Sublocazione: 5 errori da evitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La sublocazione, per definizione, è un contratto di locazione con il quale il conduttore di un immobile, cede il contratto ad un terzo soggetto estraneo. In parole povere si può descrivere come l'affitto dell'affitto. Se avete in programma di subaffittare un bene in questa lista troverete i 5 errori da non commettere assolutamente e che vi eviteranno dei problemi.

26

Il consenso del locatore

Prima di ogni cosa è bene conoscere cosa dice il codice civile a riguardo della locazione. Precisamente lo si può trovare descritto all'art. 1594 c. C. Viene espressamente detto che il conduttore (ossia l'inquilino) di un bene può sublocare il bene stesso ma non può cedere il contratto se non vi è l'approvazione del locatore (proprietario del bene).
In base all'art. 2 della Legge 392/78 il conduttore (inquilino) può sublocare parte dell'immobile mandando una raccomandata con ricevuta di ritorno al locatore in cui venga indicato il nome della persona che prenderà in sublocazione il bene, la durata del subaffitto e quali locali vengono
subaffittati. Evitate quindi di subaffittare, anche ad un amico, l'appartamento che avete in affitto per non incorrere in spiacevoli problemi legali.

36

Le riparazioni

È naturale che con l'usura ed il passare del tempo, alcune parti dell'immobile oppure alcune finiture abbiano bisogno di riparazioni. Se queste rientrano tra quelle che sono a carico del locatario la prima cosa da fare è avvisarlo e comunicargli quali riparazioni vanno effettuate così come recita l'art. 1577 del c. C. Se le riparazioni vanno effettuate con urgenza e non avete il tempo di aspettare, il conduttore può farle eseguire e poi chiederne il rimborso. Non commettete l'errore di non avvisare il locatario altrimenti non vi sarà rimborsato nulla.

Continua la lettura
46

Migliorie all'immobile

Uno degli errori più frequenti dei conduttori è quello di apportare miglioramenti alla casa per una migliore fruizione o semplicemente per gusti personali. Determinati lavori portano come conseguenza un aumento di valore dell'immobile in cui vengono eseguiti. Spesso si crede che debba essere il locatario a doverli pagare e gli viene chiesto un rimborso o addirittura il pagamento delle spese sostenute. Prima di intraprendere una iniziativa del genere sappiate che qualunque miglioria, piccola o grande, che non sia dovuta alla staticità dell'immobile oppure a delle perdite riscontrate, sono totalmente a carico dell'affittuario in quanto da lui volute solo per un uso personale. Evitate di chiedere risarcimenti per spese non dovute e di inimicarvi il padrone di casa.

56

Valutazione stato di fatto

Se avete appena firmato un contratto d'affitto e siete in procinto di trasferirvi non fate l'errore più frequente e cioè quello di entrare in casa senza aver prima fatto una relazione sullo stato di fatto dei luoghi. È ancora meglio farla in presenza o insieme al locatore così da evitare problemi successivi. È una buona prassi ed è pure molto semplice, serve solamente a definire le condizioni di tutti gli elementi che ci sono in casa ed a valutarne lo stato. Se trovate che la finestra non chiude bene o la serranda è rotta oppure notate una piccola perdita d'acqua o una parete con piccole lesioni di assestamento è bene farlo presente al locatore così che non potrà accusarvi di avere arrecato danni e pretendere la ristrutturazione a spese vostre.

66

Cessione o locazione d'azienda

Se volete subaffittare un locale oppure un immobile non adibito ad uso abitativo ma, ad esempio, commerciale, le cose sono un po' diverse, Il conduttore può infatti subaffittare i locali e addirittura cedere il contratto di locazione anche senza il consenso del locatore purché si verifichi la condizione che venga ceduta o locata anche l'azienda che ha intestato il contratto. In questo caso basta semplicemente comunicarlo al locatore mediante raccomandata A/R. Il quale, se non è d'accordo, ha tempo 30 giorni per opporsi solo per gravi motivi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come stipulare un contratto di sublocazione

Un contratto di sublocazione è una pratica burocratica che si effettua quando l'affittuario di un immobile vuole dare in affitto l'immobile ad un terzo. Questo può avvenire per diverse ragioni, come ad esempio per ricoprire parte delle spese se il primo...
Richieste e Moduli

Come redigere un contratto di locazione ad uso abitativo

Come vedremo nel corso di questa guida, la normativa attualmente vigente in tema di contratti, non prevede una specifica forma obbligatoria per la redazione dei contratti. Tuttavia la legge, impone agli stipulanti l'indicazione di alcuni elementi importanti,...
Case e Mutui

Come risolvere anticipatamente un contratto di locazione

Quando si stipula un contratto di affitto tra il locatario (proprietario dell'immobile) ed il conduttore (persona fisica che occupa il locale) vengono stabilite diverse clausole, tra cui la durata di locazione. Nel contratto vi è un intero paragrafo...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
Case e Mutui

10 errori da non fare mai quando si prende una casa in affitto

Stando ai dati statistici dell'ISTAT la questione è piuttosto chiara: nel nostro paese gli acquisti di case di proprietà sono sensibilmente diminuiti negli ultimi anni a causa della difficoltà di trovare mutui agevoli. A controbilanciare questo trend,...
Case e Mutui

Mancata restituzione deposito cauzionale locazione: cosa fare

Ogni volta che si prende in affitto una casa o comunque un immobile, il locatore, cioè il proprietario dell'immobile, richiede un deposito cauzionale di locazione da parte del conduttore, che sarebbe l'affittuario. Tale deposito cauzionale deve essere...
Case e Mutui

Locazione: motivi di risoluzione anticipata

Il contratto di locazione è un contratto mediante il quale una figura, detta locatore, cede un bene o un servizio ad una seconda parte, detta locatario, dietro la prestazione, di quest'ultimo, di una somma di denaro con periodicità regolare. Detta in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.