10 consigli per essere assunti

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Se cerchi un lavoro, sei stato convocato per un colloquio o incontrerai qualcuno che può aiutarti a trovare la tua strada.. Meglio non farsi sfuggire l'occasione e prepararsi per fare bella figura ed essere assunti! Ecco 10 consigli pratici, utili e concreti da applicare subito e da conservare per il futuro.

211

Crea un curriculum inedito che faccia emergere chi sei

Un curriculum come si deve e una lettera di presentazione adeguata sono gli elementi basilari per inviare una candidatura degna di questo nome.
Ci sono centinaia di consigli online su come scrivere il curriculum e la cover letter; alcuni sono utili, altri scontati. Secondo noi, l'elemento su cui puntare è l'effetto spessore.
La maggior parte delle persone scrive delle proprie esperienze formative e lavorative con una modalità quasi sempre, diciamocelo, noiosa e piatta. Tante righe e colonne compilate con i soliti termini che ormai non significano più nulla: esperienza, contatto con il cliente, certificazione, teamwork, problem solving...
Perché si sia notati, bisogna raccontare le cose in modo inedito, con parole  ricche di vita e significato che facciano arrivare a chi le legge una sensazione di verità e forza.
Invece che "ho spiccate capacità relazionali", meglio dire "So andare d'accordo con chiunque, so ascoltare e mettermi nei panni degli altri."
Oppure, invece che "Dopo 5 anni di esperienza nel settore ho deciso di ampliare i miei orizzonti e rivolgermi verso un nuovo mercato", meglio "Ho vissuto 5 anni in un ruolo che mi ha dato tanto e mi ha messo alla prova, ma che non poteva insegnarmi di più. Voglio cambiare settore e continuare a crescere".

311

Cerca notizie sull'azienda e sul suo stile in generale

Per arrivare preparato al colloquio e trasferire davvero il tuo entusiasmo, consigliamo di scoprire qualcosa di più dell'azienda che ti ha convocato. Inizia dal sito web ufficiale e cerca di capire su cosa si basa il loro business, qual è il mercato in cui si muovono e che target di clienti hanno.
Tutto questo potrebbe non avere nulla a che fare con il lavoro per cui hai inviato la candidatura, ma è un elemento prezioso per capire il registro da utilizzare, inteso come l'approccio da tenere e le parole da utilizzare, perché siano le più adatte allo stile e al modo di comunicare dell'azienda. Facciamo un esempio: un'azienda di comunicazione che cerca una receptionist. Il sito è colorato, i loro clienti principali sono giovani, artisti e band musicali. Il gergo del colloquio non sarà certamente quello di un ministero o di uno studio di commercialisti: prevederlo, significa prepararsi al meglio.

Continua la lettura
411

Presentati con pochi minuti di anticipo

Per partire con il piede giusto è meglio partire in orario! Pianifica il viaggio per raggiungere la sede del colloquio tenendo conto di possibili inconvenienti, traffico, incidenti, difficoltà di parcheggio e cerca di arrivare poco prima dell'appuntamento. 10 minuti prima è l'ideale, ma se dovessi arrivare molto tempo prima, meglio aspettare fuori, farsi un giro, bersi un caffè. Arrivare con 30 minuti di anticipo non è raccomandabile... Fa proprio pensare che si abbia tempo da perdere.

511

Mostrati sorridente e pronto per la sfida

Come saprai, meno della metà della nostra comunicazione arriva agli altri attraverso le parole... Tutto il resto è comunicazione non verbale, del corpo, degli occhi e delle mani. Per risultare un candidato credibile, devi crederci prima di tutto tu! E per mostrare quanto ci credi, devi sentirti libero di essere te stesso. Vestiti come ti senti meglio, adeguato allo stile della società certamente, ma non imbrigliarti; usa accessori che ti facciano sentire sicuro e scarpe che ti portino lontano. Mentre stai arrivando al colloquio ascolta la musica che ti piace e che solitamente ti dà la carica e soprattutto, sorridi e mostra che ti piace confrontarti con gli altri e non perderti nulla di quello che ti capita, che in fondo solo elementi che servono per tutti i lavori!

611

Presentati e stringi la mano di chi incontri

Quando due persone si incontrano e si salutano, generalmente, si stringono la mano. Questo è uno dei momenti davvero topici di un colloquio. La stretta di mano è un gesto standard, è vero, ma non dimentichiamo che è comunque un contatto fisico tra due persone e, per questo, diminuisce le distanze e crea complicità. Non è detto che chi incontrerai avrà intenzione di stringerti la mano; se non lo farà, proponilo tu stesso: alzati in piedi quando l'altra persona arriva e allunga il braccio sorridendo. L'interlocutore apprezzerà questa tua mossa che, già, parlerà un po' di te. La stretta non deve essere opprimente, tesa o floscia: una bella stretta da amico, con mano aperta e dita rilassate.

