10 consigli per la scelta del mutuo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

La sottoscrizione di un mutuo per l'acquisto di un immobile, rappresenta un impegno importante da mantenere nell'arco di un relativamente lungo numero di anni. Quasi sempre si tratta di una scelta obbligata, in quanto gli importi necessari all'acquisto non sono alla portata degli acquirenti. È dunque indispensabile, prima di sottoscrivere un mutuo, esaminare con attenzione tutte le variabili in gioco, al fine di fare una scelta ragionata che ci garantisca un percorso quanto più possibile sereno fino alla scadenza.

211

Valutare più proposte

Innanzitutto è importante non fermarsi alla prima proposta che ci viene fatta dalla nostra banca. Valutiamo, andando di persona, altri istituti e confrontiamoli fra loro. Esistono, inoltre, comparatori online che ci consentono di farci un quadro generale basato sulle nostre esigenze e possibilità.
Ogni banca propone le proprie offerte, e noi dobbiamo approfittare di questa varietà per scegliere liberamente quella a noi più adatta.

311

Scegliere fra tasso fisso e tasso variabile

L'entità del tasso di interesse è un aspetto cruciale del mutuo con il quale dovremo convivere per molti anni. Perciò non trascuriamo la scelta del suo sistema di calcolo.
Le opzioni fondamentali sono due: tasso fisso e tasso variabile. Il primo non ci riserverà sorprese per tutto il corso del finanziamento, in quanto rimarrà sempre legato ai parametri di calcolo in vigore al momento dell'accensione del mutuo. In altri termini avremo sempre una rata di importo fisso. Il tasso variabile, invece, risulterà sempre correlato all'andamento generale dei mercati e in particolare all'indice Euribor. In certi periodi potrebbe essere anche molto più conveniente rispetto al tasso fisso, in altri invece meno.
Ogni banca ha studiato poi soluzioni miste che prevedono negli anni il passaggio, prestabilito o volontario, fra le due modalità.

Continua la lettura
411

Considerare la parte variabile del tasso

Ogni banca offre i mutui alle proprie condizioni economiche. Esiste una base comune a tutti gli istituti costituita dall'indice Euribor per i tassi variabili e dall'indice IRS per i tassi fissi. Su queste basi ogni banca aggiungerà la sua parte variabile che rappresenta la sua fonte di guadagno (spread), ma anche tutta una serie di costi più o meno visibili (perizie, incasso rata, comunicazioni, ecc.)
Nella nostra scelta non basiamoci, dunque, soltanto sul tasso nominale, ma consideriamo anche le parti variabili che potrebbero determinare la nostra preferenza per un istituto rispetto a un altro.

511

Stabilire con cura l'importo complessivo da richiedere

Sin da subito dobbiamo conoscere e stabilire l'importo complessivo da richiedere.
Le banche raramente finanziano il 100% dell'importo di cui abbiamo bisogno per l'acquisto, inoltre concedono il mutuo a condizione che l'importo della rata non sia superiore al 35-40% del reddito familiare. La richiesta di un importo complessivo troppo elevato potrebbe venire rifiutata. Inoltre non dimentichiamo che più è alta la somma è maggiore sarà il nostro impegno sia economico che temporale.

611

Attenzione alle condizioni di ingresso allettanti

Spesso le banche per invogliare i clienti a sottoscrivere i loro prodotti propongono condizioni molto convenienti con bassi tassi di interesse. In questo caso è indispensabile accertarsi se le condizioni iniziali siano garantite nel corso dell'intero finanziamento, e in caso contrario come andranno poi a modificarsi nel corso del tempo. Non è raro trovare, infatti, proposte allettanti che dopo alcuni mesi modificano da contratto le loro condizioni.

711

Valutare le condizioni per l'estinzione anticipata

È possibile estinguere anticipatamente l'intero debito o una sua parte. Se il mutuo è stato acceso successivamente al 2 febbraio 2007, si può beneficiare della Legge Bersani che annulla la penale di estinzione anticipata.
Alle banche non piace molto che i mutui vengano estinti prima del tempo, in quanto vanno a perdere gli interessi che avevano calcolato di incassare in futuro. Verifichiamo quindi le condizioni che regolano questo aspetto.

