Multa per divieto di sosta: come e quando fare ricorso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Contro le sanzioni amministrative dovute alla violazione di qualche regola prescritta dal Codice della Strada, è possibile presentare ricorso. Almeno una volta nella vita è probabilmente capitato a tutti gli automobilisti o motociclisti di prendere una multa per divieto di sosta. Come bisogna agire se si è certi di non aver commesso infrazioni? A volte può capitare che gli organi giudiziari commettano qualche errore di valutazione e in tal caso è sicuramente lecito fare ricorso per cercare di far valere i propri diritti. In questo articolo vi spiegheremo come e quando può essere ragionevole procedere, ovviamente agendo in maniera corretta e legale.

26

Innanzitutto è bene che ogni cittadino faccia sempre un uso corretto di questa procedura per evitare perdite di tempo e spese inutili a carico del richiedente. Ecco dunque in quali casi è bene prendere provvedimenti: solitamente i ricorsi vengono presentati quando all'interno dell'area in cui viene notificata l' infrazione il segnale di divieto non è presente o è poco visibile, oppure quando vengono fatte più multe nel corso della stessa giornata per la stessa infrazione; infatti la Cassazione prevede in questo caso un massimo di una contravvenzione ogni 24 ore.

36

È importante non dimenticare che multa è contestabile se viene notificata oltre il centocinquantesimo giorno dalla commissione dell'illecito (secondo le regole del codice della strada). Tra i ricorsi meno accolti, vi sono quelli relativi alla mancanza di informazioni d'identità del veicolo, oppure quelli che si riferiscono alla difficoltà di riconoscimento dell'illecito (quando ad esempio si viene multati in zona di divieto mentre erano presenti molti altri automobilisti nella stessa area). Se vi riconoscete in uno dei casi appena citati, non vi resta che seguire le indicazioni successive.

Continua la lettura
46

Esistono due modalità per presentare un ricorso: la prima consiste nell'invio di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al Prefetto del luogo in cui è stata assegnata la multa, ma dovete farlo entro 60 giorni dal ricevimento della contravvenzione; la seconda modalità prevede invece l'intervento del Giudice di Pace (pagando una modesta quota fissa). A questo punto la richiesta può essere accolta o respinta. Infine, non dovete dimenticare che non è possibile fare un ricorso avendo già provveduto a pagare la contravvenzione: quindi, se ritenete di essere stati multati ingiustamente e intendete cercare di far valere i vostri diritti seguite entro i tempi previsti tutte le procedure che vi sono state consigliate.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione a non lasciar scadere i tempi previsti per la contestazone della multa
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come impugnare una contravvenzione

Il foglietto bianco sotto il parabrezza o la lettera raccomandata che non avresti voluto ricevere: una contravvenzione è sempre una brutta sorpresa e ci sono occasioni in cui, magari a buon diritto, ritieni che non avrebbero dovuto mettertela. Il rispetto...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'annullamento di una multa

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di ricevere a casa una multa da pagare. Molto spesso ci si sente vittime di ingiustizie, ma non sempre purtroppo è così. Pensiamo di non avere commesso nessuna infrazione eppure può capitare anche...
Finanza Personale

Contestare una multa: 5 cose da sapere

Quando sul tergicristallo della propria auto ci si ritrova un foglietto di carta subito risale il forte dubbio di aver preso una multa. Ebbene quando ci si ritrova in questa situazione bisogna provvedere al pagamento della stessa per evitare aumenti di...
Richieste e Moduli

Multe: come proporre il ricorso in autotutela

Ognuno di noi prima o poi si ritrova a confrontarsi con il pagamento di una multa, magari inaspettata. E poiché l'utente spesso non sa come muoversi per gestire i propri rapporti con la Legge (anche perché tali rapporti spesso si rivelano complessi...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per una multa in autotutela

Come vedremo nel corso di questa guida, nel caso in cui si sia ricevuta un multa (un verbale di infrazione al codice della strada), e si ritenga che l'atto sia sbagliato o comunque contrario alla legge, è possibile provare a chiedere l'annullamento (effettuando...
Richieste e Moduli

Multa photored: come fare ricorso

Secondo l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, gli incidenti stradali rappresentano un problema di primaria importanza nell'ambito della sanità pubblica, a causa dell'elevato numero di morti e di invalidità temporanee e permanenti. La maggior...
Richieste e Moduli

Come contestare una multa

In questo breve articolo vedremo insieme come poter contestare una multa. Il codice stradale comporta serie sanzioni per la sua violazione, e queste sanzioni devono essere chiaramente pagate. Le multe, a volte però, potrebbe essere fatte ingiustamente:...
Finanza Personale

Errori da evitare prima di fare un ricorso per multa

Non piace sicuramente a nessuno di noi pagare una multa. Molte volte le multe si prendono per disattenzione o perché si è in ritardo ad un appuntamento di lavoro o privato. Poi c'è anche chi si dimentica di pagare il biglietto del parcheggio. Sicuramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.