10 consigli per scegliere il conto corrente giusto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Siamo introdotti nel mondo dell'economia e della finanza dal momento in cui i nostri genitori ci danno la prima paghetta anche se siamo poco informati sui servizi bancari o su come far fruttare quella paghetta o ancora sul modo per salvaguardarla nel modo più fruttifero. Pensiamo per lo più a cosa comprare con quel denaro e al massimo ci poniamo piccoli obiettivi per raggiungere la somma per comprare quello che desideriamo. Quando cresciamo, potremmo aver già un conto corrente che i nostri genitori hanno aperto per noi sin da piccoli (ottima idea) oppure decidiamo ai 18 anni o al nostro primo impiego di aprirne uno indipendentemente per nostra scelta o per accreditare eventuali stipendi e paghe lavorative. Le nostre esigenze, crescendo, potrebbero variare così come le condizioni dei contratti dei conti correnti. Questa guida vi aiuterà, tramite 10 consigli mirati, come scegliere il proprio conto corrente nel modo giusto.

211

Parlate con amici e conoscenti

Sapete che risparmiare denaro è un lavoro di per sè e per questo se volete impegnarvi a trovare il conto corrente più indicato per voi, dovrete impiegarvi in questa missione attraverso diverse tappe. Allora come primo consiglio vi suggerisco di fare una piccola ricerca di mercato o sondaggio fra i vostri amici, parenti, conoscenti. Chiedete semplicemente alcune informazioni circa il conto corrente di cui dispongono: siate sempre discreti e non andate sul sottile facendo intendere di volere informazioni diverse da quelle che state chiedendo. È però legittimo chiedere le condizioni al quale sono sottoposti, le spese mensili ed annuali, se conviene avere una carta di debito, o una carta di credito connessa (se dovete fare spese online è utile), la banca ed il tipo di conto. Potremmo anche ricercare noi stessi online, però avere una opinione personale delle persone è sempre più utile rispetto a farcela noi stessi leggendo informazioni online.

311

Valutate le vostre esigenze

A volte i conti correnti gratuiti non offrono ciò di cui avete esigenza voi. Anche avere una carta di credito può risultare costoso ma se voi non la utilizzate poi così tanto, non richiedetela. Se fate molti bonifici, per esempio, cercate di valutare i differenti costi di diverse compagnie bancarie e scegliere quello che offre un costo minore. Però state attenti al costo generale del mantenimento del conto corrente. Infatti spesso chi offre bassi costi o addirittura nulli vi sono costi ingenti quando dovrete effettuare alcune operazioni fra le più semplici anche quella di prelevare in una banca diversa dalla vostra. A volte non si pone attenzione a questi "piccoli-grandi" particolari e ci ritroviamo a pagare molto di più rispetto ad una annualità che potrebbe essere minore.

Continua la lettura
411

Leggete le condizioni contrattuali

Esse sono disponibili legittimamente anche sul sito web della banca alla quale vi affidate per informarvi. Leggendo clausole e condizioni contrattuali state certi che vi ritroverete informati sui costi che altrimenti non sono immediatamente visibili (ma li potreste ritrovare a fine anno). Per esempio la carta di credito se non ve la offrono gratuitamente (per sempre), ha un costo non indifferente che potrebbe pesare.

511

Fate attenzione alle offerte

Le offerte hanno un tempo di vita limitato e condizionato. Servono per avvicinare un nuovo cliente e per affezionare i clienti già esistenti. Ma riguardo il nuovo cliente, dobbiamo anche in questo caso decidere se proseguire ad essere cliente anche dopo la scadenza dell'offerta. Serve dunque leggere bene le condizioni contrattuali che firmeremo.

611

Scegliete fra banca e c/c online o banca e c/c tradizionali

Necessario sapere che ormai tutte le banche tradizionali offrono il servizio di banca online e dovrete richiederlo. Ma alcune banche addirittura offrono esclusivamente un servizio online. Questo ha pregi e difetti come ogni cosa. Sta sempre a noi valutare ciò di cui avremo bisogno e che esigeremo da un conto corrente. Teniamo solo a mente che tramite una banca tradizionale presente fisicamente potremmo rivolgerci anche per situazioni non gestibili online. Come richiedere un prestito, un mutuo, consigli di investimento, ecc. Avere un conto in una banca gestita esclusivamente online sottointende la mancanza di servizi diretti e la non presenza di personale rende un conto corrente dai costi contenuti o totalmente gratuito.

711

Controllate il costo qualora doveste trovarvi in rosso

La responsabilità in ambito finanziario, economico e bancario è un elemento imprescindibile tenendo presente che la banca aspira ad avere clienti responsabili e che non vadano in rosso. Ciò significa che: se accidentalmente oppure sapientemente andrete oltre le vostre possibilità economiche andando sotto lo zero, la banca vi caricherà di tassi di interesse molto elevati. Informatevi su questi costi qualora vi capitasse "per forza di cose". I tassi di interesse per questa situazione potrebbe variare di banca in banca. Ma tenete a mente che vi sono anch'essi.

