Guida alle detrazioni sui mutui nel 730

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il 730 è un modello molto utilizzato per la dichiarazione dei redditi. Questo modello viene utilizzato dall'Agenzia delle Entrate per comprendere il reddito del lavoratore dipendente e del pensionato e per addebitare o accreditare denaro. Le operazioni di accredito ed addebito vengono effettuate direttamente sullo stipendio o sulla pensione del cittadino. Oggi, è possibile accedere ad un modello 730 già precompilato comodamente online presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate, una volta effettuata la registrazione. Come accennato, con il modello 730 è possibile ottenere delle detrazioni fiscali. Ecco, dunque, una guida alle detrazioni sui mutui nel modello 730.

26

Occorrente

  • mutuo
  • modello 730
36

La tipologia di mutuo

La prima cosa da fare è capire se effettivamente sia possibile ottenere delle detrazioni nel 730 in base alla tipologia di mutuo. Infatti, è possibile ottenere delle detrazioni solo se il mutuo riguarda la prima casa. In secondo luogo, è necessario fare una distinzione tra mutuo contratto per l’acquisto della prima casa, per la sua ristrutturazione o per la sua costruzione. La detrazione può essere effettuata esclusivamente dall'intestatario del mutuo, che deve essere anche l’acquirente della casa.

46

Mutuo per l'acquisto di prima casa

Successivamente, nel caso di mutuo per l’acquisto della prima casa, esso è detraibile dalle tasse il 19% degli interessi passivi, fino ad un tetto massimo di 4.000 euro per ciascun intestatario. Questo tetto vale per i mutui contratti prima del 1993, per quelli effettuati dopo questa data l'importo massimo da considerare è invece di 2.582,28 euro. Per quanto riguarda le spese per gli oneri accessori, tra i quali sono anche da considerare le spese notarili, quelle di istruttoria e di perizia tecnica, queste possono essere detratte solo durante il primo anno del mutuo ed sono ugualmente del 19%.

Continua la lettura
56

Mutuo per la ristrutturazione della prima casa

Per quanto riguarda, invece, il mutuo contratto per ristrutturare la prima casa, anche in questo caso dall'imposta è detraibile il 19% degli interessi passivi, così come degli oneri accessori, l’importo massimo è, anche in questo caso, pari a 2.582,28 euro. Le stesse detrazioni ed il medesimo tetto d’importo sono da considerare anche nel caso del mutuo contratto per la costruzione della prima casa. La possibilità di poter effettuare queste detrazioni, inoltre, viene meno a partire dall'anno successivo a quello in cui l’immobile non viene più utilizzato come prima casa, con l'eccezione per quanto riguarda il trasferimento a seguito di ricovero sanitario o motivi di lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se si hanno dubbi, ci si può rivolgere ad un caf.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Guida alle agevolazioni edilizie

Dato il momento di stallo economico in tutti i settori, i governi recenti, stanno tentando di rilanciare il settore edilizio in grave difficoltà. Le banche non concedono più mutui, soprattutto in assenza di solide garanzie, a copertura e molte case...
Case e Mutui

Mutui: quale scegliere?

Molto spesso, soprattutto a causa della crisi economica, le persone fanno affidamento ai mutui. In poche parole quando non si hanno tante disponibilità economiche, il soggetto per far fronte ad una determinata spesa (acquisto di casa, ristrutturazione...
Richieste e Moduli

730: tutte le detrazioni

Cominciamo col dire che, il 730 è il modulo attraverso il quale viene effettuata la denuncia dei redditi e viene stabilito l'importo di tasse da pagare allo Stato. Tuttavia, dai redditi, devono essere sottratte alcune somme che fungono da "rimborso"...
Case e Mutui

Come detrarre le spese del mutuo per la prima casa

Grazie a questo articolo, che abbiamo deciso di proporvi, saremo in grado di capire per bene, come poter detrarre, le spese del mutuo per la prima casa. La prima cosa che dobbiamo ricorda, in questo ambito di mutui bancari, è che comprare casa è da...
Case e Mutui

Come detrarre gli interessi passivi dal mutuo

Acquistare una casa, è sicuramente il sogno di moltissime persone, ma purtroppo, può essere abbastanza difficile gestire il mutuo nella maniera migliore. Il mutuo infatti, è sempre una batosta pesante da portare avanti, ma è importante sapere in maniera...
Finanza Personale

Come Detrarre Gli Interessi Passivi Dei Mutui Nella Dichiarazione Redditi

La prima casa rappresenta per gli Italiani il bene a cui sono più legati, ma sul quale puntualmente ogni anno si concentrano le attenzioni dei vari governi che si succedono, al fine dell'imposizione fiscale. Oltre alle tasse da pagare, esistono però...
Case e Mutui

5 regole per risparmiare sul mutuo

Per cercare un mutuo per la casa conveniente è bene seguire alcune semplici regole, in maniera tale da poter scegliere l'opzione più adeguata alle vostre esigenze, come la scelta dello Spread o la valutazione del TAEG, o le varie agevolazioni che si...
Case e Mutui

Come ottenere un mutuo integrativo

Tutti quanti prima o poi dopo anni di duro lavoro e sacrificio abbiamo il desiderio di comprarci una casa, per poter investire i soldi in qualcosa di solido e duraturo.L'acquisto di un immobile in questo periodo di crisi è diventato molto difficile....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.