Ravvedimento operoso: come regolarizzare le imposte omesse

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il ravvedimento operoso rappresenta un'operazione che viene eseguita per regolarizzare le imposte omesse. Tramite questo tipo di procedimento il contribuente beneficia di alcune riduzioni sulle irregolarità commesse, anche se deve pagare la multa entro la scadenza prefissata. L'agevolazione si può richiedere, nel caso in cui non si è tenuta alcuna ispezione ed un accertamento oppure un procedimento di verifica. In questa breve guida, pertanto, andremo a spiegarvi come regolarizzare le imposte omesse.

26

Pagare la quota dell'imposta a seconda di varie condizioni

Si può effettuare il pagamento direttamente della quota dell'imposta, per poi erogare gli interessi di mora oppure avere una riduzione del 2,5% calcolato sul 30% dell'importo totale. La condizione è che il pagamento venga effettuato entro 30 giorni dalla scadenza prevista. Si ha diritto al 3% in meno, solo regolarizzando la violazione nell'anno in cui è stata commessa, anche se non si rispetta il limite dei 30 giorni. Se il ritardo dovesse essere superiore ai 90 giorni, è necessario versare un surplus di 21 Euro.

36

Quali sono le differenze tra violazioni a natura formale e meramente formali

Le violazioni possono essere a natura formale, quando non compromettono la base imponibile. Tuttavia queste violazioni sono punibili a norma di Legge. Le meramente formali, invece, non prevedono alcun genere di sanzione, dal momento che non sono soggette ad un controllo fiscale. In entrambi i casi è sufficiente presentare una certificazione integrativa. Le infrazioni non punibili, invece, riguardano gli errori di inserimento dati, l'omissione (oppure l'errata compilazione) dei dati anagrafici e la presentazione di un modello sbagliato o non conforme.

Continua la lettura
46

Regolarizzare errori al momento della liquidazione, false dichiarazione di reddito o ritardi di consegna

Nel caso in cui l'errore fosse stato rilevato al momento della liquidazione, si deve pagare il 10% in più sull'imposta. In alternativa è necessario versare l'importo di differenza. Se si esegue una falsa dichiarazione del reddito, si hanno le medesime penalità del precedente caso che abbiamo esposto. Il ritardo di consegna della dichiarazione del reddito comporta una multa che va da un minimo di 500 Euro, fino a raggiungere un massimo di 5.164 Euro. La somma diventa di 43 Euro, nel caso in cui il pagamento non dovesse superare i 90 giorni dal termine ultimo.

56

Recarsi presso l'Agenzia delle Entrate per regolarizzare la posizione, e compilare i moduli appositi

Per procedere alla regolarizzazione necessario recarsi presso l'Agenzia delle Entrate. Per le imposte sui redditi, gli intrattenimenti, l'IVA, l'IRAP e gli atti sostitutivi, è necessario compilare il modello F24, indicando il codice contributivo. Il versamento deve essere effettuato in un'unica soluzione. Il modello F23 serve per gli altri tributi indiretti e per le imposte di registro. In ogni caso è fondamentale contrassegnare il simbolo “SZ”, per poi indicare l'anno in cui è avvenuta la violazione nella casella adiacente.

66

Come comportarsi per presentare anche la dichiarazione integrativa

Nel caso in cui fosse necessario presentare anche la dichiarazione integrativa, occorre recarsi in un comunissimo Ufficio Postale, oppure procedere in via telematica (ossia online). I moduli indispensabili sono diversi. Precisamente, è necessario presentare la dichiarazione dei redditi dell'anno corrente in originale oppure in copia, e quella originaria. Successivamente si devono eseguire tutte quante le correzioni in forma integrale, oltre agli altri dati indispensabili. Si deve anche barrare la dicitura “Dichiarazione Integrativa”.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Ravvedimento operoso: come aderire

Il Ravvedimento Operoso è stato sancito dall'Articolo 13 del Dlgs n.472 del 1997. Con questo strumento i contribuenti possono regolare la propria situazione tributaria in maniera spontanea ossia prima che l'agenzia delle entrate notifichi l'irregolarità....
Lavoro e Carriera

Come compilare un F24 per ravvedimento operoso

Il debito pubblico dello Stato viene coperto da una grossa quantità di persone che rappresentano i punti deboli, esse dovranno sobbarcarsi di moltissime spese. In tal modo si evince una società dove tutto si paga a caro prezzo. Non tutti però riescono...
Aziende e Imprese

Ravvedimento operoso lungo: 5 cose da sapere

Il ravvedimento operoso è una possibilità, messa a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, per consentire a chiunque non abbia pagato le dovute tasse entro il tempo stabilito di rimediare. Si può quindi effettuare il pagamento in ritardo, pagando...
Finanza Personale

Come mettersi in regola con fisco

Annualmente l'Agenzia delle Entrate invia, a una determinata quota di contribuenti, degli avvisi in merito a delle anomalie riguardati la dichiarazione dei redditi e la non dichiarazione dei canoni di locazione. I soggetti sopracitati vengono richiamati...
Finanza Personale

Come rettificare o integrare il Modello Unico

Il Modello Unico è un modello unificato di dichiarazione dei redditi mediante il quale è fattibile fare più dichiarazioni fiscali. Se dopo aver presentato quest'ultimo ci si accorge di aver commesso degli errori o di aver dimenticato di indicare alcuni...
Finanza Personale

Come rimediare alla mancata registrazione del contratto di locazione

Nel caso in cui dovessi abitare sotto un tetto che non è di tua proprietà, ossia sei un affittuario e nel momento in cui il locatore dell'abitazione in cui vivi ti ha ceduto la sua casa, un problema che può capitare è che non ti ha proposto alcun...
Aziende e Imprese

Come Sanare L'Omessa Comunicazione Di Cessazione Attività

Oggi con questa guida cercherò di spiegare a tutti i lettori come comprendere, in modo semplice, come sanare l'omessa comunicazione di cessazione dell'attività. La prima cosa che bisogna sapere è che i contribuenti titolari di partita iva inattiva,...
Finanza Personale

Come saldare il conto con il modello F24

Sei stufo di dover fare la fila in banca e scervellarti per compilare il modello F24? Allora metti da parte questi metodi antiquati e accenti il tuo PC. Grazie ai servizi di home banking offerti da tutti i principali istituti bancari italiani, oggi è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.