10 errori da evitare per un curriculum di successo

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Oggigiorno, il mercato del lavoro è sempre più competitivo e molti giovani faticano a trovare un impiego. Per poter spiccare in mezzo alla concorrenza e ottenere un colloquio di lavoro, è fondamentale realizzare un curriculum vitae d'impatto, che colpisca le aziende e metta in luce le proprie caratteristiche migliori. In rete, si trovano molte guide che spiegano come creare un curriculum efficace e cosa inserirci, ma pochi parlano degli errori che non si devono assolutamente commettere. Ecco quindi una lista dei 10 errori più gravi da evitare se non si vuole che il proprio curriculum venga immediatamente cestinato. Se eliminerete questi elementi, vi assicurerete molte chance in più di essere contattati con successo.

211

Selfie e foto inappropriate

Aggiungere la propria immagine al curriculum è un ottimo modo per colpire l'attenzione di chi andrà a valutarlo e instaurare subito un rapporto personale. Però, scegliere la foto sbagliata si rivelerà penalizzante. Considerando che la foto è il primo dettaglio su si poseranno gli occhi del datore di lavoro, dovete riuscire a fare una buona impressione e presentarvi al vostro meglio. Inserite quindi una foto professionale, elegante e seria, evitando smorfie, espressioni buffe e inappropriate. Lo sfondo deve essere neutro, possibilmente bianco, senza elementi di distrazione. Non devono essere presenti altri oggetti, persone o animali nell'immagine oltre a voi. Non devono essere usate inquadrature fantasiose, effetti colorati e ammiccamenti stile selfie. L'immagine deve avvicinarsi quanto più possibile alle foto tessera usate per passaporti e carte d'identità: volto scoperto, sguardo dritto verso l'osservatore e colori naturali.

311

Lunghezza eccessiva

Il curriculum deve essere immediato e conciso, ecco perché la prima cosa che valuterà il datore di lavoro è il numero delle pagine. Se siete troppo prolissi e inserite molte informazioni superflue, le aziende non si prenderanno la briga di leggervi e passeranno al candidato successivo. Sarà di vitale importanza, allora, limitarsi a un massimo di due pagine di lunghezza, e far entrare tutti i dettagli importanti dentro questo margine.

Continua la lettura
411

Informazioni non aggiornate o sbagliate

Gli errori più frequenti quando si compila il curriculum sono le dimenticanze. Soprattutto se avete collezionato molti lavoretti saltuari, dovete fare attenzione a non ometterne nessuno e a mantenere le informazioni costantemente aggiornate. Prima di inviare il curriculum, controllate di aver inserito tutti i dettagli lavorativi e scolastici più recenti, aggiornate le date, ed eliminate le informazioni che non sono più valide. Il datore di lavoro che riceve un curriculum vecchio e non aggiornato penserà subito che siete poco professionali e affidabili, e non è questa l'impressione che volete dare.

511

Bugie

Mentire nel curriculum può sembrare uno stratagemma furbo, ed è quello che fanno molte persone nella speranza di apparire più qualificate, pensando di non venire scoperte. Purtroppo, le bugie del curriculum vengono sempre a galla. Inserite solo informazioni veritiere e oneste per evitate di fare figuracce durante il colloquio conoscitivo o quando vi vengono chieste le referenze per lavori che non avete svolto.

611

Modelli standard

Recentemente, si sono diffusi modelli di curriculum preconfezionati, che possono essere compilati direttamente online sulle piattaforme apposite, come il curriculum Europass. Questi modelli sono comodi e veloci, ma non vanno bene in tutte le situazioni, e spesso è meglio evitarli. Per molte aziende, infatti, ricevere un curriculum omologato con dati preimpostati è una nota di demerito. I datori di lavoro privati preferiscono curriculum personalizzati, scritti su misura per la posizione a cui si concorre, con solo le informazioni rilevanti al fine dell'annuncio pubblicato. La struttura e le sezioni vanno adattate ogni volta per meglio rispecchiare il lavoro per cui ci si candida. I modelli standard si possono utilizzare solo quando ci si rivolge a istituzioni internazionali o pubbliche che li richiedono esplicitamente.

711

Informazioni sulla vita privata

Il datore di lavoro è interessato esclusivamente alle vostre esperienze professionali e formative, non alla vita privata. Inserire informazioni su stato civile, religione, orientamento sessuale e schieramento politico è un errore e può essere frainteso da parte del valutatore del curriculum. Sesso e data di nascita vanno inserite solo se richiesto. Le informazioni su hobby, interessi e attività svolte nel tempo libero vanno bene solo se sono strettamente attinenti con la professione per cui ci si candida, tutti i dati generici vanno invece rimossi.

