Le 3 tecniche migliori per guadagnare con il Forex

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Fare operazioni di trading sul Forex è sì da una parte molto rischioso, ma dall'altra offre possibilità di guadagno davvero notevoli, sempre a patto che si conoscano le tecniche giuste. Di queste ne esistono a decine, ma come ovvio che sia, è sempre bene utilizzare quelle testate dai più grandi trader in circolazione. Vediamo dunque le 3 tecniche migliori per guadagnare con il Forex.

24

Iniziamo vedendo la prima tecnica, che è anche quella forse più vecchia. Stiamo parlando dell'inseguimento del trend, cioè che dato un andamento non laterale del prezzo di lungo periodo, bisogna fare operazioni che seguano il trend del momento. Il lasso di tempo su cui basarsi osservando il grafico dunque può essere o giornaliero, o settimanale, oppure mensile. Logicamente maggiore è l'ampiezza dello spazio temporale, maggiore sarà l'affidabilità dell'andamento di un prezzo di un determinato strumento finanziario. Quello che si deve fare quindi è solamente tracciare delle linee di trend per individuare il trend, ed entrare ad ogni rottura di massimo o di minimo (a seconda se il trend è al rialzo o al ribasso) precedenti.

34

Una seconda tecnica di trading molto usata è quella che consiste nell'aprire posizione nei pressi dei supporti e delle resistenze, assecondando così i movimenti delle mani forti. I supporti sono i punti in cui il prezzo è già rimbalzato precedentemente riportandosi al rialzo, mentre le resistenze sono i punti dove il prezzo è già rimbalzato precedentemente riportandosi al ribasso. In pratica questa tecnica consiste nel comprare in prossimità di un supporto e di vendere dove si presenta una resistenza. Inoltre nel caso abbiamo una rottura di un supporto dobbiamo aprire una posizione al ribasso, mentre nel caso di una rottura di resistenza l'entrata sarà al rialzo. In conclusione bisogna sempre raggiungere un livello di supporto o di resistenza.

Continua la lettura
44

La terza e ultima tecnica che vi illustreremo è quella delle congestioni o trading range, che come la tecnica precedente asseconda i movimenti delle mani forti. Le congestioni non sono nient'altro che delle accumulazioni grandi o piccole di ordini di un determinato prezzo. Sul grafico sono raffigurate da quattro o più barre che restano al medesimo prezzo, senza alcuna oscillazione degna di nota. In questa tecnica bisogna entrare in trade quando avviene la rottura di uno dei due estremi di una congestione, il quale raggiunge un livello di prezzo in congestione precedentemente. Quindi se si verifica una rottura del massimo della congestione si deve entrare al rialzo, mentre qualora si verificasse una rottura del minimo della congestione si deve entrare al ribasso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Le 10 regole d'oro del forex trading online

Il forex trading online è il più grande mercato mondiale dove freneticamente avvengono all'istante migliaia di scambi sulle valute internazionali. La parola forex infatti è la fusione di due elementi: "foreign" che significa straniero e "exchange"...
Finanza Personale

10 strategie vincenti nel trading Forex

Il forex trading è un opportunità di guadagno, che si è imposta con l'avvento di internet. Questo mercato di scambio interessa esclusivamente le valute. Questo progetto di lavoro si basa, infatti sulla compravendita simultanea di valute, ossia mentre...
Finanza Personale

Come Individuare Una Strategia Nel Forex Trading

Operare nel mercato del Forex (quindi delle valute) senza una precisa strategia può risultare pericoloso per il proprio portafoglio, in pochi secondi un semplice investimento che sembrava andare alla grande, capovolge il proprio andamento, e lo scenario...
Finanza Personale

Come imparare a guadagnare con il forex trading

Il Forex è un mercato creato nel 1971 in cui la “merce di scambio” è la valuta: inizialmente era riservato solamente ai grandi gruppi bancari, ma con l’avvento di Internet e quindi della possibilità di operare “liberamente” on-line, il mercato...
Finanza Personale

Come investire in valuta estera

Fare trading nel mercato dei cambi, noto anche come trading nel Forex, può essere un hobby eccitante e, inoltre, una seconda fonte di reddito. Il mercato delle azioni sposta circa 220 milioni di dollari al giorno, mentre il mercato del forex muove circa...
Lavoro e Carriera

Forex: i migliori indicatori per il trading intraday

Il Foreign exchange market, più comunemente conosciuto come Forex, non è altro che lo scambio di una valuta con un'altra differente. Questo particolare mercato, nasce quando nel lontano 1971 si iniziarono a notare delle fluttuazioni dei vari tassi di...
Finanza Personale

5 cose da sapere prima di investire online

Con l'avvento del computer, il modo di vivere di molte persone è cambiato radicalmente; infatti, online è possibile fare di tutto, come ad esempio acquistare prodotti di ogni genere, consultare enciclopedie e soprattutto investire nel mercato finanziario....
Finanza Personale

Forex: cos'è e come funziona

Durante questo momento di grande crisi economica, molte persone cercano di guadagnare qualche soldo in più. Numerosi sono coloro che promettono denaro facile, senza poi mantenere le promesse. Altri sono invece più seri e consentono di avere un extra-guadagno....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.