Come usufruire del fondo di credito per i nuovi nati

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In seguito alla crisi economica che attanaglia buona parte della popolazione. Lo Stato fortunatamente mette in campo una serie di agevolazioni che hanno lo scopo di aiutare proprio le fasce più deboli economicamente parlando. A tal proposito sarà utile conoscere come poter usufruire di questi aiuti per avere un supporto economico che possa in un certo senso essere un incentivo nella vita quotidiana. In questa guida avremo modo di focalizzare l'attenzione su un particolare tipo di aiuto, destinato alle famiglie in un determinato momento. Attraverso gli utili suggerimenti di questa guida vedremo come usufruire del fondo di credito per i nuovi nati in maniera molto semplice. Ovviamente prima di procedere, qualora aveste ancora dei dubbi e delle riserve, è bene chiedere aiuto ed eventuali chiarimenti a qualche professionista del settore.

27

Occorrente

  • Modulo da riempire per ottenere il fondo di credito
37

Utilizzare questo fondo di credito per affrontare le spese per il nuovo nato

Se siete i genitori di un bambino nato, o adottato, negli anni 2012-2013-2014 potete richiedere il "fondo di credito per i nuovi nati" che non è altro che un prestito economico, fino a cinquemila euro, di cui si potrà usufruire e, e restituire massimo in cinque anni, a tasso agevolato. Naturalmente tutte le famiglie possono richiedere questo credito in quanto non ci sono limiti di reddito. Detto credito può essere utilizzato per qualsiasi spesa da sostenere per il nuovo nato, permettendo in questa maniera di seguire serenamente la crescita dei piccoli. L'elenco delle banche ed istituti di credito che aderiscono a questa iniziativa lo troverete su internet.

47

Richiedere un ulteriore contributo chi ha un figlio portatore di malattie rare

I suddetti moduli per la richiesta del credito li troverete presso la Banca da voi scelta o istituto di credito, e la scadenza per la presentazione delle domande è fissata al trenta giugno dell'anno successivo alla nascita o adozione del bambino. A tutte quelle famiglie che richiedono il credito ed hanno un figlio portatore di malattie rare spetta anche un ulteriore contributo che, riduce il tasso di interesse (Taeg) allo 0,5%. Nel caso specifico, si deve allegare alla domanda un certificato medico che attesti la malattia del bambino.

Continua la lettura
57

Concordare con la Banca in quante rate dovrà essere restituito il credito

La Banca effettuerà i dovuti accertamenti e se tutto risulta essere positivo darà la delibera alla concessione del beneficio accreditando la somma concessa come da accordi precedenti con il richiedente. Il credito potrà essere restituito in un'unica rata, oppure in diverse rate, come concordato con la Banca al momento della sottoscrizione del contratto. In caso di insolvenza, sarete soggetti alle ordinarie procedure esecutive per il recupero del credito.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Fondo credito nuovi nati: come fare domanda

Anche per quest’anno è previsto un fondo credito per i nuovi nati, che di fatto sostituisce quello conosciuto con la denominazione di bonus bebè. Per ottenerlo, occorre tuttavia seguire delle specifiche linee guida e presentare una documentazione...
Finanza Personale

Come ottenere un prestito agevolato se sei una neomamma.

Quando una coppia si sposa con l'intenzione di mettere su famiglia, ovviamente nutre il legittimo desiderio di avere al più presto un figlio. Al giorno d'oggi, però, possono purtroppo verificarsi anche degli impedimenti di tipo economico, che possono...
Richieste e Moduli

Come acquisire la cittadinanza italiana

Se risiedete in Italia e volete acquisirne la cittadinanza per ottenere tutti i diritti sia civili che politici, ci sono alcune regole che dovete sapere e alcuni passaggi che dovete eseguire. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato in maniera piuttosto...
Richieste e Moduli

Come richiedere la cittadinanza francese

Affrontare la richiesta della cittadinanza francese non è esattamente una passeggiata per tutti. I passi da compiere sono molti e soprattutto è necessario munirsi di pazienza per le lungaggini burocratiche richieste dalla prassi amministrativa francese....
Richieste e Moduli

Come richiedere la cittadinanza tedesca

Con il termine cittadinanza, si intende descrivere la condizione giuridica di un soggetto, attraverso il quale lo Stato gli attribuisce una serie di diritti e doveri ad esso collegato. Ogni Stato come vedremo, prevede per la sua acquisizione la presenza...
Richieste e Moduli

Come risalire alla data di nascita attraverso il codice fiscale

Il codice fiscale venne introdotto in Italia il 29 settembre 1963 con il decreto numero 609 del presidente della Repubblica. Viene attribuito ad ogni singolo cittadino alla nascita. L'ente che si occupa del suo rilascio è l'Agenzia delle Entrate. Non...
Lavoro e Carriera

Come iniziare al meglio l'anno lavorativo

All'interno della presente guida, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo che contraddistingue l'argomento principale della guida stessa, andremo a parlare di lavoro. Nello specifico, ci concentreremo su Come iniziare al meglio l'anno...
Richieste e Moduli

Come eliminare i nomi anagrafici superflui

Può accadere di ritrovarsi con secondi e terzi nomi anagrafici che sono superflui o che non piacciono, oppure complicano la vita quando per esempio si omettono in alcuni documenti ed in altri no. Alla fine ci si ritrova con un insieme di documenti contrastanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.