Selezione del personale: 10 consigli da seguire

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Trovare un lavoro è diventata un'impresa e trovare un buon team lavorativo lo è ancora di più! Viviamo in un momento di crisi economica e aprire un'attività propria diviene un grosso rischio. Date queste premesse bisogna scegliere con lucidità il personale a cui affidare il nostro investimento, evitando di lasciarsi andare a nepotismi e/o conoscenze varie. Occorre, quindi, presentarsi ai clienti con professionalità distinguendosi dalle altre aziende già per le modalità di selezione del personale. Ecco dieci consigli da seguire per la selezione del personale.

211

Farsi conoscere attraverso il web

La società che ci circonda diventa, ogni giorno che passa, sempre più tecnologica e all'avanguardia e un'attività nascente non può che essere al passo coi tempi. Sempre più persone tramite il web si affidano a varie piattaforme di ricerca per trovare un'occupazione. Parlando per statistiche, per lo stesso annuncio lavorativo avrete molte più possibilità di trovare risposte tramite internet che attraverso altri media, di conseguenza mediante quale mezzo di comunicazione avrete modo di incontrare persone realmente competenti per la mansione che cercate?

311

Leggere le mail ricevute

Il terzo principio della dinamica afferma che: "ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria", avete messo un annuncio su un sito web, vi contatteranno diverse persone che si aspettano da voi lo stesso interesse di leggere i loro curricula, mi raccomando!

Continua la lettura
411

Scegliere in base alla reale preparazione

Una volta letto il curriculum del candidato controllate per bene le loro reali capacità. Per esempio vi si presenta un candidato con una formazione diversa da quella cercate, magari cercate un aiuto cuoco per il vostro pub ma incontrate un candidato laureato in arte, che fare? Scartarlo su due piedi non è la soluzione giusta. Se lo stesso candidato dimostra, già attraverso il suo c. V., che sa lavorare in gruppo ed è capace di controllare lo stress perché non concedergli il beneficio del dubbio? Perdereste una personalità valida per il vostro team lavorativo perché schiavi di un pregiudizio. Evitatelo.

511

Dare fiducia a chi vi dimostra volontà

Vi ritrovate faccia a faccia col vostro candidato, si presenta una persona giovane, priva di esperienze lavorative concrete ma che ha studiato tanto o che ha lavorato tanto ma senza grandissimi risultati, come comportarsi? Sicuramente non spetta a voi dover sposare questa causa prendendo a cuore la sua situazione ma se la persona che avete davanti si dimostra una persona in gamba, seria e dalla buona volontà beh perché non darle fiducia?

611

Non discriminare in base all'avvenenza

A meno che non si tratti di un lavoro come modella/o o simili perché discriminare una persona in base alla sua avvenenza fisica? Rinuncereste realmente ad un dipendente preparato, serio e lavoratore perché non è di aspetto gradevole? Avete mai notato come un'attività commerciale di ristorazione spesso non si avvalga di personale di servizio (ad eccezione del/della boss) veramente brutto? Vi sembra giusto? Vi sembra professionale? Dare un'immagine poco professionale della propria attività commerciale sancisce già il 50% del fallimento della propria impresa. Pensateci.

711

Non discriminare in base al sesso

Parlando di ingiustizie, sperando che le femministe non insorgano contro, nei locali come pub e pizzerie (escludendo i ristoranti di un certo livello in cui il personale è scelto in base a severe selezioni) quanti camerieri e quante cameriere vedete? I camerieri sono nettamente in svantaggio rispetto alle loro colleghe che, senza nulla togliere alla loro professionalità, spesso sono anche molto avvenenti. Sembra un teorema matematico ma una donna avvenente che lavora in un locale con assidui frequentatori prettamente maschili, causerà automaticamente l'aumento di quest'ultimi, ergo, più clienti. La cameriera in più funge anche da figura di supporto per la restante clientela femminile che, in un locale pieno di uomini sconosciuti, si sentirà inconsciamente più al sicuro con la presenza fissa di una o più donne lavoratrici. Secondo questa logica, spesso utilizzata dai proprietari di pub e pizzerie, gli uomini non dovrebbero più svolgere una mansione del genere ma bisogna che anche le donne subisco, da secoli, diverse discriminazioni sul lavoro. Quante donne idraulico o meccanico avete visto nella vostra vita? E quante autiste di autobus o di camion? Nel 2017 ancora si classifica la donna come avvenente, ammaliatrice e portatrice di clienti e gli uomini come forti, robusti e capaci di fare lavori manuali e stancanti. Durante le selezioni del vostro personale evitate di cadere in questi luoghi comuni.

