Come Valutare un'impresa con il metodo patrimoniale semplice

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il metodo patrimoniale semplice è una delle tante metodologie utilizzate in finanza per stimare il valore di un'impresa. Si basa sui dati dello stato patrimoniale correttamente rivalutati. Tale metodo, quindi, differentemente dai metodi reddituali e finanziari si basa su grandezze stock. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come valutare un'impresa, utilizzando il metodo patrimoniale semplice. Vediamo quindi come procedere.

25

I metodi più utilizzati nella valutazione d'azienda sono quelli finanziari (Discounted Cash Flow) e reddituali, spesso vengono utilizzati anche quelli di mercato basati su valori come i multipli. Più raro è invece l'utilizzo dei metodi basati sulla stima del valore delle grandezze stock, ovvero del patrimonio dell'impresa. Questi sono sostanzialmente due: Il metodo patrimoniale semplice e quello complesso.

35

La base di partenza del metodo patrimoniale semplice è costituita da una situazione contabile (sia essa un bilancio di esercizio o una situazione contabile infrannuale), della quale è in primo luogo necessario verificare la correttezza e veridicità, particolarmente sotto il profilo di corrispondenza tra bilancio e contabilità, e verificare quest'ultima sulla base dei principi contabili corretti e generalmente accettati. Si può soprassedere all'esame in oggetto, nel solo caso in cui, il bilancio sia certificato da una società di revisione indipendente, e la certificazione risulti favorevole. Anche in tal caso, è comunque necessario acquisire la relazione di certificazione ed è ugualmente opportuno, vagliarne i contenuti e gli apprezzamenti. Anche nel caso di stime interne (informali) l'esame può essere, se del caso, trascurato; è tuttavia consigliabile che l'esperto menzioni la circostanza nell'elaborato peritale.

Continua la lettura
45

Il metodo patrimoniale semplice eguaglia il valore dell'impresa a quello del capitale netto rettificato. A sua volta, questo è pari alla somma degli elementi positivi e negativi che sono presenti all'interno dello stato patrimoniale di un'impresa, quindi nel suo bilancio. Fondamentale, è la corretta valutazione di questi elementi. Il passivo (soprattutto i debiti), deve essere valutato secondo il valore di rinegoziazione, l'attivo secondo quello di riacquisto o di riproduzione del bene. In sostanza, si cerca di determinare quanto costerebbe ricreare un'azienda con la stessa struttura patrimoniale di quella valutata.

55

Il metodo patrimoniale semplice non viene utilizzato molto frequentemente nelle valutazioni di azienda, in quanto i casi idonei al suo utilizzo sono piuttosto rari; in particolare, è applicabile qualora i beni che compongono il patrimonio aziendale sono caratterizzati da un proprio valore, rilevante ed autonomo. È inoltre, da osservare, che il patrimonio è comunque un indice significativo del valore aziendale, in quanto il suo ammontare è interpretabile come una dei risultati della gestione passata, ed il punto di partenza per la gestione futura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Roce

La realizzazione del bilancio di esercizio di un'azienda rappresenta una delle attività più importanti della contabilità. Dal bilancio è infatti possibile ricavare informazioni utili sulla durabilità e le attività dell'azienda. Il documento del...
Aziende e Imprese

Come redigere i bilanci straordinari

Sia il bilancio d'esercizio che i bilanci che si riferiscono ad un periodo amministrativo inferiore all'anno, vengono redatti dagli amministratori, ciò nonostante, in momenti particolari della vita aziendale sono praticamente costretti a fare i cosi...
Aziende e Imprese

Come Inserire I Leasing In Bilancio

La guida in questione andrà a occuparsi di aspetti di carattere economico e, come avrete notato dal titolo, il fulcro del discorso girerà intorno alla risoluzione di Come inserire i leasing in bilancio. Partiamo andando a definire che cosa sia un contratto...
Aziende e Imprese

Come ricavare dallo stato patrimoniale la variazione delle rimanenze da inserire in conto economico

Le rimanenze di magazzino sono considerate quei beni acquistati da un'azienda e destinati alla vendita o che concorrono alla produzione nella quotidiana attività dell’impresa. All'interno delle rimanenze vengono annoverate le materie prime, le materie...
Aziende e Imprese

Come condurre un'analisi di bilancio per indici

L'analisi di bilancio per indici offre una sintesi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'azienda, per monitorarne l'andamento. Questo tipo di bilancio è rivolto ai soci, ai creditori, agli azionisti, allo stato, ecc, ed è utile...
Aziende e Imprese

Come Gestire il TFR nello stato patrimoniale

Il TFR (o trattamento di fine rapporto) è la somma che tutti i lavoratori percepiscono nel momento in cui cessa un rapporto di lavoro. Viene disciplinato dal codice civile all'articolo 2120 ed il calcolo è molto semplice. Viene effettuato sommando,...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sul conto patrimoniale

Il conto patrimoniale, più comunemente chiamato stato patrimoniale, è uno dei documenti contabili che compongono il bilancio d'esercizio, insieme al conto economico ed alla nota integrativa. Il conto patrimoniale definisce la situazione patrimoniale...
Aziende e Imprese

Come inserire un mutuo nello stato patrimoniale

Non sono poche le aziende che hanno mutui attivi, determinanti insieme ad altre attività del patrimonio netto dell'esercizio in un determinato periodo dell'anno. Vediamo come inserire un mutuo nello stato patrimoniale. È una attività importante per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.