Come tutelarsi se un amministratore di condominio ha lasciato dei pagamenti insoluti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non è raro scoprire che un amministratore di condominio abbia tralasciato il pagamento di alcune bollette condominiali come le bollette dell'acquedotto o altri pagamenti da sostenere per conto dei condomini. Con l'arrivo di un nuovo amministratore, vengono a galla tutte le opere insolute del precedente. Vediamo, quindi, attraverso questa semplicissima guida, articolata in pochissimi ed efficaci passaggi, come tutelarsi se un amministratore di condominio ha lasciato dei pagamenti insoluti.

26

Se siete dei condomini o fate parte della categoria degli amministratori condominiali, vi sarà forse capitato di aver dovuto porre rimedio ad alcuni inconvenienti lasciati in sospeso dal precedente amministratore. Se vi arriva un sollecito di pagamento per una bolletta condominiale, come quella dell'acquedotto, sicuramente riguarderete tutte le ricevute del vostro avvenuto pagamento nei confronti del vecchio amministratore.

36

Dopo aver discusso della cosa con gli altri condomini, mettete al corrente anche l'amministratore attuale. Oppure se siete voi stessi che gestite il condominio, contattate il vecchio amministratore e chiedete spiegazioni. La spiegazione che vi viene data, molto spesso, può essere quella che alcuni condomini non abbiano rilasciato la quota dovuta. Quindi che il pagamento non è potuto avvenire. L'amministratore precedente ha il dovere di mostrare tutte le bollette che testimoniano che il rilascio delle quote non avvenuto.

Continua la lettura
46

Qualora le quote fossero state regolamene elargite da tutti i condomini, senza il pagamento del bollettino, vuol dire che la persona in questione può essersi indebitamente dei vostri soldi o di quelle dei condomini. Immediatamente si deve convocare un'assemblea straordinaria affinché si possa provvedere al pagamento del bollettino per prevenire un distacco obbligatorio dell'erogazione della fornitura. Nel caso il vecchio gestore del condominio non provveda immediatamente a pagare il bollettino insoluto, cominciate voi stessi ad inoltrare un'azione legale nei suoi confronti. Magari rivolgendovi ad un bravo avvocato specializzato, per quanto possibile, su queste questioni. Purtroppo le questioni condominiali sono sempre piuttosto spinose ed ostiche da affrontare. Per cui è consigliabile rivolgersi ad un professionista del settore che sappia indirizzarvi nella maniera giusta e opportuna. Abbiamo, quindi visti attraverso questa semplice guida come tutelarsi se un amministratore di condominio ha lasciato dei pagamenti insoluti.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui decideste di avviare un'azione legale, rivolgetevi ad un avvocato specializzato in queste questioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come richiedere un'assemblea straordinaria di condominio

Un'assemblea di condominio è un evento che si svolge regolarmente. Ha di solito cadenza mensile, sebbene le sue tempistiche siano a discrezione del condominio. Al suo interno si discute di pagamenti, ordine, regole e tutti gli altri temi di interesse...
Banche e Conti Correnti

Come gestire il conto corrente del condominio

La gestione e l'amministrazione del condominio è compito spettante all'amministratore condominiale. Quest'ultimo ha anche facoltà di irrogare sanzioni pecuniarie ai condomini qualora non rispettino il Regolamento. Secondo la legge, gli immobili con...
Case e Mutui

Come Revocare Un Amministratore Di Condominio

L'amministratore di condominio è la persona che ha il potere esecutivo all'interno di un condominio. L'amministratore non instaura nessun rapporto con il condominio in quanto persona non giuridica, ma con i singoli condomini, che invece sono personalità...
Case e Mutui

Come revocare l'amministratore di condominio

La maggior parte dell'ente persone nell'epoca moderna vive in un condominio. Nonostante questo fatto abbia anche dei notevoli vantaggi, c'è comunque bisogno di designare un amministratore di condominio che si occupi di tutti i problemi e della gestione...
Lavoro e Carriera

Come diventare amministratore di condominio

L'amministratore di condominio è una persona che gestisce le spese. Egli si fa carico dei lavori da effettuare nel condominio e successivamente della supervisione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che sono stati eseguiti. Generalmente...
Case e Mutui

L'amministratore di condominio: obblighi e responsabilità

In questa guida ci occuperemo di elencare tutti gli obblighi (o comunque quelli più importanti) e le responsabilità che deve rispettare qualsiasi amministratore di condominio. Infatti, come si sa bene, tutti i condomini hanno bisogno di un rappresentante...
Richieste e Moduli

Come sollecitare l'intervento dell'amministratore di condominio

A partire dal 18 giugno 2013, avere un amministratore di condominio è diventato obbligatorio per tutti gli stabili in cui vi alloggiano più di otto nuclei familiari. Questo perché, maggiore è il numero di abitanti in un palazzo, maggiore è il rischio...
Case e Mutui

Amministratore di condominio: come sceglierlo

Quando la propria abitazione si trova all'interno di una palazzina, è necessario avere un buon amministratore di condominio. In questo modo si cerca di gestire al meglio la convivenza civile tra i condòmini. Le decisioni riguardanti gli aspetti comuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.