Guida al registro di protocollo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il registro di protocollo è un atto pubblico dove vengono scritte e annotate le ricezioni o le spedizioni degli atti, in ordine cronologico; questi atti, possono provenire sia dalle amministrazioni pubbliche, sia dai privati cittadini o dai professionisti. La sua funzione consiste nella prova privilegiata, per le responsabilità affidate ad ogni responsabile della relativa tenuta e fa fede sino alla querela di eventuali annotazioni false. In questa guida vediamo come gestire le modalità di questi atti registrati, che rappresentano una fondamentale importanza ed un alto valore giuridico, utile anche per le gestioni informatiche.

25

Documenti che vengono annotati sul registro di protocollo

Chi compila il registro di protocollo, solitamente è un ufficio addetto, che ha l'incarico di prendere i vari documenti dei soggetti produttori, sia in entrata che in uscita, tranne i documenti interni, e vengono annotati nel fascicolo. Non vengono ammessi i fogli lasciati in bianco, aventi cancellature e correzioni, inoltre i dati annotati devono essere certificati e veritieri. Se si verificano degli errori, è obbligo eseguire la vidimazione, mentre se i fogli sono annotati in maniera elettronica, allora questi devono contenere dei campi non modificabili.

35

Componenti che per legge deve avere un registro di protocollo

La legge impone poi la presenza di 4 precise componenti: il numero progressivo per ogni elemento (sia in arrivo o in partenza), la data di ricezione con relative ore minuti (particolare necessario ad esempio nelle procedure di gare d'appalto), il mittente o destinatario, ed infine il regesto, cioè un veloce riassunto del contenuto. Solitamente, questo 'libro' cartaceo o informatico, è composto da due pagine: una è relativa ai certificati in entrata, e l'altra a quelli in uscita; la numerazione progressiva va assegnata ad entrambi 'a crescere' e ogni numero deve assolutamente corrispondere a un solo documento.

Continua la lettura
45

Elementi che compongono un registro di protocollo

Devono inoltre essere specificati ulteriori elementi: la quantità di allegati, l'ufficio di competenza, il titolo della categoria e il numero della sezione. A registrazione avvenuta, sui fogli viene applicato il numero di classificazione unitamente al timbro dell'ente e alla firma del protocollista. Agendo invece in via informatica, dopo aver fatto lo scanner del documento nel sistema, viene assegnato un codice a barre che racchiude ogni tipologia di informazione. Precisiamo infine che se la consegna del materiale da depositare negli appositi uffici avviene a mano, la persona consegnataria dovrà ottenere una ricevuta con il numero di protocollo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come stipulare un protocollo d'intesa

Il protocollo d’intesa, consiste in un atto di governance stipulato tra soggetti pubblici e privati in accordo tra loro per convergere su un progetto o una metodologia da seguire. Pur non avendo valore strettamente vincolante dal punto di vista giuridico...
Aziende e Imprese

Come aprire un'agenzia di servizi disbrigo pratiche

L'agenzia di disbrigo pratiche, è un impresa che normalmente si occupata di risolvere questioni burocratiche per conto e, nell'interesse di enti pubblici o di semplici privati. Il loro scopo principale, è quello di evitare ai loro clienti fastidiose...
Lavoro e Carriera

Come inviare il certificato di malattia via internet

Nel 2010, abbiamo assistito all'introduzione della possibilità di inviare il certificato di malattia per via telematica.Tramite un decreto del 26 febbraio, questa opportunità si è fatta strada con lo scopo di semplificare il processo di gestione dei...
Lavoro e Carriera

5 modi per tenere in ordine un raccoglitore

Se per conservare in ordine tutti i nostri documenti, intendiamo adottare dei metodi pratici e funzionali, non c'è niente di meglio che seguire le linee guida di questa lista. Infatti, con una determinata tecnica, siamo in grado trovare immediatamente...
Aziende e Imprese

Come aprire un'azienda agricola biologica

Possedere uno spiccato pollice verde non è da tutti. La passione per la natura risiede in ognuno di noi, ma spesso ciò è ben lungi dal saper trasformare ogni seme in una pianta rigogliosa. Agli appassionati sarà capitato molte volte di pensare ad...
Lavoro e Carriera

Come diventare archivista

La professione di archivista riguarda lo svolgimento di mansioni di cura ed organizzata manutenzione di un archivio, a prescindere che esso sia commerciale o pubblico. Si tratta nella fattispecie di mansioni impiegatizie eseguite, sotto forma di dipendenza,...
Aziende e Imprese

Come compilare il modello AA7 in caso di liquidazione

Per definizione, la liquidazione rappresenta quell'operazione attraverso la quale si ha la definitiva disgregazione del patrimonio aziendale. Tramite la liquidazione, infatti, si ha la definitiva interruzione delle attività aziendali e la completa chiusura...
Finanza Personale

Come ottenere le ricevute documenti telematici Agenzia delle Entrate

Utilizzando i servizi offerti dal sito dell'Agenzia delle Entrate è possibile inviare documenti per via telematica. Successivamente per poter verificare se la propria pratica è andata a buon fine bisogna accedere al sito e scaricare la relativa ricevuta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.