Errori comuni da evitare nella compilazione del Modello F24

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel nostro Paese, con l'introduzione dell'F24 come modello per il pagamento della maggior parte dei contributi, delle imposte e delle tasse, il lavoro si è semplificato e si sono eliminati una moltitudine di altri modelli cartacei; un tempo, infatti, ogni tipologia di pagamento richiedeva l'utilizzo di un modello specifico. Se, da un lato, il ricorso ad un unico metodo ha i suoi indubbi vantaggi, dall'altro richiede una maggiore attenzione nel compilarlo a seconda del tributo cui deve riferirsi; in questa guida, in proposito, vedremo quali sono gli errori comuni da evitare nella compilazione del modello F24 e come rimediare agli stessi.

27

Occorrente

  • Modello F24
37

Uno degli errori più comuni è quello di inserire il codice tributo sbagliato per il tipo di pagamento che si deve effettuare, oppure mettere dei dati nella sezione errata. Molto diffusi sono anche gli errori di indicazione del periodo di riferimento del tributo o, per distrazione, la scrittura sbagliata del codice fiscale. Tutti queste sviste, possono comunque essere oggetto di correzione; questo perché si tratta di dati che, pur non esatti, finiscono per non modificare l'importo finale del pagamento. In questo caso, è sufficiente recarsi presso un ufficio dell'Agenzia delle Entrate e fare richiesta di rettifica.

47

Un errore piuttosto comune commesso nella compilazione del Modello Unico è quello effettuato all'interno della sezione "redditi da fabbricati", e consiste nel non indicare il codice del comune relativo all'immobile; nella maggior parte dei casi il codice non viene scritto per semplice dimenticanza ma, per ovviare, può essere scaricato l'elenco dei codici di tutti i comuni italiani direttamente dal sito dell'Agenzia delle Entrate. Infine, un altro errore compiuto con una certa frequenza, è quello dell'indicazione di un importo errato; in questo caso occorre regolarizzarlo successivamente con il pagamento della differenza tra il dovuto e il pagato in precedenza, al quale andrà sommato l'importo degli interessi maturati (tra la data di scadenza e il momento del pagamento della somma residua) e una piccola sanzione (che varia in base ai giorni di ritardo).

Continua la lettura
57

Una volta terminata la compilazione dell'F24, può essere compiuto l'errore più grave. Può capitare, infatti che, eseguiti i calcoli per determinare l'importo da pagare, questo risulti pari a 0; in questo caso l'F24 deve essere presentato comunque, perché un'eventuale omissione porterebbe al pagamento di pene pecuniarie, in misura ridotta se pagate entro 5 giorni lavorativi successivi alla scadenza; il pagamento deve essere accompagnato da un nuovo F24 a giustificazione dello stesso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare l'F24 per il pagamento dell'IMU

Con la sigla IMU si indica l'Imposta Municipale Unica, una nuova tassa introdotta nel 2012. Questa è un tributo richiesto per il possesso di fabbricati e terreni, sia edificabili che agricoli, e sostituisce la vecchia tassa denominata ICI. L'IMU è stata...
Finanza Personale

Come compilare un F24

In Italia il Modello F24 è il prospetto che deve essere utilizzato per il pagamento della maggior parte delle tasse, imposte e dei contributi. Può essere utilizzato sia dai contribuenti non titolari di partita IVA, che non hanno l'obbligo dei effettuare...
Finanza Personale

Come rettificare un modello F24 già pagato

Il modello F24 è un modulo che viene utilizzato in Italia per ottemperare al versamento della maggior parte delle imposte, tasse e contributi dovuti, sia da parte dei privati cittadini che dalle imprese, allo stato. Compilare questo modello non è sempre...
Finanza Personale

Come compilare il modello F23 per il rinnovo del contratto di locazione

Il modello F23 è un modello da compilare per il pagamento di tasse, imposte e tributi da parte del contribuente all'Agenzia delle Entrate. Il modello F23 è il modello che deve essere compilato nei casi di rinnovo del contratto di locazione. In questa...
Aziende e Imprese

Consigli per la compilazione del DDT in triplice copia

Innanzitutto chiariamo il significato di DDT: è l'abbreviazione di Documento di Trasporto. Altro non è che il sostituto della Bolla di Trasporto, il certificato usato in precedenza. A cosa serve un DDT? Un DDT certifica il trasporto oppure il trasferimento...
Finanza Personale

Come compilare il modello F23 per il pagamento dell'imposta di registro dei contratti di locazione

Sui contratti di locazione ad uso abitativo, che per legge necessitano di essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate, grava il pagamento dell'imposta di registro. Questo adempimento va effettuato tramite il cosiddetto modello F23, che in questa...
Lavoro e Carriera

Come compilare il modello F24 semplificato

Il modello F24 semplificato, introdotto il 1 Giugno 2012, è uno strumento volto ad agevolare i contribuenti per il pagamento delle imposte regionali e degli Enti Locali, compreso il pagamento dell' Imu. Si tratta di un modello semplice. Composto da una...
Richieste e Moduli

Consigli per la corretta compilazione del modello Unico

Il modello di dichiarazione unificato compensativo (conosciuto meglio con il nome di "Modello Unico") rappresenta un mezzo attraverso cui il contribuente (come un lavoratore dipendente che deve dichiarare o autonomo, un Ente Non Commerciale che possiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.