Come usufruire delle detrazioni previste dal piano casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel 2008 abbiamo assistito alla convalida di un sistema di norme che consentiva di ampliare, demolire e poi ricostruire gli edifici. Tutto ciò si fondava sulle leggi regionali e sui piani regolatori locali. Grazie a tali norme, si andava a beneficiare delle detrazioni previste dal Piano Casa, nella misura del 36% o del 55%.
Nel 2014, in occasione della riqualificazione del patrimonio edilizio, il Governo Renzi ha apportato delle modifiche- Queste ultime riguardavano la ristrutturazione ed i bonus per mobili ed elettrodomestici.
Onde evitare disguidi e ulteriore confusione, occorre spiegare in cosa consistono le novità in ambito edilizio. Pertanto, in questa piccola guida, cercheremo di capire come usufruire delle detrazioni previste dal Piano Casa del 2014, nonostante i cambiamenti delle ultime normative.

27

Occorrente

  • Documentazione fiscale e tecnica dei lavori eseguiti
  • Conoscenza del Piano Casa 2014
37

Le nuove normative del Piano Casa fanno riferimento all'art. 3 DPR 380/2001. Nel T. U. Edilizia possiamo reperirle facilmente. In sostanza si possono annoverare, all'interno della ristrutturazione, i casi di demolizione e ricostruzione di strutture che presentano la stessa volumetria e sagoma dell'edificio preesistente.
In questo caso bisogna assolutamente prestare molta attenzione nel non riportare variazioni sul progetto dell'immobile. Questo perché l'ampliamento della struttura di base, seppur minimo, si considera come nuova costruzione.

47

Qualora si effettuasse un ampliamento di manufatti edilizi esistenti, le detrazioni previste dal Piano Casa non si potrebbero applicare, in quanto essse rientrano nella casistica delle nuove costruzioni. Ciò vuol dire che in questo caso non si prevedono riconoscimenti di bonus.
Se contestualmente si eseguono delle opere di ristrutturazione o riqualificazione, allora è possibile usufruire di agevolazioni che coprono una percentuale del 36% oppure del 55%.

Continua la lettura
57

Il nuovo Piano Casa del 2014 prevede una restrizione sui bonus relativi a mobili ed elettrodomestici che si sottopongono ad un doppio limite di spesa.
L'agevolazione si andrà a calcolare tenendo conto di un tetto massimo di 10.000 euro. Se si supera tale limite, allora non si ottiene alcun tipo di agevolazione.
Facciamo un esempio per capire meglio questo punto.
Se andate a spendere ipoteticamente 5.000 euro per la ristrutturazione, vi si riconoscerà il 50% di detrazione sui mobili.
Se invece i lavori superano la cifra di cui si tiene conto, allora non potrete beneficiare di alcun vantaggio.

67

Per usufruire delle detrazioni fiscali relative al Piano Casa, è fondamentale richiedere e conservare le dovute documentazioni che rilascerà la ditta responsabile dei lavori da eseguire.
Le attestazioni di devono conservare per 5 anni e si devono dichiarare in via obbligatoria nel modello unico (oppure nel 730).
Per eventuali dubbi o perplessità, anche inerenti al calcolo, è bene consultare le leggi regionali ed i piani regolatori comunali.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Raccogliete tutta la documentazione necessaria per beneficiare delle detrazioni.
  • Non dimenticate di consultare le leggi regionali ed i piani regolatori comunali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Detrazioni ristrutturazioni: 5 cose da sapere

Se dobbiamo eseguire dei lavori di ristrutturazione in casa o all'esterno, è noto che vi è la possibilità di ottenere la detrazione del 50%. Per accedere a questa agevolazione statale, è tuttavia necessario conoscere a fondo normative e modalità...
Richieste e Moduli

Detrazioni sulle ristrutturazioni: tutte le istruzioni

È difficile ogni qualvolta che occorre affrontare una spesa stabilire un budget preciso da poter investire, soprattutto se riguarda le ristrutturazioni di un immobile. Negli ultimi anni e mesi si sono presentati le possibili detrazioni e riduzioni previste...
Richieste e Moduli

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione di una porta blindata

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione di una porta blindata, secondo gli aggiornamenti più recenti dell'Agenzia delle Entrate. Le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie sono in atto da alcuni anni e riguardano quei lavori di...
Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Finanza Personale

Guida alle agevolazioni edilizie

Dato il momento di stallo economico in tutti i settori, i governi recenti, stanno tentando di rilanciare il settore edilizio in grave difficoltà. Le banche non concedono più mutui, soprattutto in assenza di solide garanzie, a copertura e molte case...
Finanza Personale

Come detrarre il 50% per una ristrutturazione edilizia

Con il passare del tempo, cambiano le leggi e i regolamenti per la nostra vita quotidiana. Attualmente è possibile detrarre il 50% per una ristrutturazione edilizia. Ciò ci permette di risparmiare denaro e ci invoglia ad effettuare lavori in casa. Senza...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare le detrazioni da lavoro dipendente

I contribuenti che producono dei redditi da lavoro dipendente possono, in base di dichiarazione dei redditi, detrarre l'irpef. Non si procede a nessuna riduzione in caso di sciopero o di contratto part-time. Vediamo insieme questa semplicissima guida...
Case e Mutui

Come ottenere il bonus di ristrutturazione

Secondo le disposizioni della Legge di Stabilità 2016, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato le agevolazioni riguardanti i costi energetici ed i costi di ristrutturazione. Si tratta di crediti o sconti di imposta denominati bonus energia e bonus ristrutturazione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.