Distinzioni tra rinegoziazione e surroga del mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In tempi di crisi, come quelli che sta attualmente attraversando il nostro Paese, anche i sogni nel cassetto sono stati notevolmente ridimensionati: per molti italiani, infatti, il desiderio maggiore è riuscire ad ottenere un mutuo per comprare casa e metter su famiglia in modo sicuro. Tuttavia, per quei pochi che hanno la fortuna di ottenere questa modalità di finanziamento, esistono molti termini tecnici che possono portare in confusione e, nel peggiore dei casi, ad errori di valutazione. A tal proposito, nella seguente guida, vi fornirò alcune utili informazioni, ad esempio, sulle principali distinzioni tra rinegoziazionesurroga del mutuo. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • documentazione e pratiche al riguardo
37

Innanzitutto, è sicuramente importante far maggior chiarezza sui due vocaboli: con il termine di rinegoziazione, si indica quella procedura con cui l'utente chiede di sedersi ad un tavolo con la propria banca e di discutere nuovamente delle condizioni contrattuali del finanziamento in essere. È una procedura a cui il finanziato ha sempre diritto, e per la quale non esistono spese di commissione. La surroga è invece una richiesta di un nuovo mutuo, dalle condizioni contrattuali più vantaggiose, ma in questo caso i protagonisti saranno il finanziato ed una nuova banca.

47

Grazie alla surroga infatti, l'utente può estinguere il mutuo con il vecchio istituto di credito, e continuare a versare le rate mensili alla nuova banca. Anche per la surroga, la legge non prevede alcun tipo di spesa procedurale. In sostanza, quindi, la distinzione tra rinegoziazione del mutuo e surroga si differenza dalla banca protagonista: nel primo caso è coinvolto l'istituto di credito presso il quale si ha già il mutuo acceso, nel secondo subentra una nuova banca. Tuttavia, quali sono quindi i motivi che possono spingere un utente a chiedere la rinegoziazione o la surroga di un mutuo?

Continua la lettura
57

Il principale è soprattutto quello legato ai tassi di interesse. Se dopo alcuni anni dall'apertura di un mutuo un utente ritiene troppo elevato l'interesse che matura su ogni singola rata, e se il trend del mercato prevede un abbassamento di tale tasso, il finanziato può sedersi ad un tavolo ed esigere una revisione verso il basso della rata mensile. Poiché nella maggior parte dei casi la banca non accetta rinegoziazioni, molti spesso ricorrono alla surroga. La surroga è quindi lo strumento grazie al quale, con il decreto Bersani del 2007, si è accesa la competitività tra banche.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Cambiare mutuo: 10 consigli

L’andamento dei tassi di interesse, dello spread, l’introduzione di nuove leggi e le variazioni delle condizioni delle banche sono tutti fattori che influiscono sui mutui e sul loro costo. Chi ha stipulato un mutuo anche da vari anni dovrebbe continuamente...
Finanza Personale

Come chiedere la surroga del mutuo

In questa guida, vogliamo dare una mano a tutti coloro che sono alle prese con il famoso e pesante mutuo. Nello specifico vogliamo dare un vero aiuto, alle giovani coppie e non solo, che hanno deciso di modificare il loro mutuo, cambiando il tasso ed...
Case e Mutui

Surroga del mutuo: cos’è, vantaggi e svantaggi

Ricorrere ad un finanziamento per ottenere liquidità, al fine di fare acquisti importanti od affrontare una ristrutturazione di immobili, rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dagli italiani. La sottoscrizione di un impegno contrattuale di...
Case e Mutui

Come rinegoziare un mutuo

COME RINEGOZIARE UN MUTUOOgnuno vuole avere una casa e il miglior modo per comprarla è un mutuo, cioè l'operazione bancaria secondo cui la banca presta la somma necessaria per comprare la casa al cliente in modo che questi possa usufruire subito della...
Case e Mutui

Come rinegoziare il mutuo con la propria banca

Difficoltà a pagare le rate del mutuo a causa dei mutamenti delle condizioni di mercato o della vostra disponibilità reddituale? Un'importante opportunità è offerta dalla rinegoziazione. Il termine rinegoziazione è usualmente utilizzato con riferimento...
Case e Mutui

Mutui: 5 buone ragioni per scegliere il tasso fisso

Negli ultimi anni, complice la crisi economica, sono aumentate le richieste per la concessione di un mutuo. Il mutuo è un finanziamento a lungo o breve termine, erogato da una banca o da un intermediario autorizzato, per l'acquisto di un immobile o di...
Banche e Conti Correnti

Come contrattare i tassi con la banca

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori, a capire come e cosa fare per poter contrattare i tassi con la propria banca. Occorre dire che spesso le banche applicano delle condizioni economiche che diventano peggiorative con il passare...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso fisso

Quando si richiede un mutuo, oltre a negoziare con la banca, per un cliente è importante sapere o ancora meglio farsi spiegare prima o durante la concessione del mutuo cosa sia un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile. Per chiarirvi le idee in merito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.