811

Certificati e referenze

Non si devono mai inserire lettere di referenza relative a esperienze lavorative passate, né certificati accademici e linguistici, a meno che non sia stato concordato in precedenza con l'addetto alla selezione del personale. I datori di lavoro sono in grado di risalire a queste informazioni tramite canali ufficiali e le richiederanno solo se hanno dubbi: proporle di propria iniziativa denota una mancanza di fiducia e un atteggiamento di superiorità, che verranno valutati negativamente. Spedire un fascicolo personale voluminoso con numerosi documenti all'interno non fa mai una buona impressione sui datori di lavoro che hanno poco tempo a disposizione per la selezione del personale.

911

Indirizzi email infantili o impronunciabili

Usare un indirizzo di posta email creato alle medie, con nomi infantili, vezzeggiativi e sigle impronunciabili, vi penalizzerà al momento della selezione, perché apparirà come una mancanza di professionalità. Create quindi un account di posta elettronica dedicato esclusivamente al lavoro, inserendo solo nome e cognome separati da un punto in caso di necessità, e indicate questo fra i contatti personali del vostro curriculum. Assicuratevi di usare lo stesso indirizzo al momento dell'invio telematico della candidatura.

1011

Errori di battitura e grammatica

Anche se voi non ve ne siete accorti, chi esaminerà il vostro curriculum noterà tutti gli errori di grammatica e di battitura che avete commesso. È necessario evitarli, o limitarli quanto più possibile, altrimenti si darà un'impressione di superficialità, ignoranza e sciatteria. Non fidatevi del correttore ortografico integrato nel vostro elaboratore di testo virtuale, rileggete sempre il curriculum di persona, e fatelo controllare anche ad amici e parenti se possibile per un ulteriore riscontro. Un errore di grammatica può essere tollerato, ma errori ripetuti vi faranno scartare.

1111

Invii multipli e ripetuti

Il curriculum va inviato una sola volta alla persona a cui compete, solitamente la segreteria di reclutamento del personale o il titolare dell'azienda. Inviare ripetutamente lo stesso curriculum a più persone è un comportamento fastidioso e poco professionale che vi penalizzerà. Allo stesso modo, scegliete un solo metodo di invio e limitatevi a quello. Se l'azienda riceve lo stesso curriculum per email, posta e fax, inizierà a insospettirsi. Abbiate pazienza e attendete una risposta, e se non arriva accettate il rifiuto e rivolgetevi altrove senza inviare solleciti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Lavoro: gli errori da evitare nel curriculum

Negli ultimi anni si osserva in Italia un crollo verticale dell'occupazione e pertanto un aumento esponenziale della disoccupazione, sopratutto tra i giovani, spesso con ottime referenze, ma scarse possibilità data la scarsa offerta disponibile. Trovare...
Lavoro e Carriera

Curriculum: 10 errori da non commettere

Il curriculum è la carta d'identità di chi è in cerca di lavoro e come tale deve essere redatto nella miglior maniera possibile per far presa sui potenziali datori di lavoro. La grafica, il font, il contenuto e le varie sezioni giocano un ruolo fondamentale...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un curriculum in lingua inglese

Lavorare all'estero può offrire grandi opportunità. L'Inghilterra e l'Australia sono due mete molto gettonate. Il primo passo è quello di saper scrivere correttamente un curriculum vitae in inglese. Prima di tutto dovremmo fare attenzione a non commettere...
Lavoro e Carriera

5 consigli su come compilare un curriculum vitae in lingua inglese

Quando bisogna ricercare una nuova occupazione lavorativa, è necessario redigere un curriculum vitae (CV) il più efficace possibile. A tal proposito, esistono determinate regole da seguire in modo da non commettere errori più o meno banali. Sbagliando...
Lavoro e Carriera

Come scrivere gli hobby nel curriculum

Scrivere il proprio curriculum è una prassi necessaria per candidarsi ad un posto di lavoro. Non è raro commettere errori quando se ne compila uno. Spesso si cede alla tentazione di voler fare colpo, esagerando nella lunghezza. Oppure si usa un linguaggio...
Lavoro e Carriera

Cosa non scrivere nel curriculum

Il curriculum vitae è la prima presentazione che ognuno invia per farsi conoscere nelle aziende o istituti in cui si vorrebbe lavorare. Non esiste un procedimento standard per scriverlo, ognuno può personalizzarlo come meglio crede. Un curriculum è...
Lavoro e Carriera

Come creare il tuo curriculum vitae in base al modello europeo

La redazione del curriculum vitae, è senza dubbio una tappa fondamentale per la ricerca di qualsiasi impiego. Leggi attentamente le seguenti informazioni prima di compilare il modello europeo standard, poiché questo costituisce, il più delle volte,...
Lavoro e Carriera

Come scrivere il perfetto curriculum vitae

Quando si vuole entrare nel mondo del lavoro, per poter ottenere una posizione, generalmente è necessario presentare il proprio curriculum vitae. Si tratta di un documento che contiene tutte le informazioni riguardanti le proprie competenze e le proprie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.