Come trasferire la residenza fiscale all'estero

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se stai pensando di lasciare l'Italia, ti sei mai chiesto quali rischi corri se l’Amministrazione Finanziaria ritenesse che tua residenza fiscale, ovvero il baricentro dei tuoi affari, si trovi ancora ubicata dove domiciliavi un tempo? Se hai deciso che l’Italia non è più la culla dei tuoi affari economici o ritieni che il costo della fiscalità italiana giustifichi il tuo trasferimento all'estero è bene fare attenzione a tutti i dettagli che questo comporta in modo da ottemperare ad ogni formalità. Per questo è interessante capire come trasferire la residenza fiscale all'estero.

25

Gli organi fiscali per eccellenza, la Guardia di Finanza ed il Fisco, partono dal presupposto che il trasferimento all’estero di un soggetto possa essere fittizio a scopo di interesse economico; sono focalizzati pertanto a combattere il fenomeno che sottrae reddito imponibile allo Stato italiano.
Ogni cambio di residenza “sospetto” è motivo di ricerca di prove tangibili e giuridiche che riconducano il soggetto alla residenza italiana al fine di tassarne il patrimonio. Il punto cruciale quindi è l’inappuntabile cambio di residenza che, come vedremo in seguito, deve essere di fatto e non soltanto di diritto.

35

Un soggetto per risultare residente fiscale in Italia deve:
a) essere iscritto all'anagrafe presso un Comune italiano
b) essere domiciliato in Italia, ovvero farne la base del proprio business
c) essere residente in Italia, ossia dimorarne abitualmente
Anche uno solo di questi elementi può documentare la competenza fiscale nel territorio: pertanto il Fisco tassa indifferentemente chi rientra nell'uno o nell'altro di questi casi. Chi trasferisce la residenza fiscale all'estero deve assicurare e quindi comprovare la sussistenza di queste circostanze al di fuori dello stato italiano.

Continua la lettura
45

Devi pertanto documentare il trasferimento all’estero della residenza anagrafica, del domicilio e della dimora per la quasi totalità del periodo d’imposta. Per prima cosa provvedi alla cancellazione della residenza al tuo Comune entro 1 anno dal trasferimento all'estero e conseguentemente all'iscrizione all’A. I. R. E. (Anagrafe Italiana Residenti all'Estero) del Comune di residenza prima del trasferimento all'estero. Ricorda che va fatta entro 3 mesi dall'espatrio. Attenzione che questo requisito da solo non è esaustivo: è sostanziale un effettivo espatrio anche dell’attività principale e della dimora (condizione questa difficilmente sostenibile se parte del nucleo familiare rimane residente in Italia).

55

Possono aiutare a comprovare l’effettivo trasferimento un contratto di locazione con relative utenze in territorio estero, il trasferimento della sede dei propri interessi, affetti inclusi, l’espletamento dell’attività lavorativa fuori dall'Italia. Rappresentano invece una minaccia la presenza di proprietà immobiliari nel territorio italiano, l’ubicazione della famiglia, l’iscrizione a circoli o clubs, così come le spese alberghiere o le riunioni sociali svolte in Italia. A tale proposito ti invito a leggere la circolare n.304/E del 1997. Tuttavia, come appare dalla risoluzione ministeriale relativa che definisce alcuni indicatori, è molto difficile provare allo Stato Italiano il trasferimento della residenza fiscale, perché dal canto suo non vuole perdere "materiale tassabile".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare la dichiarazione per cambio di residenza o di abitazione

La residenza si definisce come il luogo nel quale l'individuo ha la sua abituale dimora. Quindi la residenza diviene il posto in cui la persona vive con una certa continuità. È importante ricordare che ciascun soggetto è libero di definire la propria...
Finanza Personale

Come trasferire fondi di investimento

Tra i motivi che impediscono agli investitori di chiudere i rapporti con una banca e aprirne altre con un nuovo istituto, quando la situazione è divenuta insostenibile per la lievitazione dei costi di gestione del conto corrente o magari per le difficoltà...
Finanza Personale

Come disdire il pagamento della tassa rifiuti in caso di trasferimento

La tassa che tutti quanti pagano per la raccolta dei rifiuti soliti urbani, viene chiamata TARSU. In buona sostanza rappresenta una tassa obbligatoria a chiunque getti rifiuti. Pertanto viene pagata per il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani che...
Finanza Personale

Come chiudere il conto arancio

Al giorno d'oggi sempre più persone scelgono di disporre di un conto corrente data la facilità con cui permette di eseguire diverse operazioni di pagamento senza dover necessariamente disporre di soldi in contanti. In alcuni casi, tuttavia. L'apertura...
Aziende e Imprese

Il trasferimento dell’azienda e del ramo d’azienda: la normativa

Per azienda si intende il complesso dei beni organizzati da un imprenditore per l'esercizio dell'attività di impresa. In determinati casi può accadere che l'azienda, o una parte di essa, venga ceduta ad altro imprenditore per la continuazione dell'esercizio...
Aziende e Imprese

Come gestire un trasferimento d'azienda

Il trasferimento d’azienda si attua quando viene sostituito il titolare della stessa. Il procedimento prevede diverse operazioni quali cessione, donazione, conferimento, affitto, usufrutto, ed infine fusione e scissione. Ogni operazione citata prevede...
Richieste e Moduli

Come richiedere il trasferimento delle linea telefonica Telecom

Nel momento in cui ci si trasferisce in una nuova casa, si deve far fronte a diversi cambiamenti. Anzitutto, occorre spostare i contratti luce, acqua e gas presso un nuovo domicilio. Anche la linea telefonica si vede trasferire nella nuova casa e in tal...
Aziende e Imprese

Le diverse tipologie di società

La società è la forma più diffusa di esercizio collettivo dell'impresa, ovvero lo svolgimento di un'attività economica da parte di varie persone fisiche. Precisamente si tratta di un'organizzazione di individui e beni o servizi coordinata al raggiungimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.