10 regole per sopravvivere ad un lavoro che non piace

Tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

Può succedere che tu debba svolgere un lavoro che non ti piace affatto, oppure che non sia attinente con quello che hai studiato. Sappi comunque che puoi andare avanti per la tua strada, sopportando i disagi della vita lavorativa quotidiana. In questo articolo, passo dopo passo, ti darò 10 regole per sopravvivere ad un lavoro che non piace.

210

Se non ti piace il tuo lavoro, andare a lavorare ogni giorno può essere una sfida. Il tuo problema potrebbe essere con un cattivo manager o che tu sia pieno di risentimento di aver preso un taglio dello stipendio. In alternativa, l'intero ambiente può solo sentirsi tossico. Potrebbe essere necessario rimanere nel vostro lavoro perché fornisce benefici materiali, o mentre cercate per un'altra posizione. Qualunque siano le vostre ragioni per essere infelici, è necessario mantenere la vostra professionalità e prevenire un atteggiamento negativo. La prima regola da osservare consiste nel non pretendere da te stesso un totale e completo controllo. Qualora tu sia nervoso, devi trovare il modo per sfogarti. Quando sei a casa, prendi carta e penna e comincia a scrivere. Sono sicuro che ti sentirai molto meglio.

310

Se il lavoro che fai non ti dovesse gratificare per niente, trova il modo di toglierti le soddisfazioni al di fuori del lavoro stesso. Concediti qualche sfizio ogni tanto, comprati per esempio qualche cosa che ti piace, oppure concediti una bella vacanza per poter staccare la spina. Pensa sempre in positivo e non lasciarsi portati dalla noia.

Continua la lettura
410

Ricordati poi di circondarti sempre di cose belle, a partire da casa tua. Se hai una scrivani o di un piccolo armadio, riempili di oggetti che ti piacciono. Puoi per esempio scegliere qualche bella tazza, oppure delle bustine che siano profumate. Mettiti dei soldi da parte per sentire il beneficio numero 1 del tuo lavoro. Alla fine concentrati su dei skills che sviluppa questo lavoro che non ti piace e usali a dimostrare cmpetenza nella tua prossima posizione.

510

Una delle cose più importanti da fare è trovarti un alleato, tenuto conto che non sei l'unico a portare il peso dell'insoddisfazione. Impara ad ironizzare su ciò che non va assieme ai tuoi colleghi. Non piangerti assolutamente addosso, altrimenti otterrai solo l'effetto contrario. Un consiglio utile sarebbe di stare attenti alle persone con cui diventiamo alleati. Esistono nel mondo di lavoro delle persone che non vedono l'ora di arrivare nel tuo posto.

610

È indispensabile che tu impari a separare la vita privata dal lavoro. Non identificarti affatto con il lavoro che fai, in quanto la tua vita personale ti può dare tantissime soddisfazioni che magari in ambito professionale non sei riuscito a trovare. Non smettere mai di imparare cose nuove e sviluppare altri skills come una lingua straniera, un programma informatico oppure gastronomia o lavori prattici. Spendi il tuo tempo libero facendo qualcosa correlato con i tuoi skills nativi o quello che hai studiato.

710

Pensa sempre positivo e senza farti prendere dallo sconforto. Devi sempre essere ottimista, cercando di mandare in giro i tuoi curriculum vitae ad altre aziende nella speranza di poter migliorare la tua vita lavorativa, trovando un lavoro che desideri da tanto. Sorridi sempre e magari cerca motivi per divertirti al lavoro.

810

Lavora sempre sodo e non temporeggiare, pensando al fatto che non vai d'accordo con i colleghi o con i superiori. Buttati quindi a capofitto sulla mansione da svolgere e vedrai che tenendo la testa sempre impegnata, tutto si semplificherà. Mai perdere la testa al lavoro. Non ti servirà a nulla, se non per peggiorare la situazione. Se vedi che stai per esplodere, ti consiglio vivamente di andare un momento in bagno, oppure di mangiarti una caramella o una gomma. Vedrai che ti calmerai presto.

910

Impara a ricaricare le tue energie durante la giornata. Prenditi una pausa per un caffè, uno spuntino oppure una breve telefonata, in particolare quando senti che non ce la fai più con la testa. Per ultimo, una volta che sarà finito l'orario di lavoro, devi subito staccare la spina. Prenditi cura di te e delle persone che ti stanno accanto e non pensare alla giornata successiva di lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come sopravvivere al proprio capo

In un mondo ideale, tutti noi avremmo dei fantastici capi che ci aiutano a crescere, che ci fanno sentire apprezzati e che ci fanno sentire degli "eletti" scelti tra decine di altre persone per le nostre capacità.Purtroppo non è sempre esattamente ciò...
Lavoro e Carriera

Come sopravvivere in ufficio senza aria condizionata

Molte persone amano lavorare a temperature molto fresche e altre invece rinunciano volentieri agli effetti negativi dell'aria condizionata anche durante le ore più calde della giornata, ben sapendo che quest'ultima può causare dolori artrosici, congestioni...
Lavoro e Carriera

Come sopravvivere a colleghi arrivisti

Primo giorno di lavoro: aspettavate gente calorosa che vi avrebbe accolto a braccia aperte, ma ciò che vi ritrovate è un ambiente ostile e competitivo. Bhe il mondo la fuori è una giungla e non tutto può essere rose e fiori come erroneamente si era...
Lavoro e Carriera

Come organizzare il lavoro di squadra

Per organizzare un gruppo di lavoro e farlo rendere al meglio, è necessario stabilire delle regole di base che valgano per tutti indistintamente. Le regole servono per fissare dei limiti nelle competenze di ognuno ed evitare che le figure professionali...
Lavoro e Carriera

Il divieto di interposizione nelle prestazioni di lavoro

Il mondo del lavoro è regolamentato da leggi molto chiare e ben precise. Tutte spiegano perfettamente cosa è lecito e cosa non lo è. Ci sono regole ben precise da seguire quando si intraprende una collaborazione lavorativa. Una di queste, vieta l'interposizione...
Lavoro e Carriera

Come impostare una lettera al datore di lavoro

Nei rapporti interpersonali con amici, parenti e famigliari è normale usare un linguaggio informale. Con chi ci è caro e vicino utilizziamo termini e forme leggere, confidenziali. Questo è perfetto in contesti informali e rilassanti, con persone che...
Lavoro e Carriera

Come denunciare lo sfruttamento del lavoro

Un fenomeno molto diffuso nel nostro paese, ma anche in moltissime nazioni del mondo, è lo sfruttamento del lavoro. Si tratta infatti, di vere e proprie organizzazioni criminali che ne traggono notevoli benefici, assumendo delle persone che spesso fanno...
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro part-time: come funziona

Oggigiorno, in cui il mondo del lavoro è davvero difficile come ambiente, ed è sempre più complicato capire come scegliere l'impiego giusto, il lavoro part time si sta diffondendo sempre più, portando una vera rivoluzione nell'impiego. Se prima il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.