811

Leggiamo attentamente tutta la documentazione

Una volta presa la nostra decisione, facciamoci consegnare la documentazione completa del nostro accordo e leggiamola con calma e attenzione. In sede di stipula si sorvolerà, anche per questioni di tempo, su molti aspetti e condizioni. È bene allora conoscere in anticipo cosa si andrà a firmare, per non trovarsi poi brutte sorprese.

911

Informarsi sui tempi di erogazione

In genere dal momento della richiesta del mutuo al momento della erogazione, trascorrono non meno di 40-50 giorni. Questi tempi tecnici potrebbero non essere compatibili con i nostri relativi alla proposta di acquisto. Eventualmente, cerchiamo accordi con il nostro venditore per non trovarci al momento dell'acquisto senza il denaro pattuito.

1011

Inserire la clausola di subordinazione all'accettazione del mutuo

Nei confronti del nostro venditore noi prendiamo un impegno di acquisto dell'immobile. Impegno che però potrà essere rispettato in seguito all'accettazione della richiesta di mutuo. Nella nostra proposta di acquisto dovremmo dunque prevedere una clausola che subordini il perfezionamento del contratto all'accettazione della richiesta di finanziamento. In questo modo ci garantiremo di essere al riparo da eventuali penali nel caso il mutuo ci venga rifiutato.

1111

Non trascuriamo le polizze assicurative

Anche qui ogni banca ha il suo ventaglio di proposte in base al tipo e al grado di copertura assicurativa. Sempre prestando la massima attenzione al suo costo e le sue condizioni, possiamo prendere in considerazione la stipula di una assicurazione sul mutuo. In questa maniera ci mettiamo al sicuro da rischi finanziari nel caso, in futuro, sorgessero difficoltà nel pagamento delle rate del mutuo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

5 regole per risparmiare sul mutuo

Per cercare un mutuo per la casa conveniente è bene seguire alcune semplici regole, in maniera tale da poter scegliere l'opzione più adeguata alle vostre esigenze, come la scelta dello Spread o la valutazione del TAEG, o le varie agevolazioni che si...
Case e Mutui

Come calcolare il tasso d'interesse di un mutuo

Uno dei fattori principali da considerare prima di chiedere l'erogazione di un mutuo è il tasso d'interesse: esso rappresenta l'importo aggiuntivo che il cliente deve versare alla banca. Il calcolo del tasso di interesse è influenzato molto dalle dimensioni...
Finanza Personale

Come Calcolare la rata di un mutuo con un piano di ammortamento a Rata Costante

Acquistare un’abitazione è il sogno di molti, tuttavia non sempre è facile a meno che non si ricorra a qualche forma di finanziamento. Negli ultimi anni la crisi ha generato un costante aumento dei tassi variabili e un decremento significativo del...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile

Voglia di comprare casa? Se il tuo sogno è proprio questo, ecco una guida che fa per te. Leggendola scoprirai come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile. Chi vuole acquistare un immobile, infatti, ha sempre un quesito da risolvere. È meglio...
Case e Mutui

Come cambiare il tasso del tuo mutuo

Può succedere che molte volte il tasso del mutuo sia troppo oneroso per chi lo sta pagando e ci sia necessità di cambiarlo, specie in periodi come questo caratterizzati da crisi economica che ha colpito in particolare le famiglie. Proprio queste ultime...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso con CAP

Quando parliamo di mutui, la cosa migliore è sempre valutare le proposte che ci offre il mercato in modo da trovare il finanziamento migliore. In questa guida vi spiego nei dettagli 5 cose da sapere sul mutuo a tasso con Cap, cioè quello apposito che...
Case e Mutui

Come abbassare la rata del mutuo

Dato il particolare periodo in cui viviamo per molte famiglie è necessario ricorrere ad un finanziamento bancario ogni qualvolta sia necessario affrontare un acquisto particolarmente oneroso. Per la maggior parte delle volte ciò che viene concesso è...
Case e Mutui

Mutuo a tasso fisso: come sottoscriverlo

L’acquisto di una casa spinge molte persone a rivolgersi a banche e società finanziarie per ottenere un mutuo utile ad affrontare l’ingente esigenza di risorse monetarie. Il mutuo è una forma di finanziamento, il cui rimborso avviene tramite rate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.