5 caratteristiche del contratto a progetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel lavoro a progetto il lavoratore è un collaboratore autonomo e non un dipendente. L'attività si basa, appunto, sulla realizzazione di un determinato progetto. Questa forma di lavoro flessibile sostituisce quello di collaborazione coordinata e continuata (Co. Co. Co.). I contratti a progetto nascono per rispondere alle complesse richieste dell'attuale mercato del lavoro. Alcune esigenze, infatti, non potrebbero essere soddisfatte dai rigidi contratti del lavoratore dipendente. Vediamo le principali 5 caratteristiche del contratto a progetto.

26

Durata determinata o determinabile

Il contratto di collaborazione a progetto (Co. Co. Pro.) deve riportare una durata prestabilita oppure deve essere prevedibile, in base alle caratteristiche del lavoro. Non è comunque prevista una durata massima ed il contratto non può essere a tempo indeterminato. La fondamentale clausola della durata e le altre caratteristiche di questo tipo di collaborazione devono tutte essere chiaramente scritte nel contratto. Quest'ultimo avrà il valore di prova in caso di contenzioso del collaboratore nei confronti del committente.

36

Specificità del progetto di lavoro

Il contratto deve indicare in maniera specifica il tipo di progetto a cui il collaboratore deve lavorare. Il progetto, il programma o parte di essi devono raggiungere un obiettivo finale. Nel Co. Co. Pro. Non può essere riportato semplicemente che l'attività del lavoratore consiste in quella di cui si occupa il committente. Per fare un esempio, un collaboratore che deve creare un programma per PC per un'azienda di mobili non deve avere un contratto in cui ci sia scritto che deve realizzare arredi. Inoltre il collaboratore non deve avere eseguire attività ripetitive.

Continua la lettura
46

Retribuzione adeguata al lavoro

Il compenso del collaboratore deve essere proporzionato non solo al tempo di lavoro ma anche alla quantità ed alla qualità del progetto realizzato. Tale retribuzione deve inoltre basarsi su quelle delle altre performance lavorative di tipo autonomo che si svolgono nell'area geografica specifica. Il compenso non può essere minore del minimo per il settore di attività. Committente e collaboratore definiscono insieme i tempi, i criteri, le modalità di pagamento ed eventuale rimborso spese.

56

Precise modalità di coordinamento con il committente

Committente e collaboratore devono stabilire le modalità ed i tempi della prestazione lavorativa. In particolare il lavoratore deve avere un'autonomia operativa e non gli si può richiedere alcuna altra prestazione se non quelle relative al progetto. Poiché il collaboratore può operare all'interno dei cicli di produzione dell'azienda, deve rispettare la coordinazione con l'organizzazione del committente, pur non essendo un subordinato.

66

Misure di tutela e sicurezza del collaboratore

Non essendo un dipendente, il collaboratore con contratto a progetto non ha diritto al tipo di tutela riservata ai lavoratori subordinati. Nei casi di malattia, infortunio o gravidanza il rapporto lavorativo viene sospeso per il periodo di tempo necessario, senza però alcun corrispettivo. In gravidanza la durata del contratto viene prorogata per 6 mesi o più in base agli accordi. In altri casi la proroga non è prevista ed il committente può decidere di recedere dal contratto quando la sospensione dura oltre un sesto della durata prestabilita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come redigere un contratto a progetto

Il contratto a progetto, denominato anche contratto di collaborazione, è un particolare strumento giuridico, predisposto per disciplinare un rapporto lavorativo intercorrente fra due soggetti (il datore di lavoro e il prestatore di lavoro), con cui quest'ultimo...
Lavoro e Carriera

Contratto a progetto: requisiti della collaborazione

Il mondo del lavoro negli ultimi decenni ha subito notevoli cambiamenti. Questa sua metamorfosi ed evoluzione ha determinato la nascita di nuove forme contrattuali. Spesso, proprio per la loro complessità e particolarità, esse possono determinare piuttosto...
Lavoro e Carriera

Come calcolare lo stipendio netto del contratto a progetto

Uno dei contratti più diffusi nell'ambito del lavoro è sicuramente quella "a progetto": si tratta di un tipo di contratto firmato dal lavoratore che accetta di realizzare un determinato progetto dietro il corrispettivo di un prezzo. In questa guida,...
Lavoro e Carriera

Contratto a progetto: come dare le dimissioni

La moderna legislazione che regola il mercato del lavoro, contempla diverse categorie di collaborazioni mediante le quali un imprenditore può avvalersi di forza lavoro. Uno dei tipi di collaborazione sempre più frequente nel mondo del lavoro è quella...
Lavoro e Carriera

Cos'è e come funziona il contratto a progetto

Oggi giorno trovare un lavoro risulta sempre più difficile. Ecco allora che molte aziende o datori di lavoro usano un tipo particolare di contratto, il contratto a progetto (co. Co. Pro). Questa tipologia di contratto è molto utilizzata in Italia perché...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a progetto

I contratti a progetto sono delle tipologie di accordi tra lavoratori e datori di lavoro molto frequenti ma nello stesso tempo costituiscono dei contratti che non danno molte garanzie al lavoratore che presta servizio presso l'azienda a tempo determinato...
Lavoro e Carriera

Come calcolare i contributi sul contratto a progetto

Ecco una guida, pratica e veloce, mediante il cui aiuto concreto poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per calcolare nel modo corretto e pratico, i contributi sul contratto a progetto. Eseguire tutto questo, è veramente utile ed anche molto...
Lavoro e Carriera

Il contratto a tempo indeterminato: caratteristiche

Quando si viene assunti occorre conoscere la tipologia di contratto di lavoro che si stipula con l’azienda. I più diffusi sono 3: contratto a tempo indeterminato (in sostanza non vi è una scadenza del rapporto lavorativo), a tempo determinato (quando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.