10 consigli su come gestire un ambulatorio pediatrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In età tra la nascita e i 14 anni, è necessario avere il pediatra di fiducia, fra coloro che esercitano nella zona di residenza. Tuttavia il rapporto tra medico e famiglia è fondato sulla fiducia. Pertanto, nel caso in cui venga meno tale rapporto, la famiglia del piccolo assistito può revocare la scelta e rivolgersi ad un altro pediatra. Ogni pediatra è tenuto ad aprire un proprio ambulatorio pediatrico, cinque giorni la settimana. Ecco dunque 10 consigli su come gestire un ambulatorio pediatrico.

26

Esigenze dei piccoli e inserimento dei giochi

L'ambulatorio pediatrico, come ben si può intendere dalla sua denominazione, deve essere organizzato in base alle esigenze dei più piccoli. Sicuramente una buona gestione di esso si può notare fin dalla sua sala d'aspetto. Il titolare dell'ambulatorio dovrebbe mettere a disposizione dei mezzi, come dei giochi o altri tipi di svago, che possano far ambientare il piccolo e metterlo a suo agio.

36

Poster illustrativi e fogli di giornale

Oltre a pensare ai più piccoli, è bene pensare anche ai genitori. Nella sala d'aspetto si possono appendere al muro dei poster illustrativi oppure si possono mettere a disposizione dei fogli e dei giornali che mirino all'informazione sulla salute e sui comportamenti relativi alle diverse fasce d'età.

Continua la lettura
46

Orari e appuntamenti

La gestione dell'ambulatorio dovrebbe essere organizzata anche per quanto riguarda l'apertura al pubblico. Si può decidere di avere degli orari e delle giornate aperte a tutti e, altri tempi che invece sono messi a disposizione per coloro che hanno necessità di prendere degli appuntamenti precisi.

56

Emergenze e appuntamenti

Allo stesso tempo, si deve essere sempre pronti a gestire le emergenze. Ciò consentirà di offrire il massimo del supporto fisico e psicologico ai genitori che si trovano a gestire delle situazioni a cui non sono preparati. È bene avere anche un telefono sempre a disposizione per essere raggiunti dalle chiamate dei diversi genitori dei pazienti. Altro consiglio pratico, è quello di avere una segretaria che riesca a gestire la fila, gli appuntamenti e i vari impegni.

66

Dimestichezza e cordialità

Gestire al meglio un ambulatorio, oltre che puramente nella parte organizzativa, significa anche saper trattare i piccoli pazienti prendendo dimestichezza con i modi da usare con loro. Un primo passo è cercare di riscaldare la stanza, se siamo in inverno. Ciò consente soprattutto di gestire in maniera migliore i bimbi più piccoli. I bambini devono essere messi a loro agio avendo sempre la prontezza nel saperli accogliere in maniera mirata ed individuale. Sorridere, essere cordiali, scherzosi e giocosi sono delle caratteristiche che giocano a favore dell'ambulatorio. Infine, è importante avere delle competenze sempre aggiornate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come scegliere il medico di base

Poter scegliere il proprio medico di base è un diritto fondamentale di ogni cittadino, sia italiano che straniero. Il diritto alla salute è un diritto garantito dalla nostra costituzione e come tale ognuno di noi ha il diritto primario all'assistenza...
Lavoro e Carriera

Come diventare un ecografista di diagnostica

La diagnostica per immagini è uno degli ambiti più importanti ed affascinanti del campo medico e rappresenta un punto fondamentale all'interno di ogni specializzazione. Infatti le ecografie vengono eseguite come indagini di primo livello all'interno...
Lavoro e Carriera

Come diventare pilota di linea aerea

Il trasporto aereo si trova attualmente in un momento molto favorevole, dal momento che presenta una crescita annua costante dei passeggeri e, di conseguenza della necessità di nuovi piloti. Una professione come questa è estremamente selettiva, in quanto...
Lavoro e Carriera

Come fare domanda di astensione dal lavoro per esami prenatali

Per le donne è difficile coniugare lavoro e vita privata. La legge, comunque, prevede modi e metodi di tutela della donna in caso di gravidanza: dal diritto all'astensione obbligatoria dal lavoro, detta congedo di maternità, per un periodo di cinque...
Aziende e Imprese

Infortunio: come calcolare l'integrazione a carico dell'azienda

In qualunque azienda ci si trovi, può capitare di assistere ad un infortunio sul lavoro, oppure di esserne vittima. Molto spesso, ciò si verifica per ragioni differenti, come una scarsa sicurezza messa a disposizione dall'azienda o la presenza di attrezzature...
Lavoro e Carriera

Come diventare assistente di volo

Nel corso dei vostri viaggi in aereo vi sarete di sicuro imbattuti nel cosiddetto cabin crew, il personale di volo composto tra gli altri da hostess e steward il cui compito fondamentale è quello di assicurare la sicurezza dei passeggeri. Sempre sorridenti...
Lavoro e Carriera

Infortuni sul lavoro: come comportarsi

La piaga degli infortuni sul lavoro si sta allargando sempre di più. Gli incidenti nell'esercizio della propria professione, purtroppo, sono sempre più frequenti. In questi casi un lavoratore si stente a disagio e ha netta la sensazione di essere abbandonato...
Aziende e Imprese

Come aprire un canile

L'abbandono dei cani è un fenomeno molto comune al giorno d'oggi, specie nei periodi estivi quando al gente va in vacanza e non sa dove lasciare i propri amici a quattro zampe. I più animalisti tra di noi vorrebbero aprire dei canili o dei rifugi per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.