Riscaldamento in ufficio: consigli per una perfetta diffusione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se nel vostro ufficio intendete installare un impianto di riscaldamento efficiente e funzionale, è importante sapere che ci sono diverse soluzioni per una perfetta diffusione del calore in tutti gli ambienti. A tale proposito, ecco una lista con alcuni consigli e tecniche per massimizzare il risultato.

26

Praticare dei fori nella controsoffittatura

Se avete optato per una stufa a gas o a pellet, ed intendete diffondere il calore in tutte le stanze di cui si compone il vostro ufficio, allora conviene praticare dei fori nella controsoffittatura, sostituendo uno o più pannelli in cartongesso con plafoniere o griglie circolari. La diffusione del calore in questo caso, avviene grazie ad una condotta che in corrispondenza di ogni stanza, ha una perforazione che ne consente la fuoriuscita.

36

Aggiungere delle griglie all'altezza del pavimento

Com'è noto il calore, specie quello diffuso a mezzo di fiamme, quindi con un termocamino o una stufa a pellet, tende a salire verso l'alto, per cui una volta posizionate le condotte all'altezza del pavimento e precisamente subito dopo i battiscopa, conviene aggiungere delle griglie, da cui il calore fuoriesce e si espande verso la parte alta della stanza, creando una sorta di vortice caldo ed uniforme.

Continua la lettura
46

Inserire dei tramezzi in ghisa

Se l'ufficio si compone ad esempio di due stanze adiacenti l'una all'altra e della stessa quadratura, una volta posizionata una stufa a legna, a pellet oppure un termocamino, per ottimizzare il risultato ed erogare il calore anche nella parte opposta, basta inserire nelle pareti dei tramezzi in ghisa. Questi ultimi, consentono di trasmettere il calore nella stanza, senza nessun tipo di tubazione a pavimento o a soffitta, e quindi ad un costo decisamente abbordabile oltre che esteticamente accettabile, visto che sono disponibili anche con il design tipico di un radiatore.

56

Installare dei diffusori a ventola

Dei diffusori a ventola meglio conosciuti come termoconvettori, sono un'altra ottima soluzione per erogare il calore in più ambienti di un ufficio. Una volta installata la fonte primaria, quindi una stufa a pellet, un caminetto oppure un normale termosifone alimentato a gas, il calore sprigionato, viene spinto con la forza di una ventola nelle condotte, che si possono creare all'interno della soffittatura con le relative mascherine per la fuoriuscita dell'aria calda.

66

Posare delle tubazioni in ghisa

Un modo sicuramente più dispendioso sia in termini di tempo che economico, ma ugualmente efficace, è la posa sotto al pavimento o sulle pareti di speciali tubazioni in ghisa del tipo a vista, in modo che la guaina isolante che le avvolge, serve per prevenire le scottature, e consente di trasmettere il calore in modo uniforme, indipendentemente dalla grandezza e dall'altezza degli ambienti da riscaldare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviare un negozio per il risparmio energetico

Le energie rinnovabili ed il risparmio energetico sono i 2 settori che attualmente sono in continua espansione. Per questo motivo scegliere di investire in questo settore può essere abbastanza vantaggioso e remunerativo. In questo tutorial vengono date...
Lavoro e Carriera

Come diventare spazzacamino

La professione dello spazzacamino ha acquisito un certo fascino grazie al film di Mary Poppins. Oggi non è un lavoro molto praticato, soprattutto a causa dei nuovi metodi per scaldare gli ambienti, ma nei piccoli centri invece è molto richiesta e ben...
Finanza Personale

Come affrontare i problemi economici in famiglia

Molto più spesso, a causa della crisi economica, sono in moltissime le famiglie che faticano ad arrivare alla fine del mese. È importante trovare delle soluzioni in famiglia per risparmiare e soprattutto per superare questi momenti difficili. Bisogna...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a tempo indeterminato

Il contratto a tempo indeterminato è un accordo redatto per iscritto tra il datore di lavoro ed un dipendente, regolato dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL). Esso non riporta la scadenza del rapporto lavorativo e deve contenere: i dati...
Richieste e Moduli

Come ottenere un rimborso di spese funerarie dall'Enasarco

Chi ha lavorato come rappresentante oppure come agente di commercio, ha diritto ad una forma di pensione che l'ente Enasarco gli concederà vita natural durante, una volta raggiunto il limite di età lavorativa. Tale ente erogherà in caso di morte dell'assistito,...
Finanza Personale

Prestito tra privati: tassazione

A volte si ha la necessità di fare acquisti più o meno importanti ma non si hanno a disposizione i fondi necessari per affrontarli. In questi casi si ricorre a dei prestiti o a dei mutui. Per essi ci si può rivolgere agli istituti creditizi o finanziari...
Aziende e Imprese

Come accreditare una sede formativa

L'accreditamento di una sede formativa costituisce un'idoneità indispensabile per poter erogare direttamente corsi, ma anche per ottenere eventuali finanziamenti pubblici utili allo svolgimento delle attività. Vediamo quali sono i requisiti e le modalità...
Finanza Personale

Guida all'addizionale erariale sulle tasse dell'auto

Secondo l'Articolo 23 del Decreto Legge risalente al 6 luglio 2011, un possessore di automobili o motovetture adibiti al trasporto promiscuo di persone e cose con potenza superiore a una determinata soglia, dovrà erogare una quota supplementare insieme...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.