711

Racconta le tue esperienze e cosa ti hanno insegnato

Ti faranno molte domande durante il colloquio e non saranno importanti solo le risposte che darai, ma anche il modo in cui le darai. Parlare del passato o delle proprie esperienze con tono spossato, stanco o ribadendo quanto siano state complesse o difficili da affrontare, non aiuterà. Meglio trasformare il tutto in tono positivo: hai faticato a raggiungere quella competenza ma il percorso ti ha insegnato tanto; hai dovuto discutere per anni con il tuo capo per qualsiasi cosa ma questo rapporto ti ha rinforzato e ti ha spinto a credere in te stesso... Ecco, così. Raccontare la sfida, le difficoltà ma poi traguardo, questo è il segreto per mostrarsi forte.

811

Sii trasparente e sincero e punta sul tuo potenziale

Ancora sulle risposte che darai: il consiglio sempreverde è dire la verità, non inventare, non bluffare, non strafare. Racconta con entusiasmo le cose, anche se sono semplici e banali. Dirle con il sorriso e a testa alta le farà suonare oneste e pulite, anche se non sono eclatanti. Non titubare sulle date di assunzioni, sui nomi o sulle retribuzioni; sii sincero e sicuro di te.

911

Cerca di capire bene i dettagli della mansione per cui ti presenti

Ad un certo punto la persona ti chiederà se hai delle domande da fare.
Ecco, se hai delle domande intelligenti falle, altrimenti meglio dire sorridendo "Tutto chiaro, grazie!".
Con domande intelligenti si intendono richieste precise sulla mansione che ti sarà affidata, sul gruppo di lavoro in cui entrerai, sui rapporti gerarchici, sulla storia dell'azienda o sulle iniziative di formazione destinate ai dipendenti.

1011

Alla fine dell'intervista esci sorridente e sereno

Se vuoi essere assunto, non chiedere di essere assunto!
Credi nella validità della tua prestazione e nel buon senso e buona fede dell'altra persona. Se il colloquio sarà andato bene, lo scoprirai presto e sarai assunto. Se il colloquio è andato così così o se proprio non hai convinto il tuo interlocutore, te ne accorgerai.

1111

Fai tesoro di quello che scopri di te stesso durante ogni colloquio

Comunque vada, meglio tenere sempre presente che ogni colloquio è un'esperienza formativa. Significa mostrarsi nei propri limiti e potenzialità, confrontarsi con delle aspettative e ricevere un feedback positivo o meno. Tutto questo fa crescere e insegna come interfacciarsi con le persone e come puntare sui propri punti di forza. Non sarà il tuo ultimo colloquio, te lo auguriamo.. Perché se davvero sarai assunto, chissà che dopo qualche tempo non sentirai la necessità di cercare qualcos'altro, che ti faccia continuare nella salita verso il successo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

10 consigli per un buon colloquio

In questa guida viene introdotto uno degli scogli più difficili del neo-laureato, diplomato o, più in generale, della persona che ha appena perso il lavoro e ne vuole trovare uno nuovo. Stiamo parlando, ovviamente, del colloquio di lavoro. Spesso i...
Lavoro e Carriera

Come essere un buon avvocato: consigli

Tra le diverse figure professionali, senza ombra di dubbio, quella dell'avvocato ha da sempre suscitato un certo fascino. Un bravo e ottimo avvocato, infatti, dovrebbe possedere alcune caratteristiche molto importanti e molto utili a fini del suo lavoro....
Lavoro e Carriera

Consigli per formare un team vincente

Formare un team vincente è fondamentale, sia che la tua impresa sia una start up, oppure un'attività già avviata da tempo. Tra i segreti del successo di ogni azienda un posto di rilievo è occupato infatti dalle persone che vi lavorano o vi collaborano....
Lavoro e Carriera

Lavorare in un museo: consigli e requisiti

Lavorare in un museo è il sogno e al tempo stesso l'aspirazione di molti, soprattutto di chi è appassionato di arte o di storia. Un lavoro affascinante e che garantisce molte soddisfazioni, a contatto con un ambiente in cui antico e moderno, presente...
Lavoro e Carriera

Consigli per affrontare uno stage

Lo stage è un periodo di formazione professionale che può svolgersi in ambito di studio, preventivamente all'assunzione definitiva o per pura dedizione e crescita personale. Che riguardi l'addestramento o la specializzazione in uno determinato settore,...
Lavoro e Carriera

Consigli per costruire rapporti sereni a lavoro

Spesso non si prende in considerazione quanto sia importante costruire dei sereni rapporti a lavoro. Invece, questa è un motivo valido per poter svolgere la propria mansione con tranquillità. Il fatto di rendere più sopportabile la convivenza, può...
Lavoro e Carriera

Come redigere un curriculum per operatore di call center

Certamente l'operatore di call center non è il tipo di lavoro a cui ogni ragazzo aspira a fare per il resto della propria vita, ma può comunque rivelarsi un trampolino di lancio nel mondo del lavoro. Ma anche per questo genere di lavori è necessario...
Lavoro e Carriera

Consigli per trovare facilmente lavoro

Il periodo non è dei migliori, e la crisi si sente soprattutto nel mondo del lavoro, dove è più facile sentir parlare di licenziamenti e cassa integrazione, più che di assunzioni e bandi di concorso. Questo non vuol dire che sia comunque impossibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.