811

Aprite un conto corrente con conto di risparmio

Sappiamo bene di quanto bassi siano i tassi di interesse offerti, ma vi consiglio di aprire, insieme al conto corrente, anche un conto di risparmio o di deposito generalmente gratuito che farete fruttare grazie ai vostri - anche minimi - risparmi mensili. Parlatene in banca oppure informatevi online per aprire due conti separati. Sarebbe utile se il conto risparmio ce l'avessimo sin da quanto siamo piccoli.

911

Controllate e fate movimenti online: è più economico

Quando aprite un conto, cercate di essere quanto più chiari possibili: scegliere di ricevere l'estratto conto tramite la banca multimediale (cioè online), risparmierete un paio di euro per ogni estratto conto! Quindi visionatelo nel vostro account di banca online e non chiedete di spedirvelo a casa. Anche altri costi come un bonifico: se effettuato online, risparmierete oltre qualche euro. O talvolta può essere gratuito.

1011

Capite bene la differenza fra carta di credito e carta di debito (bancomat)

Certamente la carta di credito è utile per poter comprare online però stampate sempre lo scontrino in modo da ricordarvene. La comodità della carta di credito sta nel fatto che quando pagate fisicamente in un negozio oppure fate acquisti online, al momento dell'acquisto, è la banca che vi presta i soldi ed il pagamento lo visualizzerete sul vostro estratto conto il mese successivo: ma non si tratta solo di visualizzarlo, si tratta che al momento non avevate pagato perché l'aveva fatto la banca per voi dandovi un prestito. Se non avete il denaro sufficiente entro il prossimo mese, la banca vi addebiterà un ulteriore spesa poiché siete andati in rosso. La carta di credito è pensata per chi acquisisce un reddito e vuole organizzarsi diversamente riguardo le spese. Quindi non confondete l'utilizzo di essa con il bancomat (il quale vi fa pagare immediatamente).

1111

Valutate un conto ordinario con uno "a pacchetto"

Il conto ordinario vi offre ciò che offre a tutti e per ogni operazione dovrete pagare un tot. Mentre se avete un servizio che utilizzate maggiormente, alcune banche offrono dei conti "a pacchetto" in modo che vi concede un certo numero di bonifici oppure altri servizi che maggiormente utilizzerete pagando un canone fisso. Valutateli tramite diverse banche. Informatevi e decidete di conseguenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Vantaggi e gli svantaggi della banca online

Grazie alle banche online, un cliente può controllare il suo conto, effettuare pagamenti on-line e trasferire denaro tra conti differenti solo grazie ad un semplice clic, questo ha reso i servizi bancari estremamente popolari per tutte quelle persone...
Banche e Conti Correnti

10 vantaggi di un conto corrente online

Al giorno d'oggi ci sono centinaia di proposte a disposizione di chi vuole occuparsi responsabilmente dei propri risparmi. I gruppi bancari sono moltissimi e orientarsi può essere difficile. Recentemente inoltre, sono comparse sul mercato le cosiddette...
Banche e Conti Correnti

Come scegliere la giusta banca

Con l'incalzare della crisi economica siamo costretti a guardare le banche sotto un altro aspetto e, quindi, è consigliabile spendere un po' del nostro prezioso tempo per fare una scelta più oculata e prendere delle informazioni sulla banca a cui stiamo...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Inghilterra

Se si risiede nel Regno Unito per meno di 6 mesi, è consigliabile continuare ad usare il proprio conto corrente nel proprio paese d'origine. Se invece, si intende risiedere nel Regno Unito per un tempo superiore ai 6 mesi è opportuno aprire un conto...
Banche e Conti Correnti

I migliori conti correnti

Il conto corrente (spesso abbreviato con la sigla C/C) è uno strumento tecnico bancario che indica generalmente il deposito di denaro da parte del titolare/possessore del conto, comunemente detto correntista, all'interno dell'istituto di credito, e che...
Banche e Conti Correnti

Come risparmiare sulle commissioni bancarie

Con l'avvento del bancomat. I movimenti bancari sono un'azione fondamentale quanto costosa per il cliente della banca. Questo infatti, per ogni movimento deve pagare una commissione bancaria. Alcune banche hanno prezzi ragionevoli, altre arrivano a costare...
Banche e Conti Correnti

I conti correnti più convenienti

Al giorno d'oggi essere in possesso di un conto corrente risulta indispensabile. Ricevere lo stipendio e accrediti vari, pagare le utenze domestiche, effettuare bonifici e prelievi tramite bancomat sono operazioni entrate nella quotidianità dei cittadini....
Finanza Personale

Vivere di rendita: il capitale necessario

A chi non piacerebbe riuscire a vivere di rendita, senza dover alzarsi la mattina per andare a lavorare in un impiego che neanche piace, e magari fare turni di otto o anche più ore al giorno, per poi tornare a casa e non potersi godere il resto della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.