Le migliori soluzioni per illuminare un ufficio

di Silvio Santonocito tramite: O2O

L' attività lavorativa richiede un dispendio di energie fisiche e mentali di non poco conto, a prescindere dall' attività che si svolge, che sia una prestazione di mezzi o di risultato, sia che si parli di lavoro fisico che intellettuale. Un particolare molto importante riguarda tutte quelle attività lavorative che vengono svolte all' interno degli uffici. Questo tipo di lavoro, a prescindere dalla qualità specifica che si riveste, determina un considerevole impegno e sforzo di natura intellettuale e molte volte ha delle ripercussioni pure sulla salute fisica. Fermo restando che ogni sintomo dev' essere valutato di concerto con gli altri segnali che il nostro corpo di manda, in questa occasione vedremo quali sono le migliori soluzioni per illuminare un ufficio, secondo dei criteri che guardino sia alla nostra tutela psicofisica sia a quelle che possono definirsi esigenze puramente estetiche. Detto ciò non mi rimane altro che augurarvi buona lettura!

1 Servitevi di faretti per mettere a fuoco elementi dell' ambiente importanti In genere all' interno dell' ufficio alcune parti sono dedicate ai titoli di studio, a piccoli oggetti, a quadri che possono avere particolare importanza per noi e che possono dire qualcosa sul nostro conto e la nostra professionalità a chi ci fa visita, cercate sempre di mettere in mostra le vostre qualifiche, le vostre fatiche e per farlo sfruttate l'efficacia di piccoli faretti che come sorgente luminosa offrono l possibilità di focalizzare l'attenzione dell' ospite in modo del tutto naturale.

2 Usate luci calde e non al neon per i lavori da scrivania Quando lavorate alla scrivania adottate delle lampade da tavolo a luce calda, preferibilmente non al neon. Le luci fredde stancano maggiormente gli occhi e possono creare maggiori contrasti e disturbi visivi considerato che accentuano i colori vivaci delle pagine, soprattutto il bianco. I neon sono altamente sconsigliati dato che proiettano una luce a velocissima intermittenza, quasi impercettibile, ma che stanca notevolmente gli occhi a nostra insaputa.

Continua la lettura

3 Scegliete sorgenti luminose con più funzionalità Ogni sorgente luminosa deve sempre possedere la possibilità di regolare in modo diverso sia ' intensità sia la direzione del fascio luminoso, in modo da poter essere utilizzata in vari modi e per varie funzioni all' interno dell' ufficio, posto dove è risaputo che le mansioni posso riguardare anche lavori al di fuori della scrivania e che necessitano, ad esempio per gli schedari, un fascio luminoso direzionato o più forte.

4 Non trascurare l' importanza delle lampadari a terra Nel nostro ambiente di lavoro ruolo molto importante viene rivestito pure dai lampadari da terra, utilizzati per fare luce su solo alcune porzioni del nostro ambiente lavorativo, evitando di dover azionare le lampade al soffitto. Queste lampade ci permettono quindi di focalizzarci in modo più sereno soprattutto nelle ore serali, evitando di dover essere investiti dalla forte luce al soffitto dopo un intera giornata di lavoro.

5 Scegliete opportunamente luci calde e fredde La scelta tra luci calde e luci fredde non dev' essere una celta di gusto o una scelta random, ma va effettuata con criterio e ragionevolezza. Se il nostro compito è quello di svolgere pratiche o attività lavorative di scrivania sarà opportuno adottare lampade con luci calde, in modo da affaticare meno la vista e attenuare il contrasto di colori forti, come il bianco. Se il nostro lavoro invece consiste nella sistemazione di pratiche, schedari o altri settori più ampi dell' ufficio, che non richiedono lavoro di scrivania, sarà più opportuno adottare luci fredde che garantiscono una pulizia visiva maggiore sugli ampi spazi.

Come creare armonia in ufficio Ormai si parla sempre più spesso di come rendere gradevole e ... continua » Come comportarsi in ufficio Ad alcune persone potrebbe succedere di dover cominciare una nuova attività ... continua » 10 cose da non fare in ufficio Chi svolge un lavoro di ufficio trascorre prevalentemente la maggior parte ... continua » Come informatizzare un ufficio I tempi cambiano, il progresso avanza, e quello che un tempo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come progettare gli uffici

Il termine ufficio (dal latino officium, 'dovere, carica, funzione', derivato a sua volta da opus, 'lavoro', e facĕre, 'fare') è usato, nel diritto, in senso ... continua »