811

Mantenere le promesse

Lo dice stesso il titolo: se offrite un part-time un part-time dev'essere, se offrite dei bonus, dei bonus dovete far trovare in busta paga e così via. Non c'è cosa peggiore per un neoassunto che sentirsi preso in giro dal proprio capo durante il colloquio di lavoro, ne va dell'immagine dell'azienda.

911

Offrire periodi di prova (senza retribuzione) brevi

Risponde all'annuncio una persona ideale per il posto che offrite, si presenta al colloquio con un curriculum perfetto, c'è sintonia tra futuro capo e futuro dipendente, tutto fila liscino fino a quando non si parla del periodo di prova senza retribuzione. Proponete un periodo di prova di un mese, il candidato vi guarda perplesso per una manciata di secondi, alza gli occhi al cielo e nel ritrovare il vostro sguardo, con modi gentili e diplomatici, vi dice che un mese di prova senza stipendio è troppo e che per questo, pur essendo idonei e interessati al posto, devono rinunciare. Va bene mettere alla prova ma la gente non può vivere d'aria! Date fiducia al prossimo, ricordate il punto 4?

1011

Non cercare solo dipendenti in zona

Vi arriva una mail, c'è in allegato un ottimo curriculum, ne emerge il profilo della persona che ricercate ma c'è un neo: quest'ultima vive a diversi chilometri di distanza dal luogo di lavoro. A malincuore cestinate la sua candidatura pur avendo a che fare con una persona preparata. Ha senso tutto questo? Rinuncereste realmente ad un dipendente preparato, serio e lavoratore perché non è di zona? È vero che spesso i mezzi pubblici lasciano a desiderare ma organizzandosi si riesce a venire incontro a tutti. Siate meno rigidi su questo punto.

1111

Ascoltare realmente il candidato durante il suo colloquio

Il segreto per fare centro trovando la persona giusta per la vostra impresa, è quella di ascoltare realmente il candidato durante il colloquio. Si chiama colloquio conoscitivo proprio per questo! Ascoltare una persona, capire le sue esigenze, trovare delle affinità con le vostre di esigenze è già il 50% del successo della vostra attività. Solo in questo modo sarete sicuri di aver scelto e selezionato il personale giusto evitando, così, rogne in futuro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Domande da fare durante un colloquio di lavoro

In un periodo così complesso dal punto di vista economico e lavorativo, trovare la giusta opportunità di carriera non è di certo cosa semplice. L'alto numero di domanda spesso non coincide con le richieste del mercato ed è quindi molto complicato...
Lavoro e Carriera

Le 5 regole da rispettare durante un colloquio di lavoro

Finalmente, dopo tanti curriculum vitae inviati, siete riusciti ad ottenere un colloquio di lavoro. La cosa, ovviamene, è stressante, almeno per la maggior parte delle persone. Ancora di più in un paese, come il nostro, dove trovare un'occupazione,...
Aziende e Imprese

Come organizzare la selezione del personale

La selezione del personale è un procedimento mediante il quale le aziende si accertano della adeguatezza di uno o più candidati a compiere un lavoro. La procedura di selezione può prevedere diverse fasi: dalla pubblicizzazione dell'offerta di lavoro...
Lavoro e Carriera

5 domande cruciali nei colloqui di lavoro

Il colloquio di lavoro è sicuramente quella situazione che confronta due persone sconosciute, fino a quel momento. Lo scopo è quello di decidere in merito al lavoro che viene offerto. Un colloquio di lavoro infatti non deve essere visto solo ed esclusivamente...
Lavoro e Carriera

Come fare un buon piano di reclutamento

Nella vita può capitare a tutti di dover reclutare una persona per svolgere un lavoro che sia in un contesto più o meno strutturato. Certamente chi è proprietario di un'azienda o di un'attività è più predisposto a certi compiti; ma anche nel piccolo...
Lavoro e Carriera

Le domande da non fare al primo colloquio di lavoro

Affrontare un colloquio di lavoro non è facile. Nonostante le numerose esperienze lavorative, può essere stressante sottoporsi ad una candidatura. Chi ha fatto molta esperienza in questo campo, conosce già le regole di base. Tra queste ci sono le norme...
Lavoro e Carriera

10 errori da evitare per un curriculum di successo

Oggigiorno, il mercato del lavoro è sempre più competitivo e molti giovani faticano a trovare un impiego. Per poter spiccare in mezzo alla concorrenza e ottenere un colloquio di lavoro, è fondamentale realizzare un curriculum vitae d'impatto, che colpisca...
Lavoro e Carriera

Come rispondere per iscritto ad un annuncio di lavoro

Al giorno d'oggi, trovare un buon posto di lavoro sta diventando sempre più complicato, soprattutto a causa della crisi economica che non accenna a diminuire. Molto spesso, ovviamente, chi è in cerca di lavoro tende a sfogliare i giornali specializzati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.