Schermatura solare: regole per usufruire delle detrazioni fiscali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nell'ultimo periodo è stato aperto il portale dell'ENEA, agenzia nazionale che si occupa di sviluppo di nuove tecnologie per quanto riguarda l'ambiente e l'energia. In concomitanza di ciò, la stessa agenzia ha pubblicato le interpretazioni sulle leggi già promulgate in passato e sulle leggi promulgate in questi mesi che mettono a disposizione detrazioni fiscali di cui si può usufruire sulla schermatura solare, che però devono sottendere a determinati requisiti e di cui si devono rispettare delle regole per riceverli.

26

Categorie e manufatti inclusi nelle detrazioni

Le categorie essenziali in cui le schermature solari si dividono sono pressochè tre: da interno, da esterno e fra vetri. Naturalmente tutte le tre categorie elencate vengono coperte dalle detrazioni messe a disposizione. In particolare, i manufatti compresi sono scuri, tende alla veneziana, tapparelle, persiane e tende esterne di ogni tipo ed infine anche tende per lucernari.

36

Primo requisito fondamentale: aderenza

Nel gergo tecnico, le schermature devono essere "solidali" con l'involucro edilizio: cioè devono essere utilizzate in modo da evitare che gli ambienti interni si surriscaldino troppo, in particolare per quanto riguarda il periodo estivo, riducendo l'uso di climatizzatori o ventilatori. Questo requisito, di conseguenza, esclude le detrazioni per strutture come i gazebo.

Continua la lettura
46

Proporzionalità e mobilità

Altro punto fondamentale è quello della mobilità: come spiega lo stesso responsabile ENEA, Americo Calderi, le schermature devono essere mobili in modo da schermare le irradiazioni solari durante l'estate ma non evitare le irradiazioni, invece, durante i mesi invernali. Le schermature possono essere rese mobili con sistemi appositi, come rulli o lamelle.

56

Efficienza energetica

In realtà questo è più un "non requisito": per non ridurre troppo il cerchio entro il quale si può godere delle detrazioni, non c'è un requisito di efficienza energetica da raggiungere. Stesso discorso per quanto riguarda il risparmio energetico. Così, compilando l'allegato F per richiedere le detrazioni, si può benissimo barrare "zero" o non compilarlo.

66

Limiti massimi per l'applicazione

Il limite di detrazione che si può raggiungere, in percentuale, è del 65%, che in euro si traduce in un valore massimo di 60.000€, che in rappresenta un lavoro dal costo totale di 92.000€, posa compresa nel prezzo. A differenza delle detrazioni per le ristrutturazioni edilizie, le detrazioni in questione possono essere godute, oltre che da persone fisiche, anche da società o imprese ed i lavori si possono effettuare sia negli immobili residenziali che non residenziali, escludendo però gli immobili-merce ed i fabbricati locali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come presentare una richiesta di detrazioni fiscali per una multiproprietà

Quante volte avrete sentito parlare di multiproprietà e con essa, della possibilità di richiedere detrazioni fiscali in virtù di interventi di miglioramento strutturale degli edifici? In questa guida ci occuperemo, in particolare, della cosiddetta...
Richieste e Moduli

Come ottenere le detrazioni fiscali per edifici esistenti e performanti

La legge numero 208 del 2015, chiamata anche "legge di stabilità 2016", è una legge che nel corso dell'anno preso in esame intende prendere scelte in merito ad argomenti quali IRPEF, lavoro, casa e investimenti. Affinché tutte le decisioni prese dalla...
Finanza Personale

Come usufruire delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni

Se dovete effettuare delle ristrutturazioni nella vostra casa oppure apportare delle semplici migliorie ai vari apparati per migliorarne, ad esempio, la sicurezza o l'abitabilità, oggi, potete usufruire di detrazioni fiscali statali. Queste vi daranno...
Richieste e Moduli

Guida alle detrazioni fiscali sulle donazioni alle Onlus

Molto più spesso in Italia, anche a causa della crisi, si tende molto a risparmiare e tenere sotto controllo nei minimi dettagli le spese effettuate. Si tende, dove si può, al risparmio o a cercare giustamente di trovare delle alternative più economiche...
Finanza Personale

Come si calcolano le detrazioni di imposta per i dipendenti

Le detrazioni fiscali d'imposta sono somme di denaro che posso essere detratte dalle imposte sui redditi. Molti sono i casi che portano a dedurre denaro dalle imposte fiscali, quali familiari a carico, medicinali, ristrutturazioni edilizie, riqualificazioni...
Case e Mutui

Detrazioni ristrutturazioni: 5 cose da sapere

Se dobbiamo eseguire dei lavori di ristrutturazione in casa o all'esterno, è noto che vi è la possibilità di ottenere la detrazione del 50%. Per accedere a questa agevolazione statale, è tuttavia necessario conoscere a fondo normative e modalità...
Richieste e Moduli

Come detrarre i figli a carico

Quando si ha uno stipendio fisso e si è in regola anche con i contributi versati, è possibile usufruire delle detrazioni fiscali, che comprendono le varie spese che avvengono in un anno all'interno della famiglia (ad esempio: sanitarie, scolastiche,...
Case e Mutui

Guida alle detrazioni sui mutui nel 730

Il 730 è un modello molto utilizzato per la dichiarazione dei redditi. Questo modello viene utilizzato dall'Agenzia delle Entrate per comprendere il reddito del lavoratore dipendente e del pensionato e per addebitare o accreditare denaro. Le operazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.