TARI: cos'è e come pagarla

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Tari rientra nella IUC, ovvero l'imposta unica comunale. Tramite la Tari ci è possibile pagare le tasse per garantire la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani. Nonostante il cambiamento nel nome, non ci sono grandi differenze rispetto alla Tares. Un tempo si trattava di un'imposta da dislocare fiscalmente rispetto alle tasse patrimoniali. Le modalità di pagamento, tuttavia, non sono tanto diverse. Vediamo dunque cos'è e come pagarla e quanto si spende.

26

Occorrente

  • Modello F24.
36

Cos'è la Tari

Prima o poi tutti noi dobbiamo pagare delle imposte comunali. Queste sono necessarie per garantire i servizi al cittadino. Qualche anno fa si fece un gran parlare della Tares, che oggi conosciamo con il nome di Tari. Ma cos'è esattamente la Tari? La Tari è un'imposta nuova soltanto nel nome. Infatti, come anticipato, fa parte dei nostri doveri verso la comunità praticamente da sempre. Comunemente la conosciamo come "tassa sui rifiuti", un modo di chiamarla sicuramente più chiaro. È possibile pagare la Tari anche in soluzione unica. In tal caso potrebbe esserci un piccolo "sconto" sulla cifra globale. In caso di pagamento in più fasi, potrebbe invece esserci un importo maggiore. Per conoscere l'ammontare della Tari possiamo rivolgerci all'ufficio tributi comunale. In alcuni casi le amministrazioni comunali forniscono servizi online per il calcolo delle cifre. Il servizio è disponibile sia per la Tari sia per Imu e Tasi.

46

Informazioni sulle cifre e i pagamenti

Nel caso di necessità di versamenti celeri, è possibile ricevere il modello F24 per il pagamento. È il tipo di documento utile al versamento della Tari. Saranno presenti anche modalità e date di scadenza, tutto al proprio domicilio. L'entità dell'importo può variare in base alla propria città di residenza. La competenza è comunale e si valuta la quota in base a diversi parametri. Le dimensioni dell'immobile sono uno di questi, così come la composizione del nucleo famigliare. Orientativamente si può stimare una cifra che oscilla tra i 200 e i 300 euro. Questa stima vale per nuclei famigliari di 3 o 4 persone. Possiamo "spalmare" il versamento durante l'anno di competenza.

Continua la lettura
56

Le scadenze

La Tari è a carico esclusivo di chi risiede in una specifica abitazione. Costui può essere il proprietario della casa come un inquilino non proprietario. Come tassa comunale, per la Tari il comune non ha l'obbligo di un sollecito nel caso di ritardo. Perciò dobbiamo sempre fare attenzione alle scadenze. Talvolta però il comune si rivolge a ditte esterne per espletare il compito di smaltimento e raccolta. In questi casi vi è il bisogno di pagamenti celeri e in regola.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se possibile optiamo per il pagamento unico: sarà più economico grazie al lieve sconto sull'importo globale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

UIC: come funziona e come si paga

La UIC o IUC, Imposta Unica Comunale, è una tassa tassa che ha avuto la sua applicazione quest'anno. Il sistema fiscale, a livello nazionale e comunale, è cambiato ed attualmente le tasse relative all'abitazione sono state unificate nella IUC. Questa...
Finanza Personale

TASI: tutto ciò che c'è da sapere

A partire dal 1 gennaio 2014, è stata emanata e approvata con la legge del 23 dicembre 2013 n. 147, la IUC, ossia l'imposta unica comunale formata dalla TASI ovvero la tariffa comunale sui servizi indivisibili quali l'illuminazione pubblica e la manutenzione...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello esenzione IMU

L'IMU è l'imposta che ha sostituito l'ICI, od imposta comunale sugli immobili, a partire dall'anno 2012. Sono tenuti al pagamento dell' IMU tutti i proprietari di immobili o terreni, con la sola esclusione dell'abitazione principale o prima casa. Questa...
Richieste e Moduli

Multe: come proporre il ricorso in autotutela

Ognuno di noi prima o poi si ritrova a confrontarsi con il pagamento di una multa, magari inaspettata. E poiché l'utente spesso non sa come muoversi per gestire i propri rapporti con la Legge (anche perché tali rapporti spesso si rivelano complessi...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello F24 ordinario

È possibile utilizzare il modello per il pagamento delle imposte sui redditi, sull'Iva, sull'Irap; sull' addizionale regionale o comunale all’Irpef; sull'imu, TASI, TARI, INAIL, ENPALS, INPDAI, sui contributi inps e i premi annessi, sulle ritenute...
Case e Mutui

Tares: come si calcola

Il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) non è altro che una tassa entrata in vigore nel 2013 e consiste in un’imposta calcolata in proporzione alla superficie dell’immobile. Grazie alla sua raccolta, ogni Comune potrà far fronte alle...
Finanza Personale

Come pagare il canone RAI anche a rate

Il canone Rai è quell'imposta che fa capo a tutti i detentori di apparecchi televisivi. Contrariamente a quanto alcuni credono, infatti, non si tratta di un contributo da versare a favore dell'ente pubblico italiano, bensì di una vera e propria tassa...
Finanza Personale

Errori da evitare prima di fare un ricorso per multa

Non piace sicuramente a nessuno di noi pagare una multa. Molte volte le multe si prendono per disattenzione o perché si è in ritardo ad un appuntamento di lavoro o privato. Poi c'è anche chi si dimentica di pagare il biglietto del parcheggio. Sicuramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.