Il Post

Come vendere un immobile con procura speciale

di Ac Ac difficoltà: media

Come vendere un immobile con procura speciale   blog.soldionline.it Il mondo della vendita degli immobili è molto vasto, e può risultare complicato agli occhi di una persona poco esperta. Può capitare di non poter vendere direttamente un immobile, ma è necessario affidarsi a terzi per la vendita. Questa tipologia è nota come procura speciale, che non è altro che uno strumento giuridico con cui il proprietario può affidare ad una persona esterna la facoltà di rappresentarlo per un particolare affare. Nei passi successivi sono riportate tutte le indicazioni su come vendere un immobile con procura speciale.

1 Quando si sceglie di vendere un'unità immobiliare affidando tale compito ad una persona di fiducia, bisogna richiedere la procura speciale. Con questo documento è possibile permettere ad un terzo individuo di occuparsi dell'intera procedura. Il soggetto incaricato avrà la facoltà di trattare il prezzo del bene ed eventualmente incassare la somma derivante dalla vendita.

2 Tale procedimento può avere delle limitazioni, come quella relativa all'incasso della somma ricavata. Il proprietario dell'immobile in vendita potrebbe infatti essere l'unico a poterla riscuotere. Per formalizzare l'atto è opportuno contattare un notaio, al quale si dovranno fornire le generalità del proprietario e dell'incaricato. Una volta presentati i rispettivi codici fiscali e le carte d'identità, il notaio può far firmare l'atto.

Continua la lettura

3 Si deve inoltre depositare una dettagliata descrizione dei beni immobiliari allegando anche i dati catastali.  Se il bene è stato acquistato, se si è avuto in donazione oppure se è comunque pervenuto con atto notarile o con sentenza emessa dal giudice, bisogna esibire una copia della documentazione notarile o della sentenza.  Approfondimento Come richiedere la procura a vendere (clicca qui) Se proviene da un'eredità si deve allegare un facsimile della dichiarazione di successione.. 

4 Se colui che riceve questo compito viene anche incaricato di riscuoterne il ricavato ottenuto, deve provvedere a fornire al notaio il numero, la data in cui verrà erogato il pagamento e la denominazione dell'Ente che provvederà ad emetterlo. Infine occorre anche specificare se si tratta di ricevere un vaglia postale oppure un assegno bancario.

5 È bene infine ricordare che, come del resto accade anche per ogni altra tipologia di procura, è possibile decidere di annullarla, ma solamente se essa non è di tipologia irrevocabile. Per ottenere una revoca, la persona che desidera richiederla deve recarsi presso all'Ufficio Notarile presentando i propri documenti personali ed una fotocopia di ciò che intende revocare, oppure, se non è in possesso di quest'ultima, deve necessariamente riportarne i riferimenti essenziali.  

Guida all'atto pubblico di vendita Come revocare una procura Come stipulare il rogito notarile Come redigere una procura

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili