevamento di capre

Questo è certamente un periodo in cui è difficile trovare un lavoro che ci soddisfi e, avviare una propria attività, può essere l'idea giusta. Il settore lattiero-caseario è una delle eccellenze italiane. Il latte e, soprattutto, i formaggi italiani...
Aziende e Imprese

Come avviare un'impresa di pulizie

Decidere di avviare una impresa di pulizie può rappresentare un'ottima idea da realizzare, anche perché presenta un rischio economico piuttosto limitato. Infatti la richiesta per questo genere di servizio è sempre molto elevata, pertanto esso possibilità...
Aziende e Imprese

Come avviare un'edicola

L'edicola è un'attività che consente ad ogni persona di ottenere riviste e quotidiani ogni giorno in perfetto orario. Si tratta di un luogo molto interessante e dove si è sempre a contatto con la gente. Se avete deciso di intraprendere un lavoro di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.