Guida a un conto a deposito

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Un conto deposito è un grande salvadanaio che il risparmiatore affida ad una banca o un ente come le poste, che collegato ad un conto corrente fornisce un tasso d'interesse annuo sul denaro accumulato.

Da molti è visto come un buon modo per far fruttare i propri soldi, ma in realtà i guadagni sono praticamente irrisori dato che i tassi di interessi vengono calcolati in base ad una stima dell'inflazione o deflazione della moneta, ma resta comunque uno dei pochi metodi per investire con rischi effettivamente minimi, accontentandosi di qualche euro in più a fine anno.

È tuttavia il modo migliore per conservare e tutelare i propri risparmi, al riparo da eventuali incidenti domestici come furti o incendi, e favorisce diversi vantaggi economici rispetto ad un conto corrente normale, nonostante le sue funzionalità siano piuttosto limitate, come analizzeremo in questa guida.

27

Occorrente

  • Carta di identità
  • Codice fiscale
  • Modulo di attivazione
  • Conto corrente ordinario
37

I vantaggi di un conto deposito

I vantaggi di un conto deposito derivano dal basso rischio di investimento e da una remunerazione, considerando il rischio pressoché nullo, abbastanza elevata. Il risparmiatore concede i suoi soldi ad una banca, che li tiene al sicuro e nel contempo li utilizza per fornire i suoi prestiti, fornendo al cliente un piccolo tasso di interesse.

Le giacenze sono garantite dal Fondo Interbancario di tutela dei depositi, ed il tasso di interesse viene stabilito in fase di apertura del conto deposito con alcune clausole per il futuro

Il conto deposito rappresenta un risparmio libero a zero spese, legato ad un tasso di interesse incentivante. L'unica spesa per il risparmiatore sarà l'imposta di bollo pari a €34,20 la quale, con alcune agevolazioni, può essere evitata o ridotta. Apertura e chiusura del conto sono quindi gratuite, così come non prevede alcun costo di gestione.

47

Il tasso di interessi

In questo periodo l'Euro è in deflazione, e ciò significa che in futuro con una banconota da dieci Euro si potrà comprare più merce di adesso, e per questo i tassi di interesse offerti dalle banche sui conti deposito sono molto bassi.

Attualmente infatti si possono ottenere interessi che difficilmente superano l'1% lordo per l'intera durata del conto, dal quale inoltre dovete detrarre la ritenuta del 20%. Spesso per invogliare i clienti, il tasso di interessi per i primi mesi è superiore a quello disponibile per il tempo futuro, e dipende sempre dal tipo di conto aperto.

Alla fine del periodo, la banca restituisce al correntista le somme depositate insieme agli interessi generati sulla somma iniziale.

Continua la lettura
57

Diversi tipi di conto deposito

Un elemento discriminante per la determinazione del tasso di interesse è il vincolo di tempo. Il cliente potrà scegliere un deposito libero, in modo da poter prelevare i propri soldi liberamente come se fosse un normale conto corrente. In alternativa, può usufruire di un deposito vincolato impegnando la somma per un periodo non inferiore ai 12 mesi. In questo caso la remunerazione maturata con gli interessi sarà ovviamente maggiore.

67

Apertura di un conto deposito

Per aprire un conto di deposito, dovete essere intestatari di un conto corrente presso qualsiasi banca. Prima di effettuare l’apertura, richiedete una guida sulle condizioni applicate. Dovete avere chiari i requisiti di giacenza e movimentazione. Inoltre, dovete informarvi sui diversi interessi applicati in base al vincolo.

Per l'apertura del conto a deposito non si richiede alcuna istruttoria particolare, né una garanzia. Sono necessari solo codice fiscale e documento di riconoscimento. Inoltre, dovrete compilare una richiesta, indicando il codice IBAN del vostro c/c ordinario. A conferma della registrazione, la banca invierà una email e richiederà l'effettuazione del primo deposito. In caso di deposito libero, riceverete gli interessi generati al termine dell'anno. Per il conto vincolato, la somma arriverà alla scadenza del periodo convenuto.

Non serve dirlo, ma ogni banca offre conti differenti con tassi di interessi più o meno vantaggiosi. Prima di effettuare l’apertura, controllate i vari tassi di interesse e scegliete quello più conveniente, anche sulla base delle vostre necessità. Vi basterà effettuare delle semplici ricerche su internet.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere un maggiore investimento, controllate accuratamente i tassi di interesse ed esaminate il periodo di eventuali vincoli del conto a deposito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

I pro e i contro del conto deposito

Il conto deposito è uno strumento di investimento che permette di depositare somme su un conto corrente, e di ottenere una rendita molto elevata a zero rischi. Viene definito anche conto liquidità e può essere associato ad un nuovo conto corrente,...
Finanza Personale

Differenze tra conti deposito liberi e vincolati

Il continuo aumento della crisi economica, porta sempre più persone a interessarsi e ad informasi sulle varie strategie di investimento e di risparmio. In questa breve guida, metteremo in evidenza le sostanziali differenze tra i conti deposito liberi...
Banche e Conti Correnti

Come scegliere il miglior conto deposito

Abbiamo deciso di investire i nostri risparmi in un conto deposito, perfetto se desideriamo ottenere rendimenti molto più alti rispetto ai classici conti correnti tradizionali. Purtroppo non siamo in un periodo economicamente roseo ed è quindi necessario...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ammortamento di un certificato di deposito

Coloro che possiedono un certificato di deposito, possono trovarsi nella necessità di richiedere il suo ammortamento in seguito a furto, smarrimento o distruzione. Con questa guida, valuteremo come procedere per attivare l'ammortamento di un certificato...
Finanza Personale

Come gestire il tuo risparmio: dal Conto corrente tradizionale al Conto di Deposito

In questa guida, pratica e veloce, che abbiamo deciso di proporre, vogliamo farti imparare come poter gestire bene il tuo risparmio, in particolar modo, impareremo come poter passare dal conto corrente tradizionale, al conto di deposito. Iniziamo subito...
Finanza Personale

I rischi dei certificati di deposito

Investire un certo capitale con la certezza di guadagnarci qualcosa senza il rischio di perdere quanto investito è il sogno di molti piccoli risparmiatori. In effetti riuscire a trovare un prodotto in grado di garantirci la restituzione di quanto investito...
Finanza Personale

10 consigli per gli investimenti fai da te

Ormai da più di qualche anno veniamo letteralmente bombardati da notizie che ci fanno guardare alla finanza con sospetto ed anche, in molti casi, paura. Le vicende che riguardano il Monte dei Paschi di Siena, per non parlare di Banca Etruria, hanno contribuito...
Banche e Conti Correnti

Come scegliere la giusta banca

Con l'incalzare della crisi economica siamo costretti a guardare le banche sotto un altro aspetto e, quindi, è consigliabile spendere un po' del nostro prezioso tempo per fare una scelta più oculata e prendere delle informazioni sulla banca a cui stiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.