Come trattenere la caparra confirmatoria

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Secondo il Codice civile, articolo 1385, se nel momento in cui si conclude un contratto una parte consegna all'altra una certa cifra o dei beni fungibili, cioè che possano avere un valore monetario, per confermare la sua intenzione di adempiere alle norme stabilite nel contratto stesso, ci si trova di fronte a una caparra confirmatoria. L'articolo 1454 del C. C. Specifica poi che qualora la parte acquirente risulti inadempiente vi è la possibilità di trattenere questa somma.
Vediamo dunque, come trattenere la caparra confirmatoria. Non ti resta che seguire tutti i passi della guida!

25

Versamento di una caparra confirmatoria

Quando si decide di comprare un immobile, lo si fa dopo aver visto numerose case e/o appartamenti e finalmente si è trovato ciò che corrisponde appieno alle proprie esigenze. Ovviamente la cifra da pagare è elevata e dunque occorre del tempo per averla a disposizione, anche perché solitamente si ricorre a un mutuo bancario. I tempi dunque si allungano e vi è l'esigenza che il venditore non proceda a sottoporre l'immobile ad altri possibili acquirenti. Ecco dunque che si avviene al versamento di una caparra confirmatoria. Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo due, documenti e caparra confirmatoria.

35

Documenti e caparra confirmatoria

Nei documenti della compravendita, oltre a tutti i dati riguardanti le parti interessate e l'immobile oggetto della compravendita, deve anche comparire l'esistenza di una caparra confirmatoria e una data di scadenza. Ciò certifica l'incasso dell'assegno del compratore. Per motivi diversi però l'acquirente al momento della scadenza può non essere in grado di pagare l'importo concordato per l'acquisto e a questo punto il venditore può trattenere la cifra versata a titolo di caparra e ritenere risolto il contratto. Per trattenere la caparra non è necessario comparire nuovamente davanti al notaio, ma è sufficiente inviare alla parte inadempiente una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo tre, lettera e raccomandata inerente la caparra confirmatoria.

Continua la lettura
45

Lettera e raccomandata inerente la caparra confirmatoria

Per trattenere la caparra confirmatoria, nella raccomandata, il venditore intima all'altra parte di adempiere ai suoi obblighi entro un certo termine, specificando che senza il pagamento di quanto dovuto il contratto sarà da considerarsi risolto. Perché il tutto sia conforme alla legge, si consiglia di far redigere tale lettera da un legale e di procedere alla notifica da parte di un ufficiale giudiziario per avere la sicurezza che l'inadempiente sia veramente venuto a conoscenza della volontà di trattenere la caparra. Non sono previsti procedimenti giudiziari da instaurare contro chi non ha perfezionato il contratto con il pagamento integrale e si è liberi di proporre ad altri acquirenti il bene che era oggetto della vendita. Ricordati di visionare anche i link in fondo alla guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come recedere da un contratto d'opera

Nella guida seguente, vi forniremo alcune informazioni estremamente utili su come recedere da un contratto d'opera. Quest'ultimo è un semplice rapporto regolato dal Codice Civile, che scatta quando vi rivolgete a determinate categorie lavorative. In...
Case e Mutui

Come monetizzare al meglio dalla vendita di casa

Con il termine monetizzare si intende la trasformazione di un asset in moneta ovvero in disponibilità liquide. In particolare quindi, per monetizzare una casa dovremo venderla. Questa operazione non è mai semplice e richiede, molto spesso, un lasso...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto con un costruttore

Quando si è in cerca della casa ideale e si ha la fortuna di trovarne una che corrisponda alle nostre esigenze, si è tentati di firmare celermente un contratto di compravendita al fine di evitare che qualcun'altro ci preceda e si accaparrarri l'abitazione...
Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
Case e Mutui

Come posticipare la data del rogito

Al momento di effettuare l'acquisto di un immobile, che sia esso ad uso abitativo o ad uso commerciale, viene stilato un contratto "preliminare" nel quale vengono espressamente elencate tutte le clausole d'acquisto. Queste clausole devono essere proposte...
Case e Mutui

Come comportarsi quando si affitta una casa

La recente tassazione della casa, sfavorisce i locali sfitti. Pertanto, sempre più proprietari promuovono l'affitto della seconda casa. Insieme all'affittuario hanno precisi diritti e doveri. Il primo deve consegnare l'appartamento in buone condizioni...
Case e Mutui

Come affittare una casa vacanza: dettagli da conoscere

Affittare una casa in vacanza non è cosi semplice come può sembrare a prima vista. Pertanto nella guida che segue illustreremo come procedere per affiatarne una e quali sono i dettagli fondamentali da conosce e ai quale fare estrema attenzione. Non...
Case e Mutui

Come disdire un contratto di locazione

Conoscere tutti i dettagli del proprio contratto di locazione, evita possibili sorprese legali che preferiremmo non avere. Alla fine del contratto, questi generalmente viene rinnovato, sia dal locatore che dal conduttore, basandosi sulle condizioni precedentemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.