La supply-side economics o economia dell’offerta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La supply-side economics, o economia dell'offerta, è una teoria che si basa sulla premessa che le aliquote fiscali elevate possono danneggiare l'economia nazionale, scoraggiando il lavoro, la produzione e l'innovazione. L'adozione del presidente Ronald Reagan come teoria di base per la sua politica economica nel 1980, ha rappresentato un importante cambiamento nel mondo economico degli Stati Uniti. La supply-side economics sottolinea la crescita economica raggiunta dalle imposte e la politica fiscale, che ha creato incentivi per la produzione di beni e servizi. In particolare, l'economia dal lato dell'offerta si è concentrata principalmente sulla riduzione delle aliquote fiscali marginali con l'obiettivo di aumentare il tasso al netto delle imposte di ritorno dal lavoro e dagli investimenti, che si traducono in un aumento dell'offerta.

26

Occorrente

  • Supply-side economy
36

Innanzitutto chiariamo che si tratta di una forma di pensiero strettamente legata all'economia. Essa approfondisce i concetti legati alla domanda e all'offerta dei prodotti, esistenti sul mercato. Consiste nell'accentramento dell'offerta, grazie alla produttività dei privati, stimolati ed appoggiati da una fiscalizzazione diversa, strutturata prevalentemente avvalendosi della riduzione delle tasse (micro-tassazione). Uno stimolo economico, favorente il lancio dei prodotti sul mercato, ed una conseguente crescita economica del paese.

46

Secondo gli economisti che lanciarono questa linea politico-economica, esiste una proporzione diretta tra gettito ed aliquota: attuando un'aliquota ottimale, il gettito tende a diminuire in proporzione alla crescita di quest'ultima, disincentivando la produzione e, conseguentemente, la vendita e gli acquisti, causando un danno economico all'intero paese. Da questi dati, ampiamente dimostrati, nasce l'idea e la convinzione che, a lungo andare, un carico fiscale ridotto, può causare degli incrementi notevoli sul mercato delle vendite, ed anche sugli introiti statali in termini di "quantità" delle vendite, senza sovraccaricare "la singola vendita" nello specifico.

Continua la lettura
56

La minor tassazione stimola non solo la produzione, ma anche l'acquirente che viene stimolato a sua volta, a risparmiare, per poi successivamente investire in acquisti che determinano un flusso economico maggiore. Ciò non in relazione solo ai prodotti commerciali ma anche del lavoro inteso come "prodotto di braccia e menti" che, in virtù di una tassazione minore, può subire un'oscillazione positiva con un aumento delle assunzioni e conseguentemente, fornire un numero crescente di soggetti potenziali acquirenti. L'economia di un paese si basa su strutture delicate ma, talvolta, estremamente semplici.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Georgia

Ogni nazione ha le sue leggi e le sue regole. Alcune di esse riguardano il sistema fiscale. Conoscere il funzionamento dei diversi sistemi fiscali permette di confrontarli e di poter discuterne le varie particolarità. Vediamo insieme in particolare come...
Aziende e Imprese

Come calcolare le imposte sui salari

Esistono vari argomenti che trattano l'economia del paese. Infatti il bilancio dello Stato prevede il pagamento dei tributi. Uno dei tributi che vengono pagati è l'imposta. L'imposta riguarda il prelievo obbligatorio da parte dei cittadini, a carico...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Nicaragua

Il sistema fiscale di un determinato Paese è rappresentato da un insieme di regole che determinano le entrate dello Stato. Le entrate (o tributi) sono percepite dallo Stato attraverso tasse, imposte e contributi. In questa guida, parleremo di come funziona...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Bielorussia

La Bielorussia fa parte, a partire dal 2016, dell'Unione economica Euroasiatica. Si tratta di un'unione a fini commerciali formata, oltre che dalla Bielorussia, da Kazakistan, Russia, Armenia e Kirghizistan. L'entrata della Bielorussia in questa unione...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Giamaica

In questa guida ci occuperemo di come funziona il sistema fiscale in Giamaica. Come sappiamo, ogni Stato ha un suo sistema fiscale che comprende l'insieme della tassazione che incombe sul sui contribuenti. Come nella maggior parte degli Stati anche in...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività in Cina

La Cina è un grande Paese che offre delle enormi prospettive a qualsiasi individuo interessato ad investirci le sue finanze personali. Negli ultimi anni, una notevole crescita economica ha condotto la Cina a diventare uno dei Paesi più ricchi a livello...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Norvegia

Nel tentativo di favorire l'occupazione, la crescita e un aggiustamento strutturale dell'economia, la Norvegia ha annunciato grandi tagli fiscali contenuti nella proposta di bilancio del 2016.Il bilancio fiscale 2016 ha contribuito a smorzare gli effetti...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Bangladesh

La Repubblica Popolare del Bangladesh è uno stato dell'Asia centrale che, nonostante i ripetuti tentativi nazionali e internazionali di migliorare la condizione economica del Paese, è tuttora considerato una nazione "in via di sviluppo". La sua economia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.