Contratto di locazione: come fare una disdetta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando abbiamo un locale od un appartamento da locare, capita a volte che si firmino i contratti di locazioni e ci troviamo in difficoltà per fare la disdetta per un cambio di programmi per diversi motivi. Con il tempo possono capitare questi cambi e dobbiamo essere pronti per curarli con la preventiva conoscenza. In questa guida capiremo come fare una disdetta di un contratto di locazione. Questo tipo di problema potrebbe causare diverse tipologie di problemi ma soprattutto potrebbe necessitare di tempi lunghissimi. Capiamo quindi come fare. Nel caso in cui un contratto di locazione giunge al termine, spesso viene rinnovato da ambo le parti tacitamente. Se invece una delle parti sceglie di non rinnovare il suddetto contratto di locazione, deve dare comunicazione anticipata rispettando i tempi definiti del contratto stipulato. Vediamo come procedere.

25

Esempio di disdetta di un contratto di locazione di appartamento con canone libero o concordato

Vediamo cosa accade se abbiamo in locazione un appartamento con contratto a canone libero 4+4 e 3+2 con canone concordato. A volte il contratto può essere sciolto al termine della prima scadenza solo in determinati casi: quando il proprietario richiede l'immobile per sé o per trasformarlo in ufficio, quando l'inquilino ha la disponibilità di affittare un alloggio simile nello stesso comune ad un prezzo inferiore.
Nel primo caso, il proprietario vuole avere l'immobile prima della scadenza del contratto deve rispettare dei tempi precisi: può modificare strutturalmente o come destinazione d'uso l'abitazione solo entro 12 mesi che l'inquilino sia andato via.

35

Locazione 4+4

Se il contratto di locazione è stato stabilito in base all'equo canone, la disdetta non può essere fatta prima dei 4 anni anche nel caso in cui il proprietario ha bisogno dell'immobile. Con questo, si può sciogliere il contratto dopo i 4 anni comunicando la disdetta almeno 6 mesi prima della scadenza senza bisogno di motivazioni particolari. Ma se la disdetta non arriva entro questa data, il contratto si ritiene automaticamente rinnovato. La disdetta deve avvenire per iscritto, firmata, inviata attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno al proprietario dell'immobile. Sia il proprietario e sia l'inquilino non possono agire come meglio credono, ma solo attraverso tempi ben definiti in precedenza dal contratto in caso di disdetta dello stesso.

Continua la lettura
45

La lettera di disdetta

Indichiamo sulla lettera di disdetta i seguenti dati: nome e cognome del locatore e del locatario; ubicazione dell'immobile; i motivi che costringono a lasciare anticipatamente il locale, la data di consegna delle chiavi. Il tutto dev'essere firmato e spedito al proprietario. Conserviamo sempre una fotocopia del documento inviato ed alleghiamola alla ricevuta della raccomandata. Quando firmiamo un contratto, leggiamolo sempre attentamente e non lasciamo niente al caso per non incorrere in brutte e cattive sorprese!

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere sempre una fotocopia dei vari documenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
Case e Mutui

Come disdire il contratto d'affitto

Se si prende in affitto un'unità immobiliare, che sia un appartamento ad uso abitativo o un locale commerciale, normalmente nel contratto è indicata anche la data di scadenza. Può capitare però, per varie ragioni, di dover cambiare il proprio domicilio...
Case e Mutui

Come disdire un contratto di locazione

Conoscere tutti i dettagli del proprio contratto di locazione, evita possibili sorprese legali che preferiremmo non avere. Alla fine del contratto, questi generalmente viene rinnovato, sia dal locatore che dal conduttore, basandosi sulle condizioni precedentemente...
Case e Mutui

Locazione a canone libero: 5 cose da sapere

Il contratto di locazione a canone libero (detto anche 4+4) è stato introdotto dalla legge 431 del 1998 ed è una forma di locazione che prevede che siano il locatore (colui che possiede il bene immobile) e il futuro inquilino (o conduttore) a decidere...
Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Lavoro e Carriera

Regole di disdetta di un affitto in cedolare secca

Un argomento piuttosto delicato su cui spesso nascono controversie è quello dei contratti di affitto. Al momento della stipula e della firma del contratto, il proprietario dell'appartamento e l'inquilino stabiliscono di comune accordo la durata del contratto...
Case e Mutui

10 cose da fare prima di lasciare un appartamento in affitto

Quando prendiamo un appartamento in affitto ci affrettiamo, almeno così dovrebbe essere, a controllare che tutto sia in ordine e che i servizi di cui è dotata l'abitazione siano perfettamente funzionanti. Spesso, però, non siamo altrettanto attenti...
Finanza Personale

Come scrivere una lettera di recesso anticipato di affitto

In tutti i contratti ci sono alcune norme da osservare. Molte di queste riguardano il termine del rapporto contrattuale. Questo vale anche per il contratto di affitto. Può però succedere che abbiate bisogno di rescinderlo con anticipo. Per fare tutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.