I termini e le regole per la dichiarazione dei redditi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni anno tutti i cittadini che percepiscono redditi hanno l'obbligo di trasmettere all'agenzia delle entrate la propria dichiarazione dei redditi, o meglio conosciuta come dichiarazione Irpef. Ogni anno, l'agenzia delle entrate stabilisce un calendario con le relative scadenze. I contribuenti, a seconda che siano solo titolari di reddito da lavoro o da pensione, o titolari di altri redditi e beni (case o altri immobili) sceglieranno se trasmettere la propria dichiarazione dei redditi con mod. 730 o con il mod. UNICO. In questa guida vi spiegheremo quali sono le regole e i termini per la dichiarazione dei redditi.

25

Come già anticipato, dichiarazione dei redditi viene presentata attraverso il modello 730 o Unico, e il termine per la presentazione di solito si aggira intorno al 15 giugno per il 730 e il 30 luglio per l'Unico, ma questi termini di solito subiscono delle modifiche che dipendono da vari fattori, primo fra tutti, l'eccessivo carico di lavoro da parte dei Caf. Sarebbe quindi opportuno informarsi anno per anno visionando lo scadenzario presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

35

Il modello 730 deve essere compilato da tutti quei soggetti contribuenti che sono in pensione, svolgono un lavoro dipendente, percepiscono delle indennità, sono soci di cooperative, sono sacerdoti della Chiesa, ricoprono una carica pubblica, sono produttori agricoli oppure sono impegnati in lavori socialmente utili. Non sono chiamati alla presentazione di questo modulo tutti coloro che percepiscono più redditi oppure che sono titolari di più trattamenti pensionistici, in questo caso il modello da presentare è l'Unico.

Continua la lettura
45

Per la compilazione della dichiarazione dei redditi ci si può rivolgere ad un commercialista, o se volete risparmiare qualcosa e meglio rivolgersi ad un centro di assistenza fiscale (caf). Inoltre, se avete un PC e ve la sentite di fare tutto da soli, potete scaricare un programma che vi permette di compilare da voi la vostra dichiarazione per poi stamparla e consegnarla ad un Caf. In quest'ultimo caso i costi sono veramente ridotti. Non dimenticate infine, che dallo scorso anno, è entrato in funzione la dichiarazione precompilata (dall'agenzia delle entrate) che arriva direttamente sul sito dell'agenzia o dell'Inps. In questo caso, dopo averla controllata e verificato che tutto è corretto, potete semplicemente accettarla e rispedirla indietro, senza alcun costo da parte vostra.

55

Per quanto attiene alla documentazione necessaria, pensionati e lavoratori dipendenti dovranno presentare il CU, il certificato che attesta il reddito da lavore e da pensione riferito ad un intero anno e relative detrazioni. Vanno poi presentate tutti i certificati che attestano le eventuali spese mediche, compresi gli scontrini delle farmacie, nonchè per chi usufruisce di altre detrazioni, come per le ristrutturazioni edilizie, i bonifici e le fatture inerenti i lavori svolti. Ricordate che la documentazione attestanti le spese devono essere conservate per 5 anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Finanza Personale

Dichiarazione dei redditi: differenze tra 730 e Unico

In una realtà, come quella del nostro Paese, in cui da ormai svariati anni si cerca in tutti i modi di contrastare la troppo diffusa evasione fiscale, è di particolare inportanza essere a conoscenza di alcuni concetti di base relativi all'ambito fiscale....
Richieste e Moduli

I 5 errori da non fare compilando il 730

Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi, dedicato ai lavoratori dipendenti, ai pensionati e dall'anno 2014 anche a chi ha perso il sostituto d'imposta. Attraverso il modello 730 il contribuente riceverà il rimborso dell'imposta direttamente...
Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Finanza Personale

Come compilare da soli la dichiarazione dei redditi online

La dichiarazione dei redditi costituisce lo strumento attraverso il quale il contribuente dichiara il reddito personale all'Erario e procede sia all'autoliquidazione che al versamento dell'imposta stabilita dalla legge vigente. La dichiarazione dei redditi...
Lavoro e Carriera

Detrazioni per familiari a carico

I contribuenti con familiari a carico godono di alcuni benefici di natura fiscale al momento dell'annuale dichiarazione dei redditi. Chiunque abbia un reddito inferiore ai 2.840,51 euro è considerato a carico dei familiari. Generalmente, le persone a...
Finanza Personale

Modello 730 e Modello Unico: differenze

Ogni anno arriva il momento in cui si deve presentare la dichiarazione dei redditi. Essa è un atto mediante il quale il contribuente dichiara all'Agenzia delle Entrate tutti i redditi che ha percepito oppure che ha maturato nel corso dell'anno precedente....
Richieste e Moduli

10 consigli per compilare il 730 da soli

Come è ben noto, il 730 è il modello di denuncia dei redditi, soprattutto per i pensionati e i dipendenti. Altre tipologie di contribuenti si annoverano in questo tipo di dichiarazione fiscale. Per esempio i lavoratori a tempo determinato, i lavoratori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.