10 consigli per essere più convincenti al lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

In campo lavorativo, tanto quanto nella vita privata, saper essere convincenti è una strategia essenziale per il successo. La giusta persuasione può comportare l’ottenimento di una promozione, un’assunzione o la buona riuscita di una vendita: tutto ciò, tanto con un cliente, quanto con il proprio capo o un sottoposto. Vediamo quindi dieci consigli per lasciare un’impressione positiva ed essere convincenti a lavoro.

211

Parlare poco ma in maniera efficace: evitiamo di annoiare

Per poter essere convincenti a lavoro, un consiglio efficace è sicuramente evitare di straparlare. Irritare l’interlocutore con giri di parole, annoiarlo con cifre e statistiche è una strategia fallimentare. Lungaggini e troppi dati tecnici rendono chi ci ascolta meno propenso a continuare a farlo. In una discussione, parlare troppo rischia di offrire appigli all’interlocutore per metterci in difficoltà. Molto meglio poche frasi, dirette ed essenziali.

311

Gestualità: restare calmi

Un consiglio per risultare convincenti a lavoro? Evitare di mostrarci agitati a livello gestuale. Il nostro corpo parla per noi, e piccoli o grandi gesti possono tradirci. Tic nervosi, manifestazioni di irritazione, ansia, mal sopportazione, fretta, un tono di voce inadeguato o scortese. Tutto ciò comunica l’incapacità di mantenere il sangue freddo e indispone la controparte.
È bene studiare i pregi e i difetti della nostra comunicazione gestuale.

Continua la lettura
411

Postura: sguardo e capo alzati

Abbassare il capo e lo sguardo, sono segni di insicurezza, debolezza e timore. L’esatto contrario di quanto è consigliabile per essere convincenti a lavoro! Questo non significa dover sfociare nella presunzione o l’eccessiva arroganza. Mantenere il contatto visivo, capo e sguardo ritti ci pone sullo stesso piano dell’interlocutore.

511

Non forzare la simpatia, piuttosto concentrarsi sull’empatia

La persuasione passa per l’empatia. Essere capaci di comprendere il percorso mentale altrui, ci aiuta a convincere. L’empatia ci serve per capire cosa desiderino gli altri. Tentare di ricorrere ad una simpatia forzata rischia di offrirci insuccessi disastrosi e situazioni imbarazzanti. Bisogna usare dunque modi e parole che facilitino l’instaurarsi di un legame empatico. Parlare al plurale ad esempio. Sentire un “noi” è sicuramente meglio di un “tu”. Fare domande è un invito ad aprirsi ed esprimersi. La simpatia, se avrà terreno fertile, germoglierà da sola in seguito.

611

Essere oggettivi e mettere da parte l’ego

L’espressione di opinioni personali risulta più debole, come tentativo di essere convincente, rispetto all’affermazione di un dato di fatto. Saper essere oggettivi nell’esposizione e non soggettivi, è un consiglio importante sul lavoro. Il parere oggettivo deve mettere da parte il nostro ego, la voglia di esporci senza motivo o dove non espressamente richiesto.

711

Mantenersi allegri e propositivi, essere assertivi

Manteniamo un atteggiamento positivo, propositivo ed assertivo. Così si invoglia l’interlocutore ad instaurare un rapporto, ad ascoltare e costruire qualcosa. Un sorriso è un efficace biglietto da visita, rallegra chi ci sta di fronte e lo predispone ad uno scambio più gentile. Mostrarsi disfattisti, negativi o distruttivi non è un consiglio saggio per risultare convincenti, anzi.

811

Dare considerazione all’altro

Saper dare il giusto spazio all’interlocutore è un consiglio essenziale per poter essere convincenti. Parlare troppo, o esclusivamente da soli, di sé stessi, è un esercizio di monologo fine a sé stesso. Capire le necessità altrui richiede il saper osservare. Diamo modo alla controparte di esprimersi.

