Come trattare in contabilità l'affitto d'azienda

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'aumento della competitività e la metamorfosi del mercato verso una forma che ha al proprio centro sempre più la specializzazione in determinate mansioni porta le imprese a doversi di continuo rivisitare, rimanendo in costante trasformazione e necessitando di profili dirigenziali che conoscano i dettagli di tutto gli ambienti che attecchiscono alla propria azienda. Per tale motivo, spesso e volentieri, con una molto più alta frequenza negli ultimi anni, stiamo assistendo alla pratica della cessione in affitto di alcuni rami dell'azienda, se non di questa nella sua totalità. Passiamo infatti dalle situazioni in cui ci cede, per esempio, la gestione dei contratti assicurativi ad un'impresa che si occupa solamente di quello, alle situazioni in cui l'intera azienda viene ceduta in affitto, con il proprietario che si accontenta allora solamente di ricevere i canoni di locazione scontati dei costi ad esso competenti. Proprio questo è il tema su cui oggi concentriamo la nostra guida su come trattare in contabilità l'affitto d'azienda. Buona lettura!

24

Riferimenti normativi

La possibilità di stipulare un contratto di affitto che ha per oggetto l’azienda è prevista dall’articolo numero 2562 del nostro Codice Civile. In questo articolo viene precisato che sono applicate le stesse regole che sono inserite nell'articolo numero 2561; esse infatti sono riferite all'usufrutto dell'azienda. Tenendo presente dunque tali disposizioni, l’affittuario dell’azienda può gestire tranquillamente questa situazione, ma non può eseguire modifiche sulla destinazione; deve quindi conservare l’efficacia dell’organizzazione, degli impianti e delle normali dotazioni di scorte.

34

Aspetto contabile della pratica

Abbiamo nei confronti di questa forma contrattuale molti aspetti a cui dobbiamo prestare attenzione; essi riguardano il campo fiscale, civilistico e contabile. Per ciò che concerne l'aspetto contabile il contratto di affitto d’azienda non dà nessuna possibilità di un trasferimento di beni; l’affittuario non deve iscrivere nel suo stato patrimoniale quello che riceve e l’affittante non può eliminare i beni oggetto del contratto dalla contabilità. Questo contratto deve essere, però, rilevato all'interno del sistema dei conti d’ordine.

Continua la lettura
44

Registrazione contabile

Per le valutazioni bisogna calcolare non solo le variazioni contabili, ma anche i plusvalori latenti. Infatti, un comma dell'art. 2562 stabilisce che la differenza esistente tra le consistenze d’inventario tra l'inizio e la conclusione dell’usufrutto venga regolata in danaro. Questa pratica deve tener conto dei valori correnti al termine dell’usufrutto. Possiamo affermare che in base al confronto che si esegue tra il “saldo” e il differenziale tra i valori contabili si determina contabilmente una sopravvenienza attiva oppure passiva che è a carico dell'affittante e una sopravvenienza passiva a carico dell’affittuario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare addetto alla contabilità generale

L'addetto alla contabilità generale, un tempo denominato ragioniere, è una figura professionale molto richiesta nel settore lavorativo economico e aziendale. Il suo incarico principale è quello di gestire tutti i movimenti contabili generati all'interno...
Aziende e Imprese

Come Considerare, Valutare E Inserire In Bilancio Le Soppravvenienze Attive E Passive

Nell'ambito dell'economia aziendale, essere in grado di saper valutare ed inserisce in bilancio le sopravvivenze attive e passive, riveste un ruolo molto importante. Non a caso infatti all'università, al fine di conseguire una laurea in materia, lo studente...
Aziende e Imprese

Come trattare gli imballaggi in contabilità generale

Gli imballaggi danno luogo, contabilmente, a delle problematiche differenti nella contabilità generale, a seconda della loro tipologia e della destinazione. In questa semplice ed esauriente guida vi proponiamo di fare chiarezza su come trattare gli imballaggi...
Lavoro e Carriera

Come gestire la contabilità intercompany

Non tutti sanno, che ogni settore lavorativo o burocratico o statale, ha bisogno di una gestione patrimoniale di contabilità e di procedimenti burocratici, qui di seguito cercheremo di comprendere in modo semplificato ma attendibile di: come gestire...
Richieste e Moduli

Come garantire il pagamento dell'affitto

Cominciamo col dire che l'attuale situazione economica del nostro Paese ha influito molto sul mercato immobiliare che sta attraversando un periodo non eccezionale. Infatti, la maggioranza delle persone sta vivendo una situazione lavorativa sempre più...
Case e Mutui

Affittare con contratto 4+4: errori da evitare

Avere un appartamento da mettere in affitto rappresenta oggi una rendita aggiuntiva, che per molte famiglie significa avere la possibilità di integrare in modo adeguato le proprie entrate mensili. Sia che si tratti di una proprietà ereditata da una...
Aziende e Imprese

Come registrare i conti in partita doppia

La partita doppia è un metodo di scrittura contabile che viene applicata al sistema del reddito. Essa riguarda la registrazione dei fatti di gestione simultaneamente in due gruppi di conti: numerari ed economici. Un conto di natura numerica si riferisce...
Case e Mutui

Come affittare un appartamento arredato

Prendere in affitto un appartamento arredato può rappresentare l'esatta soluzione in due situazioni. Qualora si abbia l'esigenza di prendere rapidamente una casa in locazione o se la permanenza al suo interno è relativa ad un certo periodo temporale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.