Spese mediche: come funzionano le detrazioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Con la dichiarazione dei redditi che effettuiamo ogni anno è possibile detrarre le spese mediche. Molti sono coloro che affidano le proprie pratiche al commercialista di fiducia senza interessarsi veramente al meccanismo alla base del famoso modello 730. Vediamo però di seguito, in linea generale, come funzionano queste detrazioni!

24

Il fisco fissa il 19% come percentuale di detrazione sulla spesa medica

Prima informazione di base è il sapere che il fisco fissa il 19% come percentuale di detrazione sulla spesa medica. Quando ci rechiamo in farmacia ad acquistare un farmaco "scaricabile" il quale dipende dalla fascia di riferimento è bene portare con sé la tessera sanitaria, infatti attraverso la sua presentazione verrà inserito con il codice a barre direttamente sullo scontrino il quale potrà essere conservato insieme alla documentazione che vogliamo portare in detrazione nel nostro 730. Esistono diversi codici esenzione divisi per categoria. Reddito (E01, E02, E03, E04); Invalidi di guerra (G01, G02 esenti per i farmaci di fascia C con obbligo di ricetta se il prescrittore appone controfirmandolo il riferimento alla legge 203/2000); Invalidi sul lavoro (L01); Invalidi per servizio (S01) ; Invalidi Civili (C01, C02, C04, C05, C06); Vittime atti di terrorismo e criminalitá organizzata (V01, V02 che sono inoltre esenti per i farmaci di fascia C con obbligo di ricetta); Patologia (O seguito dal codice numerico di due cifre anche con interposizione di una lettera oppure R seguito dal codice alfanumerico); Detenuti (F01) e Minori affidati dal tribunale alle case famiglia ed alle comunità alloggio (F02).

34

Possono essere detratte anche le spese sostenute nell'ambito di prestazioni private

Molto cari sono gli esborsi per le cure odontoiatriche, ma anche la spesa del dentista tramite la presentazione del 730 si può alleggerire. Stesso vale per le visite oculistiche e l'acquisto di lenti a contatto, occhiali da vista e occhiali da sole graduati. Possono essere detratte anche le spese sostenute sia nell'ambito di prestazioni private sia del Servizio sanitario nazionale (ticket), come prestazioni chirurgiche, analisi, indagini radioscopiche, prestazioni specialistiche e anche acquisto o affitto di protesi sanitarie come spese relative all'acquisto o all'affitto di dispositivi medici eccetera.

Continua la lettura
44

Le spese sostenute nell'arco dell'anno devono essere inserite nel quadro E del 730

Le spese sostenute e documentate nell'anno devono essere inserite nel quadro E del 730 ma ricordiamoci bene che nel calcolo di quanto lo stato ci deve rimborsare dobbiamo scontare la franchigia di 129,11 euro. Vale a dire che il calcolo sarà effettuato come segue: importo totale delle spese mediche - franchigia di 129,11 euro, l'importo così ottenuto per il 19% sarà il rimborso Irpef spettante al cittadino. Per maggiori informazioni potrete visualizzare all'articolo 15 comma 1 lettera C del TUIR l'elenco completo e aggiornato di tutte le spese mediche detraibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come detrarre le spese sanitarie

Con il sempre più crescente costo della sanità, si dovrebbe essere sempre vigili nella ricerca di possibilità per rivendicare le agevolazioni fiscali per le spese mediche. Ogni cittadino contribuente può potenzialmente richiedere una detrazione delle...
Finanza Personale

Come detrarre le spese mediche dalla dichiarazione dei redditi

Il momento della dichiarazione dei redditi è sempre fonte di preoccupazione e grattacapi e si vorrebbe poter detrarre il più possibile per pagare un'imposta ridotta o addirittura per vedersi riconosciuto un rimborso. Sono molte le spese che si possono...
Richieste e Moduli

Come documentare le spese sanitarie

In Italia per le spese sanitarie spetta una detrazione d’imposta del 19%. Perciò è importante riportarle tutte nella dichiarazione dei redditi: le spese vanno iscritte nell'apposito quadro RP della denuncia, specifico per calcolare vari oneri. Le...
Case e Mutui

come richiedere le detrazioni per l'affitto di casa

L'Italia viene vista come il Paese dei mammoni, in cui non ci si allontana nè dalla propria città e dalle abitudini, ma neanche dalla casa dei genitori. Un altro epiteto spesso attribuito alla nostra Nazione riguarda il mercato nero, non solo del lavoro,...
Finanza Personale

Come usufruire delle detrazioni per i contratti d'affitto

L'affitto è un particolarissimo contratto che permette ad una persona di usufruire del bene di un'altra, per un determinato periodo di tempo, pagando la cifra indicata sul contratto.Se ci troviamo a dover prendere in affitto per la prima volta un immobile...
Finanza Personale

Come usufruire delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni

Se dovete effettuare delle ristrutturazioni nella vostra casa oppure apportare delle semplici migliorie ai vari apparati per migliorarne, ad esempio, la sicurezza o l'abitabilità, oggi, potete usufruire di detrazioni fiscali statali. Queste vi daranno...
Richieste e Moduli

Come calcolare il rimborso Irpef sulle spese sanitarie e assicurative

L'aggravio fiscale che le famiglie italiane sono costrette a pagare sotto forma di tasse è davvero elevato, ragion per cui è sempre bene poter detrarre dalle tasse delle spese. Ci sono diversi servizi che si possono detrarre, ma le spese che occupano...
Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.