Prodotti difettosi: come tutelarsi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si spendono dei soldi per l'acquisto di un determinato prodotto, sia esso di natura elettronica oppure no, si vorrebbe che funzionasse e che non desse mai problemi. Purtroppo però a volte accade il contrario ed un prodotto risulta essere immediatamente difettoso appena portato a casa. In questi casi è però possibile far valere i diritti dei consumatori e mettere in atto delle azioni nei confronti del venditore. In questa guida sarà spiegato come tutelarsi di fronte a dei prodotti difettosi.

24

Riportare l'oggetto al rivenditore

La prima cosa da fare, appena ci si rende conto del problema, è riportare immediatamente l'oggetto al rivenditore. Al momento dell'acquisto hanno infatti inizio due tipologie di garanzia che tutelano il consumatore: quella convenzionale (o commerciale) e quella legale. La prima viene assicurata dall'azienda produttrice e la sua validità varia a seconda dell'oggetto. Ad esempio per i computer dura ventiquattro mesi, per le lavatrici o i frigoriferi la sua durata è pari a diciotto mesi. Attraverso questa garanzia, la casa produttrice garantisce la riparazione o la sostituzione del bene entro un periodo stabilito, purché i difetti non siano sorti per negligenze da parte dell'acquirente.

34

Richiedere la riparazione del prodotto

Il consumatore può quindi procedere in vari modi al fine di tutelarsi. Per prima cosa può richiedere la riparazione del prodotto e, quando necessaria, la sua sostituzione. In entrambi i casi è importante sapere che non ci deve essere nessuna spesa aggiuntiva. Queste richieste devono essere esaudite dal venditore entro un certo periodo tempo, in modo da non creare problemi al compratore. Se i tempi di attesa diventano troppo lunghi, è consigliabile inviare un sollecito scritto al negoziante per cercare di accelerare le tempistiche. Un'altra possibilità per il compratore di un prodotto difettoso è la richiesta di una riduzione del prezzo d'acquisto o addirittura l'annullamento del contratto. Questo può avvenire quando il venditore non abbia portato in riparazione la merce o quando quest'ultima non possa essere cambiata, né riparata.

Continua la lettura
44

La garanzia legale

Il secondo tipo di garanzia, in base alle normative vigenti, deve essere garantita dal venditore. Questa ha una durata pari a ventiquattro mesi dal giorno della consegna della merce. L'acquirente è tenuto a segnalare al venditore gli eventuali vizi e difetti occulti entro e non oltre due mesi dalla scoperta del problema. La garanzia legale entra in gioco quando il bene non corrisponde a ciò che ha descritto il negoziante, non possiede le qualità e le capacità abituali di un oggetto della stessa tipologia o non è adatto all'utilizzo voluto dal compratore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come registrare un preliminare di vendita

Il contratto preliminare di vendita è, semplicemente, un accordo tra il venditore ed il compratore. In base a tale accordo essi non fanno altro che impegnarsi a comprare un immobile. Il mondo del diritto può essere incomprensibile per chi non conosce...
Banche e Conti Correnti

Cos’è il bail in e come tutelarsi

Una nuova ombra sembra incombere sui nostri risparmi ed è probabile che il suo nome ci dica ben poco! Il bail in, meglio conosciuto come forma interna di salvataggio delle banche, è uno strumento che evita il dissesto finanziario e opera per ripristinare...
Finanza Personale

Come tutelarsi dalla crisi economica

L'attuale crisi economica che ci ha coinvolto è stata riconosciuta come una delle peggiori degli ultimi secoli. È paragonabile soltanto a quella del 1929. Ovunque, purtroppo, nel mondo si assiste a dei fallimenti aziendali, ad una situazione di crisi...
Case e Mutui

Come fare un'offerta per l'acquisto di una casa

L'acquisto di una casa è un passo importante perché, il più delle volte, è un modo per rivoluzionare completamente la propria vita. Tuttavia, non è sempre semplice concludere un affare in questo senso: l'offerta di acquisto costituisce uno degli...
Case e Mutui

Comprare una casa costruzione: come tutelarsi

Ognuno di noi vorrebbe avere una casa di proprietà; infatti, è il sogno di ogni persona. Acquistare un appartamento, una casa indipendente oppure una villetta a schiera vuol dire possedere qualcosa dove poter passare la propria vita; inoltre, l'immobile...
Lavoro e Carriera

Mobbing sul lavoro: come tutelarsi

Quando si vuole licenziare qualcuno o gli si vuole rendere difficile la vita, molto spesso sul posto di lavoro si ricorre al famoso mobbing. Un metodo subdolo e spietato per mettere in difficoltà il dipendente e costringerlo così a chiedere spontaneamente...
Lavoro e Carriera

Contratto a progetto: come tutelarsi

Una delle tipologie di contratto più diffusi di tutti in questi ultimi anni è il cosiddetto contratto a progetto. Oggigiorno si sa che riuscire a trovare lavoro è praticamente molto difficile. Soprattutto un lavoro ideale alle competenze proprie ed...
Case e Mutui

Come tutelarsi se un amministratore di condominio ha lasciato dei pagamenti insoluti

Non è raro scoprire che un amministratore di condominio abbia tralasciato il pagamento di alcune bollette condominiali come le bollette dell'acquedotto o altri pagamenti da sostenere per conto dei condomini. Con l'arrivo di un nuovo amministratore, vengono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.