Come tenere la contabilità in primanota

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se viene bollato, secondo le norme di legge, può fare le veci del libro giornale, la prima nota è un registro delle entrate e delle uscite di immediata lettura; esso non è obbligatorio, ma è un valido aiuto per un'attività commerciale. Con questo registro oltre ai movimenti di cassa si possono fare anche quelli bancari e quindi verificare periodicamente il saldo bancario. Questa guida dà delle informazioni su come tenere la contabilità in primanota.

26

Occorrente

  • Registro primanota, Excel o software specifico per la primanota
36

Il funzionamento

Prima di conoscere il funzionamento della prima nota e come compilare correttamente questo registro, è opportuno spiegare cosa è. Questo documento è una forma di contabilità veloce che include solo conti economici, cioè costi e ricavi. Bisogna quindi segnare tutti i costi e i ricavi, rispettivamente in dare o in avere, ogni qualvolta ne abbiamo uno. La prima nota va compilata quasi quotidianamente per avere chiara la liquidità dell'azienda e per avere un saldo veloce, anche se approssimativo e parziale.

46

Operazioni economiche

Nel registro prima nota devono comparire tutte le operazioni economiche: pagamento delle tasse, pagamento delle retribuzioni, ricevuta/emissione di fatture, pagamenti per la manutenzione del negozio, riscossione da clienti, pagamento fornitori, etc. Facciamo un esempio: in data 19/06/2014 abbiamo pagato un fornitore con assegno per una somma di 300,00 euro ed abbiamo incassato da una vendita 200,00 euro da un cliente. Per il pagamento dobbiamo segnare, sotto la colonna AVERE, fornitore X assegno nr. 12 di 300,00 euro; per l'altra operazione dobbiamo segnare, sotto la colonna DARE, emessa e riscossa fattura n°34 di 200,00 euro.

Continua la lettura
56

Registro cartaceo

Per tenere la prima nota abbiamo bisogno di un registro; esso può essere cartaceo oppure virtuale. In quest'ultimo caso dobbiamo scaricare uno specifico software con i campi già predisposti oppure possiamo creare un modello con Excel che poi compiliamo con i dati relativi alle operazioni che svolgiamo. Possiamo dire che il modello per la prima nota è molto simile al libro giornale perché è formato da righe e colonne. Dobbiamo utilizzare una riga per ogni operazioni e più colonne "fisse" le cui denominazioni comprendono: la data dell'operazione, la descrizione sintetica e l'importo disposto nella colonna denominata DARE se è un'entrata/ricavo oppure nella colonna AVERE se fa riferimento ad un'uscita/costo. Essendo la prima nota una contabilità "veloce" non è necessario differenziare l'imponibile dall'IVA; basta segnalare semplicemente il totale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vogliamo utilizzare una primanota virtuale ( excel o software ) facciamo di tanto in tanto un salvataggio su supporto esterno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come trattare gli imballaggi in contabilità generale

Gli imballaggi danno luogo, contabilmente, a delle problematiche differenti nella contabilità generale, a seconda della loro tipologia e della destinazione. In questa semplice ed esauriente guida vi proponiamo di fare chiarezza su come trattare gli imballaggi...
Aziende e Imprese

Come tenere la contabilità di un ristorante

Condurre con successo un'attività propria è il sogno di tante persone. Si tratta di uno dei lavori ideali, poiché permette di operare in un campo di nostra scelta. Ciò significa che, con tutta probabilità, si tratta anche del settore che amiamo....
Finanza Personale

Come gestire le fatture

Oggigiorno, tutte le imprese che esercitano un'attività commerciale acquistando beni o servizi primari, devono necessariamente emettere delle fatture. Alla chiusura dei conti da contabilizzare, potrebbero venire a galla della incongruenze, causate dai...
Finanza Personale

5 regole per tenere la contabilità familiare

"Riuscire a far procedere tutto secondo i propri piani non è cosa da poco". Questa affermazione è perfetta per tutti gli stili di vita, ma diventa un po più difficile attuarla quando si parla di contesto familiare. In famiglia, infatti si fanno sempre...
Lavoro e Carriera

Come prepararsi all'esame di dottore commercialista

La seguente guida presenta una serie di regole e di suggerimenti su come prepararsi all'esame di dottore commercialista. Per prima cosa è necessario avere un costante desiderio di imparare, in quanto il tempo trascorso all'interno delle aule universitarie...
Aziende e Imprese

Come trattare in contabilità l'affitto d'azienda

L'aumento della competitività e la metamorfosi del mercato verso una forma che ha al proprio centro sempre più la specializzazione in determinate mansioni porta le imprese a doversi di continuo rivisitare, rimanendo in costante trasformazione e necessitando...
Lavoro e Carriera

Come gestire la contabilità intercompany

Non tutti sanno, che ogni settore lavorativo o burocratico o statale, ha bisogno di una gestione patrimoniale di contabilità e di procedimenti burocratici, qui di seguito cercheremo di comprendere in modo semplificato ma attendibile di: come gestire...
Aziende e Imprese

Come gestire la contabilità con le banche

Per tutte le imprese è molto importante gestire al meglio la contabilità, osservando tutte le regole previste dalla legge per gli obblighi di scritture e di tenuta dei libri contabili. Tra la contabilità spiccano le registrazioni e la contabilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.