I principali svantaggi del lavoro freelance

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con il termine freelance, proveniente dalla lingua inglese, si indica un tipo di lavoro o soggetto paragonabile a quello del libero professionista. Questo tipo di lavoro possiede devi vantaggi ma, come vedremo, anche degli svantaggi. Lo scopo di questa guida è proprio quello di mostrare e spiegare brevemente quest'ultimi. Vediamo, quindi, i principali svantaggi del lavoro freelance.

26

Orari di lavoro non fissi

Uno degli svantaggi principali per i lavoratori freelance è l'orario di lavoro. Quest'ultimo, infatti, non è fisso, dipende dal raggiungimento dell'obiettivo finale, cioè l'esecuzione di un determinato lavoro. A differenza degli altri tipi di lavoro, quello freelance è un lavoro assimilabile a quello del libero professionista. Per cui gli orari di lavoro possono essere molto variabili e flessibili.

36

Nessun aiuto da colleghi o capi

Il lavoratore freelance è sostanzialmente il capo di sé stesso. Qualora non fosse in grado di eseguire un determinato compito o lavoro per via della sua scarsa motivazione o incapacità, non c'è nessun altro che lo possa, in qualche modo, aiutare. Per cui deve essere capace di risolvere autonomamente le problematiche che gli si presenteranno di volta in volta. Potrebbe risentirne da un punto di visto fisico a causa dello stress eccessivo che questa situazione inevitabilmente genera.

Continua la lettura
46

Essere costretto alla conoscenza di diversi ambiti

Il lavoratore freelance deve possedere delle competenze che spaziano un po' in tutti i campi. Il freelancer, infatti, oltre alle capacità e conoscenze inerenti il proprio campo professionale,
deve avere delle conoscenze in ambito contabile e in ambito giuridico, come un vero imprenditore che si rispetti. Purtroppo il freelancer deve necessariamente avere tutte quelle conoscenze collaterali alle competenze specifiche al campo professionale.

56

Vacanze brevi

Un freelancer non può permettersi il lusso di prendersi un lungo periodo di vacanza, poiché rischierebbe di perdere potenziali nuovi clienti. Inoltre i clienti già acquisti potrebbero sentirsi in qualche modo trascurati. Per cui è fondamentale non eccedere nei periodi di vacanza. Oppure è bene scaglionare i giorni di ferie, onde evitare una lunga pausa dal lavoro.

66

Remunerazione variabile

Un altro svantaggio del lavoro freelance è l'instabilità relativa alla remunerazione. Capitano, infatti, periodi eccessivamente carichi di lavoro, ed altri, invece, inesorabilmente vuoti. Per cui è bene mantenere una certa parsimonia in ambito economico. Soprattutto in previsione dei periodi non proprio floridi, finanziariamente parlando. Sta alla abilità del lavoratore freelance capire come e quando spendere le risorse economiche accumulate nel corso del tempo. Lo stipendio fisso, quindi, non esiste nel lavoro freelance, ma viene costruito giorno per giorno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

10 errori da evitare nel CV del freelance

Costruire un Curriculum Vitae degno di nota non è per niente semplice, titoli e competenze devono infatti essere esposti in modo da essere facilmente identificabili ma anche convincenti. Tali problematiche diventano poi ancor più importanti e consistenti...
Lavoro e Carriera

Freelance: 10 consigli per trovare lavoro

Hai da poco lasciato il lavoro perché il tuo sogno è lavorare come freelance? Oppure hai scoperto questa realtà e cerchi dei consigli per trovare lavoro e per valorizzarti? In questa lista sono presenti dieci informazioni indispensabili sulla attività...
Lavoro e Carriera

10 consigli per diventare freelance

Ai giorni nostri si sta affermando sempre più una nuova categoria di lavoratori richiesta dal mercato, i cosiddetti freelance. Questa tipologia indica i lavoratori liberi, nel senso che sono i datori di lavoro di sé stessi. Queste figure scelgono di...
Lavoro e Carriera

Come diventare stilisti freelance

Un lavoratore freelance si differenzia da un tradizionale dipendente per il fatto che esso svolge la propria attività in maniera del tutto autonoma ed indipendente, senza sottoscrivere alcuna forma di contratto lavorativo. Chiaramente, è bene sapere...
Lavoro e Carriera

Come lavorare come modella freelance

Vorresti lavorare come modella freelance ma non sai da che parte iniziare? Nessun problema! In questo articolo vogliamo aiutare tutte le nostre care lettrici, che sono amanti della moda e del mondo che c'è intorno ad essa, a capire come si può fare...
Lavoro e Carriera

Come diventare agente immobiliare freelance

La figura dell'agente immobiliare è una figura ben radicata e presente su tutto il territorio nazionale. Basta guardarsi in giro per vedere qua e là qualche agenzia di intermediazione immobiliare sparse per la città e talvolta sono veramente tante....
Lavoro e Carriera

Le app più utili per un freelance

Il freelance al giorno d'oggi è una delle mansioni più in rapida crescita, grazie allo sviluppo di internet e quindi alla facilità di comunicazione tra azienda e professionista. Il freelance è un libero professionista che viene ingaggiato da un azienda,...
Lavoro e Carriera

Come trovare lavori freelance su Internet

In un mondo in crisi come quello attuale trovare un lavoro fisso in un ufficio presso un azienda può essere solo un miraggio. Una soluzione per lavorare può essere quella di proporsi come freelance. Le aziende sono costrette a licenziare e quando hanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.