Multa photored: come fare ricorso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Secondo l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, gli incidenti stradali rappresentano un problema di primaria importanza nell'ambito della sanità pubblica, a causa dell'elevato numero di morti e di invalidità temporanee e permanenti. La maggior parte degli incidenti derivano da scorrettezze del guidatore: queste comprendono l'eccesso di velocità, la guida sotto l'effetto dell'alcool o di sostanze stupefacenti, il mancato rispetto delle distanze di sicurezza e delle principali norme del codice della strada. Grazie alla tecnologia si tenta di scoraggiare questo tipo di "negligenze", e in questo i famosi autovelox e i photored sono i principali e più noti metodi di controllo del traffico e delle infrazioni. I photored sono tra gli ultimi dispositivi introdotti e non sono altro che i dispositivi fotografici posizionati in prossimità dei semafori. È possibile notarli sul ciglio della carreggiata, posizionati poco prima del semaforo o sopra essi. All'infrazione e passaggio con semaforo rosso scattano la foto e dunque in automatico partirà la multa. Non sempre però questa risulta valida e pertanto è possibile fare ricorso. Nella guida vedremo in quali casi e come si deve procedere.

27

Occorrente

  • Photored omologato
  • cartelli segnalatori
  • vigili
  • 2 foto
37

Affinché la multa sia valida il photored deve essere omologato e segnalato da appositi cartelli. Solo pochi anni fa non sempre venivano rispettate queste regole basilari, e molte multe furono considerate non regolari e pertanto vennero annullate a seguito di ricorso. Alcuni casi di contestazioni oggigiorno si riferiscono ancora al mancato rispetto di queste norme.

47

Per essere regolare inoltre, la multa deve poter essere contestata subito: sul luogo devono essere presenti pertanto i vigili che fermeranno il veicolo e comunicheranno la multa. Se questi non sono presenti e, a seconda della situazione, è possibile fare ricorso. È da tener presente però che in alcuni casi specifici i vigili non possono fermare il veicolo, ad esempio in presenza di contestazioni multiple. Un'altra condizione necessaria per la validità della multa è che vengano eseguite due foto all'auto, una al superamento della linea di arresto, e l'altra quando si trova al centro dell'intersezione controllata.

Continua la lettura
57

Entro 30 giorni dalla multa le autorità devono comunicare i dati del trasgressore e se così non fosse, a seconda dei casi è possibile presentare ricorso: questo va presentato al Prefetto entro 60 giorni dalla notifica della multa. Ci si potrà rivolgere al comando di Polizia Municipale o alla Prefettura del capoluogo di provincia territorialmente competente.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Multa per ZTL: come fare ricorso

Avete beccato una multa errata per violazione del varco ZTL? Prima di entrare nel panico, c'è da chiarire che la sigla ZTL per chi non lo sapesse, non è altro che una sigla che sta ad indicare una zona a traffico limitato. In molte città dell'Italia,...
Richieste e Moduli

Come contestare una multa

In questo breve articolo vedremo insieme come poter contestare una multa. Il codice stradale comporta serie sanzioni per la sua violazione, e queste sanzioni devono essere chiaramente pagate. Le multe, a volte però, potrebbe essere fatte ingiustamente:...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'annullamento di una multa

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di ricevere a casa una multa da pagare. Molto spesso ci si sente vittime di ingiustizie, ma non sempre purtroppo è così. Pensiamo di non avere commesso nessuna infrazione eppure può capitare anche...
Finanza Personale

Come fare ricorso contro una multa

A volte si ha la necessità di dover fare ricorso in giudizio (dinanzi al Giudice di Pace) per poter annullare una sanzione amministrativa ricevuta per la violazione del codice stradale che si ritiene ingiustamente irrogata. Questo tutorial ha l'obiettivo...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per una multa in autotutela

Come vedremo nel corso di questa guida, nel caso in cui si sia ricevuta un multa (un verbale di infrazione al codice della strada), e si ritenga che l'atto sia sbagliato o comunque contrario alla legge, è possibile provare a chiedere l'annullamento (effettuando...
Richieste e Moduli

Multa per divieto di sosta: come e quando fare ricorso

Contro le sanzioni amministrative dovute alla violazione di qualche regola prescritta dal Codice della Strada, è possibile presentare ricorso. Almeno una volta nella vita è probabilmente capitato a tutti gli automobilisti o motociclisti di prendere...
Richieste e Moduli

Come ottenere l'annullamento di una contravvenzione

Andare un giro con la propria vettura è certamente molto divertente ed emozionante, però bisogna sempre prestare attenzione a determinate regole di traffico e stradali che, se violate, potrebbero portarci qualche problema con la legge. Quando lasciamo...
Richieste e Moduli

Come impugnare una contravvenzione

Il foglietto bianco sotto il parabrezza o la lettera raccomandata che non avresti voluto ricevere: una contravvenzione è sempre una brutta sorpresa e ci sono occasioni in cui, magari a buon diritto, ritieni che non avrebbero dovuto mettertela. Il rispetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.