911

Prepararsi sull’argomento, essere convinti di sé stessi per primi

Un consiglio importante? La preparazione. Da ciò deriva la sicurezza necessaria ad esporsi, a proporsi. Non si può essere convincenti con altri se prima non si è riusciti a convincere sé stessi. Dobbiamo essere sicuri di ciò che stiamo dicendo. Mai parlare senza cognizione di causa. Per potersi convincere della bontà dei propri argomenti, una conoscenza approfondita è fondamentale. Ci eviteremo lacune imbarazzanti che facciano perdere a noi per primi la fiducia in noi stessi.

1011

Convincere l’altro dei vantaggi che lo interesseranno

Per far presa, ed essere convincenti, allettare l’interlocutore è un valido consiglio. Dobbiamo saper mostrare ed evidenziare quali siano i vantaggi. I guadagni effettivi che un accordo, uno scambio, una vendita o un’assunzione, apporteranno all’altra parte.

1111

Migliorarsi costantemente nella comunicazione

L’arte dell’essere convincenti, specialmente sul lavoro, non è un talento con cui si nasce. Imparare a migliorare ogni ambito delle proprie capacità persuasive, conoscenze, del linguaggio, è un impegno che rende i suoi frutti. Indagare con spirito autocritico circa i propri difetti o punti di forza in tali capacità, è l’unico modo per poter correggere i primi e valorizzare i secondi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Consigli per costruire rapporti sereni a lavoro

Spesso non si prende in considerazione quanto sia importante costruire dei sereni rapporti a lavoro. Invece, questa è un motivo valido per poter svolgere la propria mansione con tranquillità. Il fatto di rendere più sopportabile la convivenza, può...
Lavoro e Carriera

Consigli per trovare facilmente lavoro

Il periodo non è dei migliori, e la crisi si sente soprattutto nel mondo del lavoro, dove è più facile sentir parlare di licenziamenti e cassa integrazione, più che di assunzioni e bandi di concorso. Questo non vuol dire che sia comunque impossibile...
Lavoro e Carriera

5 consigli antistress per sopravvivere al lavoro

Il famoso proverbio afferma che il lavoro nobilita l'uomo, ma ognuno di noi è pronto a smentire la presente dichiarazione. Basta pensare al fatto che lavorare influenza le nostre abitudini, i nostri orari ed il nostro umore. Di lavoro è possibile ammalarsi,...
Lavoro e Carriera

10 consigli per crearsi un lavoro serio da casa

Se siete alla ricerca di un lavoro o semplicemente volete cambiare vita perché gli spostamenti casa-ufficio sono diventati estenuanti, potreste pensare ad un lavoro da fare comodamente a casa vostra. Certo, ci vogliono talento e forza di volontà, ma...
Lavoro e Carriera

Freelance: 10 consigli per trovare lavoro

Hai da poco lasciato il lavoro perché il tuo sogno è lavorare come freelance? Oppure hai scoperto questa realtà e cerchi dei consigli per trovare lavoro e per valorizzarti? In questa lista sono presenti dieci informazioni indispensabili sulla attività...
Lavoro e Carriera

5 consigli per emergere sul lavoro

Se siamo stati appena assunti in un'azienda ed introdotti in un settore specifico, ci sono alcuni atteggiamenti da osservare che alla fine si ripercuotono in modo positivo sulle soddisfazioni di carattere personale e con notevoli profitti da parte dell'azienda,...
Lavoro e Carriera

5 consigli per amare il proprio lavoro

Lavorare è una necessità. Il lavoro è una delle cose più importanti nella vita. Ci qualifica, ci identifica. Lavorare è importante perché ci permette di guadagnare i soldi che servono a vivere la nostra vita. Il proprio lavoro lo si ama o lo si...
Lavoro e Carriera

10 consigli per trovare lavoro a Londra

Londra è una delle città più ambite dai giovani di oggi. Data la crisi del mercato del lavoro, sono sempre di più i ragazzi che vanno all'estero a cercare fortuna. Molti di essi si recano proprio a Londra per migliorare la propria conoscenza dell'inglese....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.